Politica interna

Politica Interna

CINA SVILUPPERA' TEOLOGIA CRISTIANA
IN LINEA CON IL SOCIALISMO DI MERCATO

CINA SVILUPPERA  TEOLOGIA CRISTIANA <br />IN LINEA CON IL SOCIALISMO DI MERCATO


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 7 ago. - La Cina svilupperà una teologia cristiana in linea con il socialismo di mercato, la linea politico-economica adottata dal Partito Comunista Cinese alla fine degli anni Settanta e tutt'oggi in vigore. L'annuncio è stato dato oggi dal direttore dell'Amministrazione Statale per gli Affari Religiosi, Wang Zuoan, sull'onda dello sviluppo "molto rapido" delle chiese protestanti in Cina dopo l'attuazione di una politica religiosa a livello nazionale. "Nel futuro - ha spiegato il funzionario cinese - continueremo a spingere per lo sviluppo della Cristianità in Cina".

L'annuncio di oggi, diffuso dal quotidiano in lingua inglese China Daily, non rappresenta una novità in assoluto nel rapporti tra lo Stato cinese e la religione cristiana, ma è la prima volta che viene confermata la linea di Pechino riguardo al rapporto con la religione cristiana da quando Xi Jinping è diventato presidente del Paese, nel marzo dello scorso anno. Alla fine del 2013, secondo i dati dell'ente cinese che cura gli Affari Religiosi, erano poi state stampate in totale 65 milioni di copie della Bibbia, tra cui anche edizioni nelle lingue parlate dalle minoranze che vivono nel Paese. I cristiani in Cina, secondo stime non ufficiali, sono circa dodici milioni, divisi quasi equamente tra cattolici e protestanti.

"La realizzazione di una teologia cristiana cinese si dovrebbe adattare alla condizione nazionale cinese e integrarsi con la cultura cinese", ha dichiarato Wang durante un seminario sulla sinizzazione della Cristianità che si è tenuto a Shanghai per celebrare il sessantesimo anniversario della fondazione del Comitato Nazionale del Movimento Patriottico delle Chiese Protestanti in Cina. I protestanti in Cina sono tra i 23 e i 40 milioni, e corrispondono a una percentuale compresa tra l'1,7% e il 2,9% del totale della popolazione cinese, con circa 500mila nuovi battezzati protestanti ogni anno. Secondo i calcoli dell'Amministrazione Statale per gli Affari Religiosi, ci sono 139mila luoghi di culto in Cina, 56mila dei quali sono chiese cristiane e luoghi di ritrovo per fedeli.

Nel settembre 2012 era stata lanciata una campagna quinquennale di rafforzamento del pensiero teologico cinese, che terminerà alla fine del 2017, per "incoraggiare i credenti a contribuire maggiormente allo sviluppo economico del Paese, all'armonia sociale e alle prosperità del culto", secondo quanto dichiarato allora all'agenzia Xinhua da uno degli organizzatori della campagna, il presidente del China Christian Council, Gao Feng. Lo stesso Wang Zuoan aveva definito la campagna "un evento di grande importanza" e sottolineato che il Cristianesimo dovrebbe essere compatibile con la società socialista.

Dagli ultimi mesi dello scorso anno, in Cina si assiste a un progressivo ammorbidimento nei confronti dei culti religiosi, anche se diretto soprattutto verso quelli nati all'interno del Paese. Lo stesso Wang Zuoan, dalle pagine del Quotidiano del Popolo, organo del PCC, a novembre 2013, parlava di "incoraggiare i contenuti positivi della religione e astrarre dalle dottrine religiose quelle che si accordano con i bisogni della società". Il rapporto con la fede cristiana nelle sue varie confessioni è però altalenante. L'annuncio di oggi segue di alcuni mesi la distruzione di una Chiesa di Wenzhou, città della Cina costiera, in un primo momento approvata dalle autorità locali, con la motivazione ufficiale che l'edificio era più grande e più alto di quanto previsto dal progetto originario.



07 agosto 2014

 

ALTRI ARTICOLI:

 

CINA SEMPRE PIU' PRESENTE IN ITALIA,
La strategia di Pechino dietro gli investimenti

 

TERREMOTO YUNNAN, SALE A 589 BILANCIO VITTIME

 

ANTITRUST INTENDE PUNIRE CHRYSLER E AUDI

 

HSBC, INDICE PMI SERVIZI AI MINIMI DA 9 ANNI A LUGLIO  

 

CARNE AVARIATA, 6 I DIPENDENTI DI HUSI SOTTO INCHIESTA

 

TERREMOTO YUNNAN, SALE A 410 BILANCIO VITTIME

 

YUNNAN, SALE A 398 VITTIME IL BILANCIO DEL TERREMOTO  

 

XINJIANG, FINO A 300MLN DI YUAN IN RICOMPENSE ANTI-TERRORISMO 

 

I QUOTIDIANI CINESI SCOMPAIONO DALLE EDICOLE 

 

ESPLOSIONE TAIWAN, SOCIETA' GASDOTTO "NON AVEVAMO LE CHIAVI PER MANUTENZIONE"

 

MANIFATTURIERO AL TOP DA APRILE 2012

 

ESPLOSIONI DI GAS A TAIWAN, 24 MORTI E 271 FERITI

 

CDP RETI APPROVA CESSIONE DEL 35% ALLA CINESE SGID


FMI RIVEDE AL BASSO STIME CRESCITA CINESE

 

ECONOMISTA ILHAM TOHTI ACCUSATO DI SEPARATISMO


PRIMO PROCESSO CONTRO "TRATTAMENTO CORRETTIVO GAY"

 

INDAGINE ZHOU YONGKANG, NEL MIRINO ANCHE I FAMILIARI

 

ATTACCO IN XINJIANG, DECINE TRA MORTI E FERITI

 

RIFORMARE L'HUKOU PER URBANIZZAZIONE ORDINATA

 

ZHOU YONGKANG SOTTO INCHIESTA

 

CAOS NEI CIELI, ALLARME ROSSO PER I VOLI

 

MICROSOFT 'SOTTO INCHIESTA' PER MONOPOLIO

 

NUOVI SVILUPPI IN MEDIO ORIENTE, IMPLICAZIONI PER LA CINA

 

SCANDALO CARNE: HUSI RITIRA HAMBURGER DA PECHINO

 

ANCHE UIGHURI TRA ESTREMISTI ISLAMICI IN IRAQ

 

TIFONE MATMO: 13 I MORTI

 

SICUREZZA ALIMENTARE: DIECI REGOLE PER FARE LA SPESA

 

PADOAN: CONCLUSA A HONG KONG MISSIONE CINESE, DOMANI IN ITALIA

 

WENZHOU: CANALE SI TINGE DI ROSSO, IGNOTE LE CAUSE

 

CARNE AVARIATA, MC DONALD'S NON CAMBIERA' FORNITORE

 

PADOAN: FAVORIRE INVESTIMENTI TRA ITALIA E CINA

 

CDP E SGID IN "TRATTATIVA AVANZATA"

 

HSBC: MANIFATTUTIERO AL MASSIMO DA 18 MESI

 

DISASTRO AEREO TAIWAN, AUTORITA': METEO NON AVVERSO

 

Tour in Sud America per Xi Jinping
CINA E CUBA SIGLANO 29 ACCORDI

 

PADOAN, BENE PRIMA GIORNATA DI COLLOQUI VERSO RAPPORTI CONTINUATIVI E SOLIDI

 

LOTTA ALLA CORRUZIONE COLPISCE RANA GONFIABILE

 

CITTA IN QUARANTENA PER PESTE BUBBONICA

 

TAIWAN: AEREO SI SCHIANTA IN FASE DI ATTERRAGGIO,51 MORTI

 

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN DA DOMANI IN CINA

 

XI A CUBA, AL VIA VISITA UFFICIALE

 

CDP RETI VICINA AD ACCORDO CON STATE GRID OF CHINA PER IL 35%

 

CARNE AVARIATA, SCANDALO ANCHE SU STARBUCKS

 

TIFONE RAMMASUN: BILANCIO SALE A 46 MORTI E 25 DISPERSI


XI JINPING GUARDA AL VENEZUELA PER IL PETROLIO

 

FORBES VENDUTA A GRUPPO DI INVESTITORI DI HONG KONG

 

CINA-BRASILE, ACCORDI PER 8,6 MILIARDI DI DOLLARI

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci