Economia

Economia

Obiettivi 2014, più
regole per enti locali

Obiettivi 2014, più <br />regole per enti locali


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Pechino, 21 mag. - Tagli alle procedure burocratiche e a quelle  che hanno bisogno dell'approvazione degli enti amministrativi. Sono questi i due punti principali delle priorità economiche emesse dalla Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme, l'agenzia governativa di pianificazione economica cinese, e approvate dal Consiglio di Stato, il governo cinese. La sburocratizzazione dell'economia è un cavallo di battaglia del presidente cinese Xi Jinping, che si era lamentato delle lungaggini degli enti periferici e centrali fin dai primi giorni del suo mandato come segretario generale del PCC, nel novembre 2012. Per contrastare la tendenza agli sprechi e ai formalismi dei funzionari, aveva avviato, già poche settimane dopo, una campagna apposita, che aveva al centro termini come efficenza e frugalità.

Le nuove linee guida per l'economia si concentrano, secondo quanto riportato oggi dalla Xinhua, sull'espansione dei settori soggetti alla VAT - value-added tax, equivalente alla nostra Iva - e sulla regolamentazione dei finanziamenti alla amministrazioni locali. Quest'utlimo punto è vicino all'approvazione, secondo quanto scrivevano i media cinesi nei giorni scorsi, e prenderà le mosse da dieci tra municipalità e province cinese che avranno la possibilità di emettere bond direttamente all'interno di un sistema di regole finanziarie che non permetterà, come successo in passato di superare una soglia di debito prefissata a livello centrale.

Nel programma di priorità emesso ieri c'è poi spazio anche per un nuovo meccanismo nel tasso di cambio dello yuan, che sarà maggiormente in linea con il mercato. Il nuovo piano di linee guida per l'economia conferma poi quanto già emerso nei mesi scorsi, ovvero la liberalizzazione del settore bancario, con gli investitori privati che potranno avviare banche private di piccole o medie dimensioni (fino a cinque, secondo quanto stabilito nei mesi scorsi dalla CBRC, la China Banking Regulatory Commission, authority cinese del settore bancario) e che potranno entrare nel capitale di quelle già esistenti. La Cina prevede poi una riforma dei prezzi nei settori dei traporti, delle telecomunicazioni, delle industrie farmaceutiche e della sanità.

Da ultimo, viene fatto un accenno alla riforma delle imprese di Stato, già avviata, e viene confermata la tendenza intrapresa dai primi gruppi che hanno e dato il via al processo di riforma al loro interno di aprire i grandi conglomerati di Stato agli investimenti privati, creando un sistema di proprietà mista. Alcuni dei primi gruppi ad aderire alle riforme sono stati i giganti del comparto energetico. Sinopec, il maggiore gruppo del settore petrolchimico cinese, ha aperto nei mesi scorsi, il suo settore retail agli investimenti privati, che potranno coprire fino al 30% del totale del network di stazioni di benzina sparse su tutto il territorio nazionale, e che sono oltre trentamila. China National Petroleum Corporation (CNPC) ha poi deciso di aprire ai privati anche i suoi settori di core-business, come quello delle condotte, fino al 49% di presenza di capitale privato.


21 maggio 2014

 

ALTRI ARTICOLI:

 

USA-CINA: ACCUSE DI CYBERSPIONAGGIO

 

PRESTO VIA LIBERA DI BOND DALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

 

MINISTRO ESTERI TELEFONA A OMOLOGO VIETNAMITA,
DURA CONDANNA DI PECHINO ALLE VIOLENZE

 

BAD LOAND AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 2015

 

PROTESTE IN VIETNAM, ALMENO 2 MORTI CINESI

Pechino: Hanoi "connivente" con violenze

 

PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 

SEPARATISTI UIGURI RIVENDICANO ATTENTATO A URUMQI

 

NAPOLI E TIANJIN INSIEME PER LA DESIGN WEEK

 

ISTITUTO DI CULTURA IN CINA ALLO STUDIO DI ONLY ITALIA

 

NASCE L'INDICE DELL'ARMONIA SOCIALE NELLE CAMPAGNE

 

GSK, CONFERMATA L'ACCUSA DI TANGENTI

 

SETTORE BANCARIO OMBRA VALE 4.400 MLD DI DOLLARI

 

DETENUTO PER FALSE NOTIZIO SUL SITO BOXUN


DISORDINI PER PROTESTE INCENERITORE, 60 GLI ARRESTI

 


PECHINO: USA I PROVOCATORI DEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

PECHINO RALLENTA SHOPPING DEI GIGANTI ENERGETICI

 

OPERAZIONE SICUREZZA A PECHINO FORZE ANTI-TERRORISMO

 

XINJIANG: OLTRE 200 ARRESTI IN SEI SETTIMANE

 

PRINCIPI ROSSI CHIEDONO IL RILASCIO DI LIU XIAOBO

 

ASEAN: ALLARME SU CONTESE NEL MARE CINESE MERIDIONALE

 

CRESCITA ECONOMICA, XI: “CINA ALLA RICERCA DI NUOVA NORMALITA'”


INTERVISTA AL CONSOLE DI SHANGHAI STEFANO BELTRAME

 

PECHINO PENSA A FERROVIA ALTA VELOCITA' CINA-USA

 

CINA BLOCCA NOAH PER RISPETTO A MUSULMANI

 

XINJIANG, CINQUE CONDANNE PER SEPARATISMO

 

ANSALDO ENERGIA: SHANGHAI ELECTRIC
COMPRA 40% PER 400 MILIONI

 

"HA RIVELATO SEGRETI DI STATO", ARRESTATA CELEBRE ATTIVISTA

 

EXPORT RIPRENDE VIGORE AD APRILE E SALE +0,9%


ALLARME SMOG, E I CINESI PENSANO IN VERDE

In Cina più ambientalisti di Usa e Ue

 

FILIPPINE SEQUESTRANO PESCHERECCIO CINESE

 

ALIBABA PUNTA A WALL STREET, IPO DA 1 MILIARDO DI DOLLARI

 

INTERNET: BIBBIA BATTE LIBRETTO ROSSO, PAPA SUPERA PREMIER

 

ATTACCO A CANTON, PER LA POLIZIA UN SOLO ASSALITORE

 

NEL 2013 SPESO LO 0,91% DEL PIL IN PRODOTTI DI LUSSO

 

STAMPA CONTRO VIETNAM PER AZIONI IN ACQUE CONTESE

 

LA CINA E' VICINA, IL LIBRO DI VINCENZO COMITO

 

PREMIER LI IN ETIOPIA, "ALL'AFRICA PRESTITI PER OLTRE 10 MILIARDI"

 

MANIFATTURIERO ANCORA IN CALO AD APRILE

 

TAGLIA DI 100MILA YUAN SU ATTENTATORI URUMQI

 

CINA PRONTA A SORPASSO USA, PRIMA ECONOMIA MONDO GIA' NEL 2014

 

MERCATO CARBONIO, PECHINO ESTENDE PROGETTO PILOTA

 

TEHERAN ANNULLA CONTRATTO DA 2.5 MLD DI DOLLARI CON CINA

 

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

 

IL LUNGO SCIOPERO DELLA YUE YUEN

 


@ Riproduzione riservata

 

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci