Politica internazionale

Politica internazionale

CINA-USA: XI OGGI DA OBAMA
"Apriti sesamo" alle multinazionali Usa in Cina

CINA-USA: XI OGGI DA OBAMA<br /> Apriti sesamo  alle multinazionali Usa in Cina


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

 

Pechino, 24 set. - E' ancora l'economia a dominare il secondo giorno di visita negli Stati Uniti di Xi Jinping, che oggi si recherà a Washington dove verrà ricevuto dal presidente Barack Obama. L'incontro tra i due uomini più potenti del mondo verterà sui temi che dividono le due sponde del Pacifico, a cominciare dallo spionaggio informatico e dall'atteggiamento assertivo della Cina nel Mare Cinese Meridionale, e gli analisti lo prevedono come difficile per Xi che dovrà difendere la Cina dalle critiche statunitensi. Nei due giorni passati a Seattle, il presidente cinese ha voluto rassicurare le diverse platee con cui si è incontrato sulla necessità di mantenere buone relazioni tra Washington e Pechino, soprattutto sotto il profilo economico e commerciale.

Se la giornata di ieri verrà ricordata per la battuta sulla serie televisiva Usa "House of Cards", riguardo alla campagna contro la corruzione da lui stesso voluta nel Partito Comunista Cinese, quella di oggi può essere riassunta con un'altra citazione, proveniente, invece, dalla cultura araba. "Apriti Sesamo" è stata la battuta scelta da Xi per manifestare l'apertura del mercato cinese alle multinazionali americane. Xi ha incoraggiato i grandi gruppi a stelle e strisce a fissare in Cina il proprio quartier generale per l'Asia. "La Cina - ha promesso Xi - si aprirà ancora di più al mondo: senza riforme non ci sarà spinta; senza apertura non ci sarà progresso". A colloquio con quindici tra i volti più noti dell'industria americana (tra cui Jeff Bezos di Amazon e Tim Cook della Apple) e cinese (come Robin Li di Baidu e Pony Ma di TenCent) Xi ha promesso la protezione dei diritti di proprietà intellettuale e ha ricordato il ruolo positivo delle aziende Usa in Cina.

Dopo il forum con gli imprenditori, Xi ha visitato il campus della Microsoft assieme al fondatore del gruppo, Bill Gates, e all'attuale Ceo, Satya Nadella. Il presidente cinese ha avuto un altro colloquio con i dirigenti dei gruppi i internet, dove ha incontrato anche Mark Zuckerberg, con cui ha scambiato qualche parola in cinese. Il colloquio, inizialmente previsto di oltre un'ora, è durato solo pochi minuti, durante i quali Xi ha salutato i presenti e si è prestato ad alcune foto di rito con loro. Il tardo pomeriggio è stato dedicato alla visita, in compagnia della moglie, Peng Liyuan, alla Lincoln High Scholl di Tacoma, città gemellata con Fuzhou da quando Xi stesso negli anni Novanta ricopriva la carica di capo del Pcc a livello provinciale nel Fujian. Xi ha ricevuto in dono una maglia della locale squadra di football con il numero 1 stampato sul retro e ha posato per alcune foto con i giocatori.

Oggi comincia la parte più difficile del viaggio negli Usa di Xi Jinping. Nel pomeriggio, ora di Washington, è previsto l'arrivo nella capitale federale e in serata la cena di lavoro assieme al presidente Obama, al segretario di Stato, John Kerry, e al consigliere per la sicurezza nazionale, Susan Rice, che nei giorni scorsi aveva sollevato più volte le critiche degli Stati Uniti nei confronti della Cina per i casi di cyber-spionaggio ai danni delle imprese e degli enti governativi Usa da parte dei pirati del web cinesi. A complicare la posizione di Xi Jinping c'è anche il caso della donna d'affari Sandy Phan-Gillis, che secondo fonti americane si trova in stato di detenzione in Cina da sei mesi e su cui la Casa Bianca intende chiedere spiegazioni. Gli osservatori si dicono per ora critici sulla possibilità di risultati significativi dall'incontro tra Xi e Obama a Washington, anche se lasciano aperta la porta alla possibilità di un accordo di massima sul cyber-spionaggio per evitare un'escalation della tensione tra i due Paesi.

 

24 SETTEMBRE 2015

 

LEGGI ANCHE

 

XI A SEATTLE CHIEDE COOPERAZIONE
Guerra Cina e Usa porterebbe al "disastro"
 

 

AL VIA VIAGGIO DI XI JINPING NEGLI USA : LE TAPPE, L'INTERVISTA AL WSJ

 

DOSSIER: IL VIAGGIO DI XI NEGLI USA

 

PIU' AFFARI CHE POLITICA NEL VIAGGIO DI XI IN USA

 

 

ALTRI ARTICOLI

 


XI A SEATTLE CHIEDE COOPERAZIONE
Guerra Cina e Usa porterebbe al "disastro"

 

CALO PMI, MANIFATTURIERO TRASCINA MERCATI AL RIBASSO

 

XINJIANG, ALMENO 5 MORTI IN ATTACCO A MINIERA

 

CACCIA CINESE SFIORA AEREO SPIA AMERICANO

 

MEDIA: FIRMATO ACCORDO SU COOPERAZIONE PERMANENTE

 

AL VIA VIAGGIO DI XI JINPING NEGLI USA : LE TAPPE, L'INTERVISTA AL WSJ

 

LICENZIATO NUMERO DUE AUTORITA' VIGILANZA MERCATI

 

XI E PAPA FRANCESCO IN USA A DISTANZA DI POCHE ORE


PIU' AFFARI CHE POLITICA NEL VIAGGIO DI XI IN USA

 

MIGRANTI: GLOBAL TIMES ELOGIA GERMANIA, UE IMPREPARATA

 

SETTE INFARTI DURANTE MARATONA PECHINO, ALTI I LIVELLI DI SMOG

 

APP STORE DI APPLE SOTTO ATTACCO IN CINA

 

GRAN BRETAGNA VERSO PRIMO REATTORE MADE IN CHINA 

 

FED SCEGLIE LA CAUTELA, TASSI FERMI TRA 0 E 0,25%
Analisti, rischio frenata Cina dietro decisione su tassi

 

BORSE CHIUDONO IN LIEVE RIALZO DOPO DECISIONE FED

 

PECHINO: CINA NON UNICO MOTIVO PER DECISIONE FED

 

 

@Riproduzione riservata



每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci