Focus

Verso il Terzo Plenum

PECHINO TRACCIA ROADMAP
DELLE RIFORME IN 8 AREE

PECHINO TRACCIA ROADMAP <br />DELLE RIFORME IN 8 AREE


di Eugenio Buzzetti e Sonia Montrella


Twitter@Eastofnowest e @SoniaMontrella


Roma, 28 ott.- Pechino accelera sulle riforme con una roadmap che interessa otto aree: industria, terre, finanza, fisco, amministrazioni,  beni statali, innovazione ed energie verdi. La notizia arriva dalla Xinhua secondo cui i documenti sarebbero sul tavolo del Centro Ricerche e Sviluppo del Consiglio di Stato (DRC), think-tank governativo.

 

E' il segnale più forte della volontà del Partito comunista cinese a intraprendere la via delle riforme, che secondo gli osservatori sarà messo nero su bianco durante il Terzo Plenum del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese previsto tra qualche settimana, tradizionalmente occasione di grandi cambiamenti firmati dalla nuova leadership al governo. Già sabato scorso Yu Zhengsheng, membro del Comitato Permanente del Politiburo e numero quattro nella gerarchia del potere, aveva annunciato che il plenum servirà per varare "riforme globali" del sistema.


Lo scopo, si legge sulla Xinhua che cita il rapporto del think-tank, è quello di costruire un'economia di mercato socialista più ordinata, dinamica e incentrata sull'innovazione. In particolare, le novità puntano a migliorare l'economia di mercato, trasformare le funzioni de governo e innovare la struttura delle imprese, con l'obbiettivo di "gestire nel modo opportuno il rapporto tra governo e mercato".


Gli economisti del DRC suggeriscono di aprire ulteriormente l'accesso al mercato, di promuovere la competizione tra le industrie chiave, diversificare gli investimenti del settore ferroviario e favorendo l'esplorazione non convenzionale di gas e petrolio e rilassare le restrizioni sull'importazione del greggio e gas naturale.


Non solo. Il think-tank ha sottolineato che tra le riforme da prendere in considerazione ce ne sono tre particolarmente urgenti: l'istituzione di un sistema di sicurezza sociale a livello nazionale, la necessità di cambiamento di assetto per le aziende di Stato per combattere il regime di monopolio in cui operano i grandi gruppi energetici, dei trasporti (soprattutto le ferrovie) o delle telecomunicazioni, e l'introduzione di una riforma della terra che ponga un rimedio agli squilibri dell'attuale sistema di valutazione del valore della terra urbana e rurale che ha prodotto una stortura nei prezzi di mercato e causato squilibri a livello sociale. Dal terzo Plenum sono attese anche misure per rendere il renminbi, la valuta cinese sempre più importante nelle transazioni internazionali.

ACCELERATE LE PRATICHE PER REGISTRARE NUOVE AZIENDE

Il governo cinese ha reso noto ieri l'approvazione di una serie di misure per accelerare il processo di registrazione di nuove aziende. In base al nuovo provvedimento verrà eliminata la somma di trentamila yuan (circa 3.600 euro) per fondare una compagnia a responsabilità limitata, i centomila yuan (circa dodicimila euro) necessari alla creazione di un'azienda a nome personale e i cinque milioni di yuan (circa seicentomila euro) necessari alla costituzione di una società per azioni. La decisione da parte del Consiglio di Stato, il governo cinese, è stata presa venerdì scorso, ma comunicata nella giornata di ieri.

Scopo dell'iniziativa, scrive la Xinhua, è quello di incoraggiare la competizione, e la creazione di imprese. Per aumentare il livello di trasparenza delle nuove imprese invece delle ispezioni annuali ci saranno rapporti annuali che saranno resi pubblici. Nello scorso mese di luglio, il Consiglio di Stato aveva approvato un mini-piano di stimolo per le piccole e micro imprese cinesi che prevedeva nuove corsie preferenziali per le aziende con un fatturato annuo inferiore ai ventimila yuan (circa 2.400 euro) che sono state esentate dal pagare imposte sui ricavi e sull'Iva, con un risparmio per i piccoli e piccolissimi imprenditori pari a dodici miliardi di yuan entro la fine del 2013.

 

28/10/2013

 

LEGGI ANCHE:


TERZO PLENUM, IL DOMINO DELLE RIFORME

 

VERSO IL TERZO PLENUM: RIFORME ULTIMA CHIAMATA

 

HUKOU, RIFORMA A PUNTI TRA LE PROPOSTE - Verso il Terzo Plenum del Pcc

 

XINHUA, PERCHE' IL TERZO PLENUM DEL PCC E' IMPORTANTE

 


© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci