Focus

Politica

NUOVO PARTITO DEDICATO
A BO SFIDA LE RIFORME

NUOVO PARTITO DEDICATO <br />A BO SFIDA LE RIFORME


di Eugenio Buzzetti


Twitter@Eastofnowest



Pechino, 11 nov. - Non sfiderà l'autorità del Partito Comunista, ma chiede libertà di assemblea e le elezioni. Tutt'altro dall'essere un movimento di frattura, per quello che si sa dalle prime ore di vita, il partito Zhi Xian, espressione traducibile come "la Costituzione è l'entità suprema", sarà un partito che si opporrà alle riforme in senso liberali del sistema, in nome del rispetto alla carta costituzionale cinese, che al momento non sarebbe rispettata dal Partito Comunista Cinese. Il partito dedicato a Bo Xilai, l'ex leader di Chongqing ora condannato all'ergastolo per corruzione, appropriazione indebita e abuso di potere, terrà il prossimo anno il primo congresso nel quale deciderà il vice presidente, ovvero la persona che farà le veci di presidente effettivo, dal momento che "presidente a vita" dello Zhi Xian è stato nominato Bo Xilai, che non ha ancora fatto sapere tramite i suoi legali, a cui era stata comunicata la decisione della nomina, se ha accettato o meno l'incarico onorario.

A rivelare l'esistenza del partito nelle scorse ore è stata una docente della Beijing Institute of Economics and Management, Wang Zheng, che ha confermato l'esistenza del nuovo soggetto politico, anche se ha preferito evitare di dare un numero dei partecipanti alla nuova formazione politica. La stessa Wang si trova sotto sorveglianza della polizia per due lettere aperte in cui denunciava come legalmente sbagliato quello che era successo all'ex leader di Chongqing. La risposta popolare da parte di molti ammiratori di Bo Xilai hanno contribuito a farla diventare una sostenitrice della causa del leader defenestrato. Nel giugno del 2012, ha raccontato alla Reuters, si era anche recata a Chongqing a conoscere i supporter locali dell'ex segretario del partito, una mossa che le sarebbe costata una settimana di arresti domiciliari.

Anche se lo Zhi Xian non è il primo partito o entità diversa dal Partito Comunista a formarsi negli ultimi anni, in molti prevedono una vita dura per la nuova realtà politica cinese. Wang ha informato con una lettera sia i vertici del PCC che quelli degli altri otto partiti cinesi esistenti, l'Assemblea Nazionale del Popolo (il parlamento cinese) e la Conferenza Consultiva Politica del Popolo, il massimo organo consultivo cinese, senza ottenere alcuna risposta. "Xi Jinping - afferma ad Agi China 24 Willy Lam, tra i migliori esperti a livello mondiale di politica cinese e docente universitario presso la Chinese University di Hong Kong - non tollererà il nuovo partito, che è fatto di vecchi maoisti. Lo Zhi Xian party esiste solo per mettere pressioni al partito per non introdurre le riforme di mercato e non permettere ai gruppi stranieri di "sfruttare" i cinesi. Non c'è futuro per questo partito che probabilmente ha come scopo quello di preservare l'immagine di Bo Xilai come quella di un 'uomo del popolo'".

Il nuovo partito, nato a tre giorni dall'inizio del terzo plenum, si presenta come un movimento conservatore, in forte opposizione all'attuazione di alcune riforme del sistema che i dirigenti politici cinesi si apprestano a varare in queste ore, tra cui anche una riforma delle imprese di Stato, che saranno aperte a una maggiormente alla partecipazione da parte del capitale privato che potrà acquisire fino al 15% delle azioni dei colossi di Stato cinesi, una ricetta avversata proprio da una larga parte dei membri del PCC che prendono parte in questi giorni ai lavori del terzo plenum, come scriveva lo stesso Lam. "La maggiore resistenza alle riforme arriva da ricchi blocchi di potere che vogliono preservare i loro ingiusti vantaggi e il controllo monopolistico sui settori lucrosi dell'economia - conclude il politologo di Hong Kong - Solo una minoranza dei membri del Comitato Centrale sono genuinamente a favore della competizione equa e alla giustizia sociale".

11 novembre 2013

 

LEGGI ANCHE:

 

 

SOSTENITORI BO XILAI FONDANO PARTITO

 

IL TERZO PLENUM TRA ASPETTATIVE E RIFORME

 

di Claudia Astarita - Speciale Plenum

ECONOMIA, PIANO "383": LA SCOMMESSA DI XI JINPING


di Mariangela Pira - Speciale Plenum
ANALISTI: ASPETTATIVE SU WELFARE E POLITICHE AGRICOLE


di Nicoletta Ferro - Speciale PlenumUNA LINEA ROSSA ACCERCHIA LA CINA (E IL PLENUM)

 

di Emma Lupano  - Speciale Plenum

AMMINISTRAZIONI LOCALI DIVISE SU PIL

 

PREMIER LI: NECESSARIO MODERNIZZARE AGRICOLTURA

 

MAO YUSHI: RIFORME, LIBERALIZZARE TERRA E DENARO

 

TERZO PLENUM: FOCUS SULLE RIFORME

 

PLENUM, PECHINO TRACCIA ROADMAP DELLE RIFORME IN 8 AREE


TERZO PLENUM, IL DOMINO DELLE RIFORME

VERSO IL TERZO PLENUM: RIFORME ULTIMA CHIAMATA

 

HUKOU, RIFORMA A PUNTI TRA LE PROPOSTE - Verso il Terzo Plenum del Pcc

 

XINHUA, PERCHE' IL TERZO PLENUM DEL PCC E' IMPORTANTE

 

DOCUMENTO NUMERO NOVE

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci