Politica internazionale

Politica internazionale

XI JINPING IN USA A SETTEMBRE
Cybersicurezza e nucleare in cima all'agenda

XI JINPING IN USA A SETTEMBRE<br />Cybersicurezza e nucleare in cima all agenda


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 11 feb. - Xi Jinping sarà negli Stati Uniti a settembre. Il presidente cinese ha accettato l'invito rivolto venerdì scorso dalla consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Usa, Susan Rice.

La cooperazione bilaterale, i dossier iraniano e nord-coreano e le reciproche accuse di cyberspionaggio sono alcuni dei temi che sono stati trattati oggi dal presidente cinese Xi Jinping e dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in un colloquio telefonico durante il quale Xi ha confermato la propria presenza a Washington. Xi Jinping era stato invitato ufficialmente assieme al primo ministro giapponese, Shinzo Abe, e ad altri due leader asiatici: la presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye, e il presidente indonesiano, Joko Widodo, che saranno in visita a Washington prima della fine dell'anno.
 
I due leader hanno parlato dei temi che dividono le due sponde del Pacifico, tra cui i problemi relativi alla sicurezza e soprattutto alla sicurezza informatica, come confermato oggi dalla Casa Bianca in una nota. Stati Uniti e Cina si scambiano da tempo accuse reciproche di hackeraggio: l'ultimo caso, in questo senso è stato svelato alcune ore fa dal Financial Times. I pirati informatici cinesi sono stati accusati di essere dietro all'attacco al sito web della rivista Forbes. Secondo quanto scrive il quotidiano londinese, l'attacco è durato per quattro giorni, dal 28 novembre al 1 dicembre scorsi, in cui gli hacker di Pechino hanno infettato i computer dei visitatori del sito.
 
Il colloquio telefonico di oggi è servito per affrontare anche i temi della cooperazione sui versanti militare, dell'energia e del clima, dopo l'accordo di novembre scorso, che lega i due Paesi a un taglio delle emissioni e che per la prima volta ha visto la Cina stabilire una data, il 2030, entro la quale raggiungere il picco delle emissioni, prima di scendere. Sul piano economico, Obama ha poi apprezzato il nuovo corso dell'economia cinese, diretta verso un modello di sviluppo focalizzato maggiormente sui consumi interni e sulle riforme finanziarie per andare verso un tasso di cambio determinato dal mercato. Obama ha poi rinnovato l'impegno statunitense per un trattato bilaterale Cina-Usa sugli investimenti che sia "con alti standard e onnicomprensivo", e ha elogiato l'impegno cinese nel contrasto alla diffusione del virus Ebola in Africa Occidentale.
 
Obama e Xi Jinping hanno parlato anche delle questioni aperte da tempo su cui Washington e Pechino hanno punti di vista molto distanti, come il Tibet e Taiwan. Durante la telefonata, Xi Jinping ha manifestato l'auspicio che gli Usa prestino attenzione alle preoccupazioni della Cina su entrambi i temi e che le divergenze tra i due Paesi non interferiscano, in futuro, con i legami tra Cina e Stati Uniti. Nei giorni scorsi la Cina si era opposta nettamente all'incontro tra Obama e il Dalai Lama a Washington. "Fare l'amico con un secessionista è come giocare con il fuoco" aveva dichiarato il Ministero degli Esteri cinese, che aveva avvertito Obama di non mettere a repentaglio le relazioni tra i due Paesi. Al termine di un incontro di preghiera, Obama aveva definito il Dalai Lama "un buon amico", suscitando la reazione sdegnata di Pechino, che ha espresso la propria opposizione nei confronti di tutti i Paesi che ospitano il Dalai Lama.
 
Secondo quanto rivela oggi la Reuters, Cina e Stati Uniti stanno discutendo la possibilità di estradizione dei funzionari cinesi scappati negli Stati Uniti per scampare alle indagini della Commissione Disciplinare e all'accusa di corruzione, e nei prossimi mesi ci sarà un incontro tra alti funzionari delle due sponde del Pacifico per decidere la sorte dei fuggitivi cinesi che si sono rifugiati negli Stati Uniti. L'incontro dovrebbe avvenire ad agosto, poche settimane prima dell'arrivo a Washington del presidente cinese Xi Jinping. La "caccia alla volpe" ha già prodotto i primi risultati, secondo i dati ufficiali cinesi, con 288 funzionari rintracci in patria e indagati, e un incontro preliminare sul tema tra funzionari cinesi e statunitensi per discutere il tema, scrive la Reuters, c'è già stato a fine gennaio a Manila.
 
Nel colloquio telefonico tra i due leader c'è stato spazio anche per i dossier internazionali, e soprattutto le questioni del nucleare iraniano e della minaccia nord-coreana. Nel comunicato emesso oggi dalla Casa Bianca si spiega che "i due leader hanno riaffermato il loro impegno a coordinarsi in maniera stretta sulle sfide della sicurezza, incluso l'incoraggiamento congiunto nei confronti dell'Iran di approfittare della storica opportunità presentata dai negoziati del P5+1", che hanno come termine ultimo il 30 giugno prossimo per trovare un accordo definitivo sul programma nucleare di Teheran e la fine delle sanzioni nei confronti della Repubblica Islamica. Obama e Xi hanno discusso, infine, delle celebrazioni per i settanta anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

 

 

11 febbraio 2015

 

ALTRI ARTICOLI


VIA DELLA SETA MARITTIMA: AL VIA VIAGGIO INAUGURALE


CALCIO: DIRITTI SERIE A IN MANO AI CINESI

 

TAIWAN: SI DIMETTE MINISTRO AFFARI CON LA CINA

 

TAIWAN: ALTRI 52 VOLI CANCELLATI
PER ADDESTRAMENTO PILOTI TRANSASIA


ALITALIA: TORNANO I VOLI PER CINA E COREA DEL SUD

 

MENO BARRIERE A INVESTIMENTI STRANIERI
Position paper Camera di Commercio dell'Ue


GIUSTIZIATO GANGSTER AMICO DI ZHOU YONGKANG


BORSE ASIATICHE IN RIBASSO SUI DATI DELL'EXPORT CINESE


TAIWAN: ALTRI 52 VOLI CANCELLATI
PER ADDESTRAMENTO PILOTI TRANSASIA

 

CONSOLATO SHANGHAI: 2015 ANNO PER RIEQUILIBRARE SCAMBI ITALIA-CINA

 

INCENDIO IN UN CENTRO COMMERCIALE, ALMENO 17 I MORTI

 

ISIS: GIUSTIZIATI TRE MILIZIANI CINESI

 

ALIBABA COME AMAZON, CONSEGNERA' VIA DRONE

 

CINA-ARGENTINA: KIRCHNER E XI ESTENDONO COOPERAZIONE


BANCA CENTRALE VERSO STABILIZZAZIONE YUAN

 

TAIWAN, ALMENO 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

TAIWAN: 31 MORTI NELL'INCIDENTE AEREO, 12 I DISPERSI

 

OSLO ESPELLE STUDIOSO CINESE, PECHINO: "VIOLAZIONE DEI DIRITTI"


CINA TAGLIA RISERVE BANCHE PER AIUTARE ECONOMIA

 

ITALIA-CINA: NASCE JV PER FILIERA DI SICUREZZA ALIMENTARE

 

CINESE ESTRADATA DALL'ITALIA, PRIMO CASO IN UE

 

UN SECONDO BANCHIERE SOTTO INCHIESTA PER CORRUZIONE

 

RE DEL SOLARE, LI HEJUN, NUOVO UOMO PIU' RICCO SECONDO HURUN

 

TROPPI SUICIDI, POLEMICA TRA FOXCONN E SINDACATO

 

MANIFATTURIERO NEGATIVO PER IL SECONDO MESE CONSECUTIVO A GENNAIO

 

MINSHENG BANK CROLLO IN BORSA DOPO DIMISSIONI DEL PRESIDENTE

 

OMICIDIO MC DONALD'S, GIUSTIZIATI I DUE ASSASSINI

 

DA PECHINO 'NO' A INCONTRO TRA OBAMA E DALAI LAMA

 

HK TORNA IN STRADA, 500MILA I MANIFESTANTI PRO-DEMOCRAZIA

 

SETTORE BANCARIO OMBRA SCENDE DEL 6% NEL 2014


CINA PRIMA DESTINAZIONE PER INVESTIMENTI 2015
Supera Stati Uniti per la prima volta dal 2003

 

VALLAS A LI, MERCATO EUROPEO ANCORA POSITIVO PER PECHINO

 

VIETATI LIBRI TESTO CON VALORI OCCIDENTALI ALL'UNIVERSITA'

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci