" /> agiChina - Ai Weiwei, la mia banda suona il rock<br />In uscita l'album "Divina Commedia"<br />

Focus

Artisti

Ai Weiwei, la mia banda suona il rock
In uscita l'album "Divina Commedia"

Ai Weiwei, la mia banda suona il rock<br />In uscita l album  Divina Commedia <br />


di Alessandra Spalletta

Twitter@ASpalletta

 

Roma,  12 mar. - Ai Weiwei rockstar. Proprio così: l'architetto dissidente cinese ha annunciato oggi all'agenzia France Press che presto uscirà il suo album di musica rock. Heavy Metal, precisa la BBC. Chissà. "Sarò io il mio gruppo preferito", ha scandito l'archistar "Non suono, canterò le canzoni che ho scritto. I testi hanno a che fare con la mia condizione in Cina".  La musica, composta da un suo amico, è nell'ultima fase di mixaggio, e anche il video ufficiale è in produzione. L'album ha un titolo provvisorio alquanto altisonante: Divina Commedia. Uscirà tra due mesi.

 

Ai Weiwei ha esibito nei musei più importanti del mondo, noto per le opere artistiche invise al Partito e che nel 2011 gli costarono la detenzione per 81 giorni, ergendolo a simbolo di quella repressione preventiva messa in atto dagli apparati di sicurezza cinese sulla scia della Primavera araba, e che colpì moltissimi dissidenti e comuni cittadini.  Prima ancora, aveva passato guai seri dopo aver denunciato attraverso un'installazione il numero delle morti bianche durante il terribile terremoto del Sichuan nel 2008, che secondo l'artista erano state occultate dalle autorità – l'ennesimo episodio di corruzione.

 

Ai Weiwei non perde occasione per esprimere le sue critiche al Partito attraverso una prolifica attività artistica, e su internet. Il suo blog, seguitissimo, fu chiuso nel 2009 e da allora Ai cinguetta intensamente su Twitter dove ha oltre 206 mila seguaci. Continuando a rompere le scatole al regime.

 

L'anno scorso, l'ultima trovata: Ai aveva prodotto una versione del video coreano, diffusamente imitato, Gangnam Style, in cui indossava un paio di manette, a simbolizzare gli sforzi compiuti dalle autorità per cucirgli la bocca. Il video fu immediatamente censurato.

 

ARTICOLI CORRELATI

 

Autorità chiudo factory di Ai Weiwei

Confermata condanna maxi-multa ad Ai Weiwei

Ai Weiwei: rigettato l'appello, pagherà 1,8 mln di euro

Ai Weiwei, "Sono arrivato, salve"


© Riproduzione riservata

 



每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci