Energia

Energia

Iran, Total e Cnpc siglano
accordo per il gas

Iran, Total e Cnpc siglano<br />accordo per il gas


Teheran, 08 nov. - I giganti del greggio Total e China National Petroleum Corporation (Cnpc) hanno siglato un accordo per lo sviluppo dei giacimenti di gas di South Pars, in Iran. Lo rende noto il ministero del Petrolio iraniano. Si tratta del primo grande accordo firmato con una compagnia occidentale dall'allentamento delle sanzioni a Teheran. In base alla accordo, che sarà siglato assieme al gruppo statale del greggio iraniano National Iranian Oil Company, Total, Cnpc e la iraniana Petropars, formeranno un consorzio per una nuova fase di sviluppo dei giacimenti di South Pars. Il progetto è valutato 6 miliardi di dollari (5,4 miliardi di euro). I giacimenti di South Pars contengono, secondo le ultime stime della International Energy Agency, 51.000 miliardi di metri cubi di gas. Secondo le stime della US Energy Information Administration, la Iran è il secondo paese al mondo per riserve di gas e il quarto per riserve di greggio contenute nel territorio. Total torna ad operare dopo sei anni in Iran, mentre la Cnpc è presente da tempo nel paese, e il mese scorso ha ripreso le importazioni di greggio dai giacimenti di Azadegan, uno dei più importanti giacimenti operati dal colosso degli idrocarburi cinesi in Iran, con i primi due milioni di barili inviati in Cina.

 

08 NOVEMBRE 2016

 

@ Riproduzione riservata

 

 

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci