Politica interna

Politica Interna

Lettera di Bo Xilai:
"Il mio nome sarà ripulito"

Lettera di Bo Xilai: <br /> Il mio nome sarà ripulito


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 19 set. - Mentre è in attesa del verdetto della Corte Intermedia del Popolo di Jinan, che domenica si esprimerà sulla condanna che dovrà scontare, l'ex astro nascente della politica cinese Bo Xilai scrive una lettera ai suoi familiari, per dire che "un giorno" il suo nome tornerà a essere pulito, come in passato era successo anche a suo padre. La lettera, secondo quanto scrive il quotidiano di Hong Kong South China Morning Post che dà la notizia, è in circolazione da almeno martedì scorso all'interno di un gruppo di suoi sostenitori.

"Aspetterò calmo in prigione -scrive l'ex segretario politico della metropoli di Chongqing- Mio padre è stato in prigione molte volte. Seguirò i suoi passi". Il padre di Bo Xilai, Bo Yibo, è considerato uno degli otto immortali della Rivoluzione Cinese che ha portato al potere Mao Zedong e il partito comunista nel 1949. Bo Yibo ha ricoperto fino al 1966 la carica di ministro delle Finanze, prima di finire in carcere durante la Rivoluzione Culturale con l'accusa di avere promosso uno scambio commerciale più aperto con i Paesi dell'Occidente. Dopo la morte di Mao, Bo è stato riabilitato e ha raggiunto la carica di vice primo ministro. Bo Yibo è morto a 98 anni nel 2007. "Mio padre e mia madre sono morti -scrive Bo- ma il loro insegnamento mi è ancora d'aiuto. Non manderò in rovina il loro glorioso passato. Potrei soffrire pene anche più grandi di queste". Bo Xilai ha poi ringraziato i familiari che gli sono stati vicini nei giorni del processo ("mi sono sentito più forte quando vi ho visti seduti dietro di me durante il processo") e auspica che il figlio avuto dalla prima moglie, LI Wangzhi, e il secondo figlio, avuto da Gu Kailai, Bo Guagua, abbiano un giorno un vero rapporto di fratellanza.

Bo Xilai è stato processo per cinque giorni dal 22 al 26 agosto scorso. Davanti ai giudici, l'ex leader di Chongqing ha dovuto rispondere delle accuse di corruzione, appropriazione indebita e abuso di potere. Bo era stato accusato di avere ricevuto tangenti per decine di milioni di yuan da un imprenditore di nome Xu Ming, della città di Dalian, nel nord-est della Cina dove Bo ha ricoperto la carica di sindaco negli anni Novanta, e ha dovuto difendersi dalle accuse della moglie, Gu Kailai, condannata lo scorso anno per l'omicidio di un uomo d'affari inglese, Neil Heywood, che lavorava presso la casa dei Bo. In tribunale, l'ex leader ha poi affrontato il suo ex braccio destro a Chongqing, Wang Lijun, che negli anni in cui Bo era capo politico della metropoli, ricopriva le cariche di vice sindaco e di responsabile della Pubblica Sicurezza. Wang ha accusato Bo di avere cercato di insabbiare l'omicidio Heywood e di avere avuto un ruolo nella sua fuga al consolato Usa di Chengdu, del 6 febbraio 2012, che aveva dato il via allo scandalo che ha poi portato al lungo processo di epurazione di Bo Xilai. Wang era scappato al consolato americano per chiedere asilo politico, dopo essere stato rimosso dall'incarico di capo della polizia di Chongqing dallo stesso Bo. Wang Lijun è stato condannato nel settembre scorso a 15 anni di carcere per le accuse di diserzione, corruzione,abuso di potere e di avere piegato la legge a fini personali. 


ARTICOLI CORRELATI

 

CASO BO XILAI, DOMENICA IL VERDETTO

 

ALTRI ARTICOLI

 

AGGREDITO IL SECONDO UOMO PIU' RICCO DELLA CINA

 

CCTV TAGLIA CAST PER SHOW FESTA META' AUTUNNO

 

CONTRATTO ANTI-SUICIDIO PER GLI STUDENTI DEL GUANGDONG 

 

"LA LETTERATURA CINESE" DI BERTUCCIOLI: LA NUOVA EDIZIONE DE L'ASINO D'ORO 

 

FORZA LAVORO TRA CRISI GENERAZIONALE E ROBOT 

 

JIANG JIEMIN DEPOSTO DA CARICA DI PRESIDENTE SASAC 

 

INVESTIMENTI ESTERI +6,37%  NEI PRIMI OTTO MESI   

 

XI JINPING IN ASIA CENTRALE E LA “NUOVA VIA DELLA SETA”

 

MO YAN SULLA CENSURA CINESE IL PREMIO NOBEL INTERVISTATO DAL SCMP 

 

GOVERNATORE PBoC, INCORAGGIARE BANCHE PRIVATE 

 

NOTO BLOGGER AMMETTE DIFFUSIONE DI RUMORS ONLINE 

 

ANCHE DANONE NEL MIRINO DELLE INDAGINI PER CORRUZIONE 

 

SIRIA, PECHINO: ACCORDO DI GINEVRA ALLENTERA' TENSIONI

 

ANCORA NULLA DI FATTO TRA CINA E PAESI ASEAN 

 

NUOVO MODELLO ECONOMICO CINESE DARA' UN IMPULSO AL MONDO 

 

AXI-INCHIESTA FARMACI, ANCHE BAYER NEL MIRINO

 

CRISI SIRIANA, SI' ALLA SOLUZIONE RUSSA

 

ARRESTATO UOMO D'AFFARI VICINO AD ATTIVISTA XU 

 

TRE CONDANNE PER ATTACCHI NEL XINJIANG

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci