Politica interna

Politica Interna

APPELLO 'NUOVA SINISTRA': "RIVEDETE IL CASO BO XILAI"

APPELLO  NUOVA SINISTRA :  RIVEDETE IL CASO BO XILAI


di Antonio Talia

twitter@AntonioTalia

 

Milano, 22 ott.- Ultimi fuochi rossi dei fedelissimi di Bo Xilai: oltre 300 accademici ed ex esponenti del Partito comunista cinese schierati con il movimento della cosiddetta "Nuova Sinistra" hanno firmato una lettera aperta, con la quale chiedono all'Assemblea Nazionale del Popolo –quanto di più simile esista a un Parlamento nel sistema politico cinese- di non sospendere l'ex leader di Chongqing.

 

"Qual è la spiegazione fornita per l'espulsione di Bo Xilai? Per favore, indagate sui fatti e sulle prove. Fornite al popolo una prova concreta del fatto che a Bo Xilai sarà consentito di difendersi secondo la legge" scrivono gli esponenti dell'ultrasinistra sul sito "Red China", censurato da mesi dal governo di Pechino. "L'Assemblea esiste per vigilare e promuovere leggi, non per avallare incondizionatamente gli attacchi personali tra fazioni politiche".

 

L'appello arriva a soli tre giorni da una seduta del Comitato Permanente dell'Assemblea, che mercoledì dovrebbe decidere sulla sorte di Bo. Il leader è già stato espulso dal Politburo e successivamente dal Partito comunista cinese: l'espulsione dall'Assemblea, l'ultima carica che gli rimane, equivale alla caduta di qualsiasi immunità e spiana definitivamente la strada a un processo penale nei suoi confronti.

 

Ma secondo gli esponenti della "Nuova Sinistra" – un movimento che riunisce attorno a siti come "Utopia" e "Red China" professori e veterani del Partito nostalgici dell'era di Mao - gli elementi a carico di Bo Xilai sono tutt'altro che chiari: la lettera mette in dubbio le circostanze relative all'omicidio dell'uomo d'affari britannico Neil Heywood – per il quale la moglie di Bo, Gu Kailai, è stata condannata a morte con due anni di sospensione della pena - e sottolinea le scarse possibilità di difesa concesse agli imputati. "Non è solo una farsa quella che stiamo recitando davanti al resto del mondo quando sosteniamo di essere un paese in cui vige lo stato di diritto?" chiedono i 300 firmatari dell'appello.

 

La lettera mostra che Bo Xilai ha ancora un vasto seguito, ma le possibilità che venga accolta sono quasi nulle: anche se negli ultimi anni l'Assemblea Nazionale del Popolo ha mostrato un minimo di dialettica, di norma ha sempre avallato le decisioni della leadership, e la sua importanza impallidisce davanti a quella del Politburo e degli altri organi del Pcc. Dopo lo scoppio dello scandalo Bo Xilai i siti attorno a cui ruota il movimento dei nostalgici maoisti sono stati chiusi dalla censura, e difficilmente quei cittadini che non dispongono dei mezzi tecnologici per aggirarla saranno in grado di leggere la lettera aperta.

 

Fino al febbraio scorso Bo Xilai era un leader proiettato verso un seggio al Comitato Permanente del Politburo, il cuore del potere cinese, che sarà nominato nel giro di qualche settimana. Segretario del Partito nella megalopoli di Chongqing, Bo aveva acquistato grande popolarità attraverso un'enorme campagna anticorruzione e il lancio di politiche sociali, accompagnate da un'enorme dose di retorica neomaoista. Poi, la fuga al consolato americano di Chengdu del suo braccio destro Wang Lijun ha provocato il più sensazionale scandalo scoppiato in seno al Pcc negli ultimi decenni: la moglie di Bo, Gu Kailai, è accusata dell'assassinio di Heywood, un inglese che avrebbe fatto da mediatore per la famiglia, trasportando per anni capitali illeciti all'estero.

 

Bo Xilai non compare in pubblico dal marzo scorso e –pur non essendo stata ancora formalizzata nessuna accusa nei suoi confronti- la sua carriera politica è spacciata. Con ogni probabilità affronterà presto un processo dal quale gli è quasi impossibile uscire indenne. Giudizio per corruzione o purga politica per eliminare un leader pericoloso, capace di mettere in crisi i delicati equilibri del Partito? I neomaoisti sono convinti della seconda ipotesi. Ma malgrado il rispetto di cui Bo godeva tra la popolazione, la loro voce si fa sempre più flebile.

 

ARTICOLI CORRELATI

I PROSSIMI LEADER ALLA GUIDA DELLA CINA
Aspettando il Diciottesimo Congresso del Pcc

SPECIALE VERSO IL DICIOTTESIMO CONGRESSO DEL PCC


© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci