Industria e mercati

Industria e mercati

Ice a imprese italiane:
puntate a 20 città cinesi

Ice a imprese italiane: <br />puntate a 20 città cinesi


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest


Pechino, 29 mag. - Espandersi in venti città cinesi, anziché in cinque. E' questo l'obiettivo che nei prossimi anni dovranno realizzare le imprese italiane che vogliono esportare le loro merci in Cina. A dichiararlo è Riccardo Monti, presidente dell'ICE, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, durante un incontro con la stampa presso l'Ambasciata italiana a Pechino, a margine del Global Services Forum dell'UNCTAD (la conferenza dell'ONU sul commercio e lo sviluppo) che si tiene in questi giorni nella capitale cinese. Monti ha sottolineato come l'export italiano verso il Dragone sia cresciuto del 7% lo scorso anno, mentre arretravano le quote di Francia e Germania. "Con l'aiuto delle istituzioni si può fare molto in Cina, anche se è un mercato difficilissimo, dove sono già presenti mille aziende italiane". Chi vorrà fare business nel Dragone dovrà approfittare del maxi-piano di urbanizzazione -ancora in attesa di essere approvato ufficialmente- che prevede, secondo quanto annunciato a marzo scorso, lo spostamento di circa 400 milioni di persone dai piccoli centri alle città di seconda fascia, creando un mercato estremamente appetibile per le imprese italiane. "Puntiamo sui prodotti della fascia del "bello e ben fatto" -spiega il presidente di ICE- che possono valere volumi importanti".

La Cina si conferma un mercato prioritario dove "non si può pensare di entrare senza investire", continua Monti. "La meccanica italiana che incide per una buona fetta di questo 7% può e deve giocare un ruolo centrale in futuro". Grandi aspettative anche in tutta la filiera dell'ambiente, soprattutto nei processi di bonifica. "L'ingegneria ambientale è un settore molto importante e articolato, il vero tema è stabilizzare questa filiera in Cina: soprattutto se si parla di bonifiche -di cui la Cina ha bisogno- e soprattutto per i corsi d'acqua, dove l'Italia è un leader".

Tra gli altri settori su cui l'Italia deve puntare c'è quello dell'abbigliamento, del lifestyle e della filiera abitativa, che in Cina è destinata a crescere di circa duecento milioni di nuove unità abitative nei prossimi anni. Nonostante lo scorso anno sia stato molto difficile a causa del terremoto che ha colpito l'area del modenese, che esporta molto verso la Cina soprattutto nel settore della meccatronica, ci sono segnali rassicuranti per il futuro, come il successo di Salone del Mobile e Vinitaly che hanno visto crescere l'interesse dei cinesi nel nostro Paese. "In questi settori decisivi -sostiene Monti- è in corso un consolidamento della nostra posizione".

Monti riflette anche sul modo in cui è cambiata l'immagine del made in Italy in Cina negli ultimi anni. "Siamo passati dall'essere considerati produttori di beni di lusso a produttori di beni che molte decine di milioni di consumatori possono permettersi di comprare". La situazione economica attuale potrebbe essere positiva per l'export italiano: "siamo indirizzati verso il riassorbimento del deficit strutturale e la Cina sta passando da un'economia fondata sulle esportazioni a una trainata dai consumi interni". Monti accenna anche alla disputa sui pannelli solari che divide Cina e Unione Europea e che il 6 giugno prossimo potrebbe portare all'introduzione di dazi provvisori pari al 47% del valore dei moduli importati da Pechino. "Il voto del 27 maggio non è vincolante -spiega il presidente dell'ICE- non mi aspetto contromisure particolari da parte cinese su questioni del genere. Spero che alla fine la disputa si risolva in una situazione negoziata più ampia con la Cina". Un ultimo cenno, il presidente dell'ICE lo dedica alla possibilità di investimenti in Italia della China Investment Corporation: il fondo sovrano cinese ha "un input forte a globalizzare e ha risorse ingenti dal punto di vista finanziario, in più -conclude Monti- l'Italia è un'economia molto diversificata e interessante per loro".

ALTRI ARTICOLI

 

Niente più stravizi per funzionari anticorruzione

 

Il ritorno della sinistra, nel mirino Mao Yushi

 

Salvato il neonato gettato nella toilette

 

Le e Merkel chiedono fine dispute sui pannelli solari

 

Profitti industriali in crescita ad aprile

 

Turisti cinesi vandali, la Cina perde la faccia

 

Xi-Obama, si prepara il vertice del disgelo

 

Cina-Pakistan: cooperazione su crisi energetica

 

Il sogno del costituzionalismo

 

Aviaria: confermato contagio aereo

 

Manifatturiero cala a maggio, prima volta in 7 mesi
Tonfo con Benarnke e Pmi Cina, crolla Tokyo

 

Cina-Pakistan: cooperazione su crisi energetica

 

Chen a giugno a Taiwan, Pechino: "misuri le parole"

 

Versalis punta sull'innovazione

 

Media cinesi: prossimo "summit Cina-Usa un bene"

 

Coree, un emissario di Kim Jong-un in Cina

 

Il singolo di Ai Weiwei, la parodia del carcere

 

Lavoro: peggiora la situazione delle donne. AgiChina24 lo ha chiesto al direttore del China Labour Bulletin

 

Li Keqiang: mercato più aperto agli indiani

 

Lavoro: peggiora la situazione delle donne

 

Versalis 2013, previso+20% di vendite in Cina

 

Cina-India: "stretta di mano sull'Himalaya"

 

E scoppia lo scandalo del riso al cadmio

 

Premier vola in Sud Asia e Eu, economia in cima all'agenda

 

Il bivio delle riforme (economiche)

 

Manifestazione per diritti gay, arrestato attivista 19enne

 

Dieci avvocati al Parlamento "Legalizzare matrimoni gay"

 

Neolaureati, più chance per i figli dei funzionari

 

Poca o sporca: il dilemma dell'acqua

 

Proteste a Kunming,centinaia contro impianto chimico

 

Cina, nuovo osservatore permanente nell'Artico

 

Taiwan: "Inaccettabili le scuse di Aquino"

 

Ue: dietro-front oppure sanzioni a Huawei e ZTE

 

Bangladesh, l'eredità del tessile cinese

 

Vice Direttore Cass: sotto il Maoismo "non un perseguitato"

 

Maserati distrutta per protesta, "casa madre inefficiente"

 

Economia su, ma resta la prudenza monetaria

 

Caso Liu Tienan: nuove indiscrezioni sulla stampa

 

HRW: stop agli abusi della polizia sulle prostitute

 

I dubbi cinesi su Okinawa, monta l’ira del Giappone

 

Ai Weiwei: incidente latte in polvere ispira ultima fatica

 

Caso Chen Guangcheng: sotto attacco i familiari

 

La misteriosa morte di Yuan Liya

 

Xi Jinping a Netanyahu, riprendere processo di pace

 

Cina, nuovo arbitro nel Medioriente?

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci