Advertisement

La Cina nelle news

FAZ, CINA PRIMO PARTNER COMMERCIALE DELLA GERMANIA

(AGI) - Berlino, 2 feb. - In occasione della visita di Angela Merkel in Cina la 'Frankfurter Allgemeine Zeitung' rivela che ormai Pechino e' diventato il primo partner commerciale della Germania, se si sommano il volume delle importazioni e delle esportazioni. La bilancia commerciale tedesca nei riguardi del Paese piu' popoloso del pianeta rimane pero' ancora negativa, con 80 miliardi di euro di importazioni dalla Cina nel 2011 ed esportazioni per 65 miliardi. Da nessun altro Paese al mondo la Germania importa piu' merci di quelle prodotte nella terra di Confucio, larga parte delle quali e' costituita ormai da apparecchi elettronici. Nel frattempo anche le esportazioni tedesche stanno crescendo con tassi altissimi, come conferma Jens Nagel, responsabile dell'Associazione delle industrie esportatrici tedesche (Bga), poiche' "lo scorso anno l'export tedesco verso la Cina e' aumentato di un quarto, quest'anno ci attendiamo una crescita a due cifre, forse il 15%". Piu' di un quarto delle merci tedesche esportate verso Pechino e' costituito da macchinari e impianti, come rivela Oliver Wack, responsabile dell'Associazione dei produttori del settore (Vdma), poiche' "da tre anni la Cina e' diventata il piu' importante mercato per i macchinari e gli impianti tedeschi".
  Un altro 25% delle esportazioni tedesche va messo sul conto dell'auto, con le case costruttrici germaniche che si sono gia' assicurati il 20% del mercato cinese, mentre la percentuale e' considerevolmente piu' alta per le autovetture di lusso.
  "Tre quarti delle macchine di lusso immatricolate nel 2010 in Cina sono di marca tedesca", dichiara Matthias Wissmann, presidente dell'Associazione delle aziende automobilistiche tedesche. Negli ultimi 15 anni il numero di impianti di produzione di auto tedesche in Cina e' quasi triplicato, arrivando a 190, mentre anche l'industria chimica germanica e' presente sul posto con piu' di 150 filiali produttive. In totale oltre 5mila aziende tedesche con oltre 220mila dipendenti operano ormai in Cina, che e' diventata il Paese straniero con il maggior volume di investimenti tedeschi, pari a 18 miliardi di dollari all'anno. Nel frattempo un'azienda tedesca su due ha in progetto di costruire impianti produttivi in Cina, che e' tuttavia attiva anche in senso contrario, poiche' attualmente sul suolo tedesco ci sono 700 aziende cinesi con 6600 dipendenti. "I cinesi ci vedono come la porta d'ingresso in Europa", dice Markus Hempel, responsabile per il mercato cinese di Germany Trade and Invest (Gtai), dal momento che "non hanno mai investito tanto in Germania come adesso".
  (AGI) .