Sanità

Sanità

Cina prima al mondo
per numero di diabetici

Cina prima al mondo <br />per numero di diabetici


 

di Giovanna Tescione

 

Roma, 5 sett.- Un diabetico su tre nel mondo è cinese. Lo sostiene uno studio del Journal of the American Medical Association (JAMA), secondo cui il Drago è primo al mondo per diffusione della malattia con l'11% della popolazione già diabetica, circa 114 milioni. Un numero a cui va aggiunto un esercito di 493 milioni di pre-diabetici. Se fino a ieri l’America era in cima alla classifica, dunque, oggi il testimone passa alla Cina. Il numero totale di diabetici al mondo è, secondo l’Organizzazione mondiale della Salute, di 347 milioni.


Lo studio, relativo al 2010, rivela come le diverse abitudini in Cina abbiano portato la popolazione a raggiungere “livelli di allerta” molto alti, con l’11.6% della popolazione cinese che soffre di diabete, mentre il 50.1% è prediabetico. Un dato che supera quello registrato in America nel 2011 che si attestava all’11.3%, nonostante, fa notare lo studio, i cinesi siano più magri dei colleghi americani.


La crescita, in effetti, è impressionante soprattutto rispetto ai primi anni ’80, quando i diabetici erano meno dell’1% della popolazione. Più ricchezza uguale più problemi di salute dunque. Sarebbe proprio questo il motivo di questo primato tutto cinese, crescita economica, un drastico cambiamento di dieta composta da meno verdura e più cibo-spazzatura, unita a inattività fisica e stress. “Il diabete è aumentato in modo significativo  negli ultimi decenni”, si legge nel rapporto JAMA che evidenzia come la malattia sarebbe più comune nelle aree urbane sviluppate e tra i giovani e gli adulti di mezza età sovrappeso o obesi. In particolare, riferisce la rivista medica, tra il 2007 e il 2010 la Cina ha registrato 22 milioni di nuovi diabetici.


“I dati suggeriscono che il diabete potrebbe aver raggiunto un livello di allerta nella popolazione cinese, con un alto potenziale di diffusione nel prossimo futuro di complicazioni legate al diabete come malattie cardio-vascolari, infarto e malattie croniche dei reni ” ha dichiarato Guang Ning, direttore di ricerca del laboratorio di disturbi matabolici ed endocrini del ministero della Salute cinese. 

Ma la popolazione non sembra nemmeno rendersi conto delle proprie condizioni di salute. Secondo lo studio “solo il 30% dei cinesi con diabete è consapevole delle proprie condizioni”. 

 

ALTRI ARTICOLI

 

CORRUZIONE, ZHOU YONGKANG NON SAREBBE INDAGATO

 

ALLARME AMBIENTE, MIGLIAIA DI PESCI MORTI NEL FIUME FU

 

FUNZIONARIO ANNEGATO DURANTE INTERROGATORIO

 

XI JINPING CONTRO WEB AUTARCHICO

 

PMI UFFICIALE SERVIZI IN LIEVE CALO AD AGOSTO

 

DESTITUITO JIANG JIEMIN, SUPERVISORE AZIENDE DI STATO

 

TRAFFICANTI GLIELI STRAPPARAONO, OCCHI ARTIFICIALI PER BAMBINO

 

LA DOLCE VITA DI BO GUAGUA

 

TORNA POSITIVO DOPO 4 MESI INDICE PMI

 

INDAGATO JIANG JIEMIN; ZHOU YONGKANG NEL MIRINO

 

CRESCITA PIL 2012 RIVISTA A +7,7%, AI MINIMI DAL '99

 

NYT, BO XILAI OBBEDIVA A «ORDINI SUPERIORI»

 

PECHINO PREOCCUPATA DA POSSIBILE INTERVENTO ARMATO USA IN SIRIA

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci