Politica internazionale

Politica internazionale

Lima: Pechino contro fondo
clima, bacchetta Australia

Lima: Pechino contro fondo <br />clima, bacchetta Australia


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 5 dic. - L'impegno a costituire un fondo verde per il clima da quasi dieci miliardi di dollari non è sufficiente per la Cina. A lamentarsi è il vice capo della delegazione cinese presente alla conferenza della Nazioni Unite sul Clima, in corso in questi giorni e fino al 12 dicembre prossimo, a Lima, in Perù. L'iniziativa è stata giudicata "lontana dall'essere adeguata", ha dichiarato il rappresentante cinese alla conferenza, Su Wei, che in Cina è direttore del dipartimento per i cambiamenti climatici della Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme, l'agenzia di pianificazione economica del governo di Pechino. Su Wei ha ricordato il precedente impegno preso di arrivare al 2020 con un fondo da cento miliardi di dollari all'anno. "C'è ancora un forte gap", ha commentato l'inviato cinese.

 

Bersaglio principale della polemica è l'Australia, che non si è ancora impegnata a contribuire al Green Climate Fund (GCF) che servirà ad aiutare le nazioni emergenti ad affrontare i problemi derivanti dal surriscaldamento globale. Nelle scorse ore, il ministro degli Esteri di Canberra, Julie Bishop, aveva dichiarato in un'intervista che il suo Paese non intende contribuire al fondo ma focalizzarsi su azioni bilaterali con le altre nazioni del Pacifico e aveva aggiunto che la delegazione australiana a Lima non fornirà una indicazione precisa sul taglio delle emissioni dopo il 2020. "Non è una buona notizia - ha commentato Su Wei -  se è vero che hanno rifiutato di contribuire al GCF".

 

Il governo cinese ha dichiarato di recente di sperare che la conferenza nella capitale peruviana possa portare a un nuovo accordo sulle emissioni inquinanti in vista della Conferenza di Parigi del dicembre 2015, per entrare in vigore nel 2020, ma ha anche sottolineato, attraverso la portavoce del Ministero degli Esteri, Hua Chunying, che Paesi in differenti fasi di sviluppo devono portare contributi differenti al raggiungimento del risultato. Hua aveva ribadito la linea cinese sui cambiamenti climatici, secondo cui i Paesi avanzati dovrebbero "assumere la guida" nella lotta alle emissioni con finanziamenti ai Paesi in via di sviluppo.

 

Più ottimista, invece, il capo della delegazione cinese a Lima, Xie Zhenhua, che in Cina è vice capo della Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme, e che si è detto fiducioso riguardo al raggiungimento degli obiettivi di contenimento delle emissioni entro il 2020, in un'intervista concessa a Caixin il mese scorso. "La Cina sta facendo grandi sforzi per rispettare gli obiettivi del 2020 - ha dichiarato Xie - Al 2013, abbiamo ridotto le emissioni di biossido di carbonio del 28,5% rispetto ai livelli del 2005. Abbiamo altri sette anni per tagliare un altro 40-45%. La Cina può chiaramente farcela".

 

ALTRI ARTICOLI


OBAMA SU XI: ASCESA RAPIDA, MA PREOCCUPANTE


OLTRE CENTRO MILIONI DI TURISTI CINESI ALL'ESTERO



CINA RIBADISCE OPPOSIZIONE
A INTERFERENZE STRANIERE


PRIMA GIORNATA DELLA COSTITUZIONE,
XI JINPING PROMUOVE SPIRITO COSTITUZIONALE


TAIWAN: MA YING-JEOU SI DIMETTE, "NON ABBIAMO FATTO ABBASTANZA"

 

SPADAFORA: ANCHE ITALIA PARTNER CON CINA PER DIRITTI DELL'INFANZIA

 

HK: LEADER DI OCCUPY RILASCIATI DALLA POLIZIA

 

UN ANNO DOPO PRATO COMMEMORA LE VITTIME DEL ROGO 

 

TAIWAN: DIMISSIONI DI MASSA, CROLLA IL KUOMINTANG

 

HK: CINA CONTRO INDAGINI PARLAMENTARI BRITANNICI

 

AIDS: QUASI 500MILA I CINESI SIEROPOSITIVI

 

DA BRADANINI PREMIO GILLO PONTECORVO A ZHANG XUN

 

AL VIA SISTEMA DI ASSICURAZIONE SUI CONTI CORRENTI DEI RISPARMIATORI

 

SGEL E FONDAZIONI ITALIANE ENTRANO IN CDP CON IL 40,9%

 

BLOOMBERG: CINA SECONDO MERCATO AZIONARIO AL MONDO

 

DIFFAMAZIONE IN AULA, 500 AVVOCATI CONTRO LA REVISIONE

 

DA ISTUD E TSINGHUA UN MASTER RIVOLTO AL MADE IN ITALY

 

L'INCOGNITA DELLE ELEZIONI A TAIWAN E IL LAVORO PER IL RICONGIUNGIMENTO

 

YUAN A +11,2% NEI PAGAMENTI ESTERI


SECONDO INCIDENTE IN MINIERA IN DUE GIORNI, 11 MORTI

 

HK: ARRESTATI I LEADER DELLE PROTESTE, 116 I FERMI

 

DA PECHINO PRIMA BOZZA DI LEGGE SU VIOLENZE DOMESTICHE


INCENDIO IN MINIERA, 26 MORTI E 52 FERITI


SINOPEC NEL MIRINO DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE

 

HK: 32 ARRESTI DURANTE RIMOZIONE BARRICATE


TURISMO INNOVATIVO PER "CONOSCERE UN'ALTRA PECHINO"

 

BANCA MONDIALE: "ACCORDO CINA-USA SU CLIMA NON EVITERA' RISCALDAMENTO GLOBALE"

 

CINA: "GIUSTIFICABILE" ISOLA ARTIFICIALE AL LARGO SRPRATLY

 

NUOTO: SUN YANG POSITIVO AL DOPING, SQUALIFICATO A LUGLIO

 

CINA, MINISTERO CULTURA INCONTRA GIORNALISTI ITALIANI


BORSE AI MASSIMI DA TRE ANNI DOPO TAGLI DI INTERESSE PBoC

 

RISERVE GREGGIO CINESI A 91 MILIONI DI BARILI
Pechino rivela la cifra per la prima volta

 

ACCORDO FIAT-GAC: IN 4 ANNI 760MILA AUTO IN CINA

 

XI NELLE FIJI PER LA "DIPLOMAZIA DAL TOCCO DELICATO"

 

GIORNALISTA ALLA SBARRA, DIVULGO' DOCUMENTO DEL PCC

 

PBOC TAGLIA TASSI D'INTERESSE PER SOSTENERE L'ECONOMIA


PECHINO SIGLA CONTRATTO, 12 MILIARDI PER FERROVIA IN NIGERIA

 

GOVERNO PROMETTE SOSTEGNO A PICCOLE IMPRESE

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci