Politica internazionale

Politica internazionale

Taiwan simula attacco Pechino
durante gli esercizi navali

Taiwan simula attacco Pechino <br />durante gli esercizi navali


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 set. - Taiwan ha simulato oggi una dimostrazione a fuoco vero nel caso di un attacco da parte delle forze armate cinesi. L'esercizio navale fa parte di una serie di war games per testare la risposta dell'isola nel caso di un'invasione da parte della Cina e si tiene a una settimana dalla parata militare del 3 settembre scorso in cui per le vie del centro di Pechino hanno sfilato le nuove armi a disposizione dell'Esercito di Liberazione Popolare cinese.

Alla dimostrazione, che si e' tenuta nel nord del Paese, ha assistito anche il presidente dell'isola Ma Ying-jeou, che ha sottolineato l'importanza della preparazione dei militari nonostante i rapporti con la Cina siano generalmente migliorati da quando e' diventato presidente, nel 2008, con la firma di diversi trattati commerciali ed economici tra i due lati dello Stretto. "Vogliamo prevenire una guerra, ma non abbiamo paura di combattere", ha dichiarato il presidente di Taiwan.

 

Ma ha poi definito "di grande successo" le prove di difesa dell'isola, che comprendevano l'uso di caccia, elicotteri d'attacco e mezzi anfibi per respingere la possibile avanzata cinese. Le esercitazioni sono cominciate lunedi' scorso e continueranno fino a domani, quando cominceranno, invece, quelle della Cina, sempre nelle acque dello stretto di Formosa che divide Taiwan dalla Repubblica Popolare Cinese, e che dureranno per tre giorni. In base a un rapporto del mese scorso del Ministero della Difesa dell'isola, la Cina avrebbe aumentato il numero di testate missilistiche pronte a colpire Taiwan. Pechino e Taipei sono divise dal 1949, quando in Cina nacque, sotto Mao Zedong, la Repubblica Popolare Cinese e a Taiwan la Repubblica di Cina, retta dal generale Chiang Kai-shek, a capo del Kuomintang. Nel 1992 Cina e Taiwan si sono dette d'accordo sulla definizione di "unica Cina", definizione a cui i due Paesi danno pero' significati diversi.

 

11 SETTEMBRE 2015

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

PREMIER LI: NO A QUANTITAVE EASING

 

INFLAZIONE SALE AL 2% AD AGOSTO

 

PECHINO: AL VIA VERIFICA SU OSTAGGIO CINESE

 

CINA APRE MERCATO FOREX A BANCHE CENTRALI STANIERE


PREMIER LI: RISCHI DELL'ECONOMIA SOTTO CONTROLLO

 

INFRASTRUTTURE E RIFORME DEL FISCO PER CRESCERE

 

NUOVO METODO CALCOLO PIL PIU' SENSIBILE A FLUTTUAZIONI

 

BORSE DI NUOVO IN RIALZO, SHANGHAI +2,92%

 

AD AGOSTO EXPORT A  -6,1%, IMPORT -14,3%, SURPLUS +20,1%

 

INTERRUTTORE DI INDICI, L'ARMA CONTRO TURBOLENZE MERCATI   

 

G20, RASSICURAZIONI SULLA TENUTA DELL'ECONOMIA, BORSE ANCORA GIU' DOPO  LA RIAPERTURA

 

CINA: PANCHEM LAMA "STA BENE E CONDUCE VITA NORMALE"

 

AL VIA SCUOLA ITALIANA D'AMBASCIATA, PRIMA IN ASIA

 RIVISTO PIL AL RIBASSO: DAL +7,4% AL +7,3% NEL 2014
 


ESERCITO TRA RIFORMA E TAGLI

 

PREMIER LI A DALIAN PER FORUM ECONOMICO 9 E 10 SETTEMBRE

 

EX VICE PRESIDENTE ALLA PARATA, SCOPPIA LA POLEMICA A TAIWAN

 

LA GRANDE PARATA: SETTANTA ANNI DALLA VITTORIA SUL GIAPPONE XI PROMETTE SVILUPPO PACIFICO

 

NUOVE ARMI PER PECHINO, MA TAGLIATI 300MILA SOLDATI

 

TURISMO: MSC LIRICA SBARCA A SHANGHAI

 

FMI: RALLENTAMENTO CINA, IMPATTO PIU' AMPIO DEL PREVISTO

 


GENTILONI A PECHINO «PRESENZA A PARATA SEGNALE ATTENZIONE»

 

GENTILONI: SVALUTAZIONE YUAN NON CAMBIA RISCHI PER L'ITALIA

 

GIORNALISTA FA 'MEA CULPA' IN TV, TONFO BORSE "COLPA SUA"

 

BORSE VOLATILI DOPO APERTURA NEGATIVA


MANIFATTURIERO AI MINIMI DA 6 ANNI, MERCATI IN RIBASSO

 

ESPLODE IMPIANTO CHIMICO A DONGYING, 1 MORTO


BLOCCO VPN, AUMENTA LA CENSURA IN VISTA DELLA PARATA

 

VERSO LA PARATA DEL 3 SETTEMBRE, GENTILONI PER L'ITALIA


WO-LAP LAM: IL MIRACOLO CINESE E' FINITO

 

LA CINA FA PAURA, LUNEDI' NERO PER I MERCATI

 

NUOVO CROLLO PER LE BORSE, SHANGHAI -6,15%
Pesano timori per deprezzamento yuan
 

 

@Riproduzione riservata



每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci