Politica internazionale

Apre consolato
italiano a Chongqing

di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest


Pechino, 2 gen. - Il consolato italiano di Chongqing in Cina ha aperto ufficialmente con una cerimonia di presentazione a cui ha partecipato il nuovo console generale Sergio Maffettone. Nel discorso di presentazione della nuova sede diplomatica, Maffettone ha sottolineato lo sforzo del Ministero degli Esteri italiano che ha voluto puntare sulla metropoli nel sud della Cina come "fondamentale snodo economico-commerciale" per le imprese italiane che vogliono investire nel Paese. Il nuovo consolato contribuirà a "rafforzare le relazioni bilaterali, intensificare una già proficua cooperazione a livello economico-commerciale e dare nuovo slancio a un processo di reciproca conoscenza culturale". Urbanizzazione, agricoltura, ambiente e sanità saranno i quattro pacchetti strategici dell'azione economica del nuovo consolato italiano a Chongqing.

Maffettone ha poi ricordato anche i punti principali del nuovo documento programmatico del governo per il rilancio dell'economia -"Destinazione Italia"- attraverso l'attrazione degli investimenti e l'aumento di competitività e Internazionalizzazione delle imprese. Tra le industrie italiane di fama internazionale presenti a Chongqing, il nuovo console generale ha citato Fiat e Iveco. L'apertura del consolato, ha sottolineato Maffettone, "mira ad attirare un numero ancora maggiore di studenti cinesi in Italia per l'iscrizione a corsi di economia e ingegneria".

Il nuovo console ha poi fatto riferimento all'Expo di Milano 2015, confermando che l'azione del consolato a Chongqing sarà in linea con quanto stabilito nella recente quinta sessione plenaria del Comitato governativo Italia-Cina. Una menzione particolare Maffettone l'ha dedicata al progetto "Italia in Cina" che comprende la pubblicazione di una newsletter mensile, di una app per smartphone e di un sito web per raccogliere le notizie provenienti dall'Ambasciata e dai Consolati Generali d'Italia in Cina. L'apertura del consolato italiano a Chongqing è stata ripresa anche dai maggiori organi di stampa cinesi. Il quotidiano filo-governativo China Daily ha sottolineato come la metropoli del sud della Cina possa attrarre sempre più investitori italiani, e ha sottolineato l'interesse del governo italiano per il sud-ovest della Cina, e in particolare proprio Chongqing.


Maffettone ha infine aggiunto che l'Italia continuerà nel suo impegno a rilasciare visti e a semplificare le procedure per il loro ottenimento da parte dei cittadini cinesi che vogliono andare in Italia per turismo. Oltre alla metropoli-provincia di Chongqing, il nuovo consolato italiano avrà in carico anche le province meridionali e sud-occidentali cinesi di Sichuan, Yunnan e Guizhou.

2 gennaio 2014

 

ALTRI ARTICOLI:


L’INFLUENZA SUI MARI CINESI


FIGLI ILLEGITTIMI: XIAO JIE, IL BAMBINO CHE NON ESISTE

 

IL MITO DI MAO RESISTE A 120 ANNI DALLA NASCITA

 

LA VIOLENTA KASHGAR, NUOVO HUB COMMERCIALE DELL'ASIA

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci