Politica interna

Politica Interna

Pechino: tentato suicidio
di massa, molti ricoverati

Pechino: tentato suicidio <br />di massa, molti ricoverati


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 15 ago. - Un gruppo di persone ha tentato un suicidio di massa a Pechino, nei pressi della zona di Shichahai, tradizionale luogo turistico nella zona dei laghi vicini alla Città Proibita, l'antica sede imperiale cinese, nel cuore della capitale. Ancora non si conosce il numero di persone ricoverate per avere ingerito pesticidi. Lo riferisce oggi il magazine economico-finanziario Caixin, una delle voci più autorevoli della Cina, e la notizia è comparsa anche sul tabloid Global Times, pubblicato dal Quotidiano del Popolo, il più importante giornale cinese, secondo cui l'incidente è avvenuto nella giornata di oggi.

Le immagini scattate in orario diurno nell'area mostrano un gruppo di persone - qualche decina almeno, a giudicare dalle immagini - sedute per terra con alcune bottigliette d'acqua per terra, e poi una serie di ambulanze accorse sul luogo per portare via in barella i feriti. Dopo il ricovero degli aspiranti suicidi, nella serata l'area è stata presidiata da personale di sicurezza. Le cause del gesto sono ancora ignote. Quello di oggi non è un caso unico: ad aprile scorso, alcuni tassisti a Pechino avevano inscenato un tentativo di suicidio di massa, sempre ingerendo pesticidi, in segno di protesta contro alcune normative restrittive nei confronti delle compagnie di taxi private a favore di quelle pubbliche. Anche in quel caso, era stata scelta un'area centrale della capitale cinese, la zona commerciale di Wangfujin, a poche centinaia di metri da piazza Tian'anmen.

 

15 AGOSTO 2015

 

@Riproduzione riservata

 

 

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci