Politica internazionale

Politica internazionale

Usa: 6 cinesi accusati furto
informatico segreti industriali

Usa: 6 cinesi accusati furto<br /> informatico segreti industriali


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 20 mag. - Sei cittadini cinesi sono stati accusati di spionaggio economico per il furto di una tecnologia che permette di filtrare i messaggi indesiderati da cellulari, smartphone e altri dispositivi internet mobili dall'azienda produttrice statunitense. L'ultimo capitolo nella disputa tra Cina e Stati Uniti sullo spionaggio informatico vede al centro, tra gli altri, tre docenti universitari cinesi che sarebbero stati per dieci anni al centro del furto della tecnologia made in Usa. Due di loro, Hao Zhang - l'unico finora in stato di arresto - e Wei Pang, entrambi docenti presso l'università di Tianjin, nel nord-est della Cina, hanno poi creato assieme ad altri complici una società per riprodurre e mettere in commercio in Cina la tecnologia, nota come Fbar, sottratta dagli Usa.

Il problema della pirateria informatica è uno dei maggiori scogli nelle relazioni tra Cina e Stati Uniti, che si scambiano accuse reciproche di furti on line. Secondo l'ultimo rapporto del Financial Stability Oversight Council statunitense, gli attacchi informatici rappresentano una minaccia crescente alla stabilità del sistema finanziario di Washington, nonostante banche e istituzioni finanziarie a stelle e strisce siano da tempo all'avanguardia per respingere gli attacchi dei pirati informatici.  

 

20 maggio 2015

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci