Politica internazionale

Politica internazionale

Max Baucus, nuovo
ambasciatore Usa in Cina

Max Baucus, nuovo <br />ambasciatore Usa in Cina



di Giovanna Tescione
Twitter@GiTescione


Roma, 7 feb. - È Max Baucus il nuovo ambasciatore Usa in Cina che, a poche ore dalla sua nomina, promette di “rendere più solidi i rapporti con la Cina”. Dopo la nomina del Presidente Barack Obama e la conferma all’unanimità della Commissione Esteri del Senato, l’ultima parola è andata al Senato, che giovedì ha confermato la candidatura con voto unanime.Baucus, Democratico 72enne del Montana e senatore dal 1978, prenderà il posto di Gary Locke, primo ambasciatore di origini sino-americane in carica dal 2009.  Un uomo la cui “dedizione è ben nota a tutti” e “una scelta eccellente”, così lo definisce il democratico Harry Reid, leader della maggioranza al Senato.

 

Max Baucus è stato presidente della Commissione finanziaria del Senato statunitense dal 2007, occupandosi di politiche fiscali e commerciali, senza però avere nessuna esperienza in campo militare, di sicurezza né di altri temi che preoccupano la Casa Bianca. Tra questi anche le dispute territoriali con il Giappone (per il controllo delle isole Diaoyu/Senkaku) su cui i senatori hanno chiesto al nuovo ambasciatore di adottare una linea dura.

 

Ma Baucus non è del tutto a digiuno di Cina. Nel 2001 ha presieduto l’inclusione della Cina all’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) e, nonostante durante il suo incarico abbia mantenuto un atteggiamento ferreo contro le politiche commerciali e monetarie della Cina, l’Agenzia di Stato Xinhua, in un editoriale pubblicato venerdì intitolato “Nessun pic-nic per Baucus” – a sottolineare l’incarico delicato che lo aspetta in un “posto chiave nella promozione di una delle relazioni bilaterali più importanti” – lo definisce un personaggio “chiave”, che ha “facilitato l’entrata della Cina nell’OMC e promosso lo sviluppo dei rapporti economici con Pechino”, pur rimarcando il suo atteggiamento duro che ha più volte “fatto aggrottare la fronte”.

 

Positiva in fin dei conti la reazione della Cina che ha accolto la nomina di Baucus con entusiasmo. La Xinhua lo definisce un “candidato ben accetto”, sottolineando la necessità di una maggiore fiducia tra Washington e Pechino. “I rapporti bilaterali saranno più armoniosi e proficui nel momento in cui la Cina non sentirà più la minaccia di controllo dagli Stati Uniti e quando questi ultimi non troveranno più alcuna motivazione da parte cinese per mettere a repentaglio la sua leadership a livello mondiale”; scrive in un editoriale.

 

Al contrario del Washington Post che qualche mese fa sottolineava come non ci fosse “niente nel curriculum di Baucus” che “urlasse ‘Cina’”, e come ci fossero “candidati più qualificati” per quell’incarico, la Xinhua lo definisce invece “un noto esperto di Cina, in particolare su questioni economiche e commerciali” che ha “viaggiato decine di volte in Cina”, “il che lo rende una scelta saggia per Washington per trattare con la seconda più grande economia al mondo”.

 

Tuttavia, le relazioni tra la Cina e gli Stati Uniti sono di primaria importanza e, continua la Xinhua, “la prima cosa che Baucus dovrebbe fare al suo arrivo a Pechino sarà quella di imparare qualcosa in più sulla complessità dei rapporti bilaterali”.

 

7 febbraio 2014

ALTRI ARTICOLI:

 

XI A SOCHI PER RINSALDARE PARTNERSHIP CON PUTIN

 

TOKYO NEGA SU MASSACRO NANCHINO, PECHINO S'INFURIA

 

CINA-MYANMAR: MANCATI STANDARD, NUOVI GUAI CONDOTTA

 

FIRENZE, INCENDI: A FUOCO CAPANNONE GESTITO DA CINESI

 

DUBBI SU CRESCITA CINA, BORSE IN PICCHIATA

 

SPESE MILITARI IN CRESCITA, CINA SECONDA DOPO USA

 

ACQUISTO RISO, CINA ANNULLA AFFARE CON THAILANDIA

 

TOCHINA BUSINESS PROGRAM, AL VIA LA SECONDA EDIZIONE

 

PECHINO DURA SU RAPPORTO HUMAN RIGHTS WATCH:
"NEGA PROGRESSI CINA SU RIFORMA GIUSTIZIA
 

 

FRENANO MANIFATTURIERO E SERVIZI, MA ANCORA IN CRESCITA

 

MISSILE, CINA O NATO: TURCHIA PRENDE TEMPO 

 

CINA E INDIA, GARA A CHI HA L'ARIA PEGGIORE  

 

RAMZY (NYT) AL DESK DI TAIPEI DOPO IL RIFIUTO DEI VISTO CINESE 

 

AVIARIA: PERDITE PER CIRCA 2,5 MILIARDI DI EURO

 

L'ANNO DEL CAVALLO SENZA FUOCHI D'ARTIFICIO


ESPULSO DAL PARTITO L'EX SINDACO DI NANCHINO

 

ECFR: NEL 2013 UE DEBOLE NEL RAPPORTO CON CINA

 

RAMZY (NYT) AL DESK DI TAIPEI DOPO IL RIFIUTO DEL VISTO


OBAMA: CINA SCALZATA DA USA COME DESTINAZIONE PER INVESTIMENTI

 

TENNIS: LA VITTORIA DI LI NA, E' POLEMICA SL DENARO PUBBLICO


ATTIVISTA ANTI-CORRUZIONE CONDANNATO A 18 MESI

 

MOTORI DI RICERCA DI CARNE UMANA, LA PAURA DEL LINCIAGGIO ON LINE

 

SPEDIZIONE ESPLORA FONDALI MAR CINESE MERIDIONALE

 

UNDICI ORE DI TRATTATIVA, EVITATO DEFAULT CHINA CREDIT TRUST

 

BAIDU MAPPA LA MASSICCIA MIGRAZIONE DEL CAPODANNO

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci