Politica internazionale

Politica internazionale

Pechino: al via verifica
su ostaggio cinese Isis

Pechino: al via verifica<br />su ostaggio cinese Isis


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 set. - La Cina ha dato il via al processo di verifica e ricerca delle informazioni sul proprio connazionale rapito e messo in vendita dall'Isis. Lo ha dichiarato oggi il Ministero degli Esteri di Pechino. La foto di un cittadino cinese, identificato come Fan Jinghui, consulente freelance cinquantenne residente a Pechino, è comparsa assieme a quella di un cittadino norvegese che ha subito la stessa sorte sull'ultimo numero della rivista Daqib, pubblicata dagli uomini dell'autoproclamatosi califfo, Abu Bakr Al Baghdadi. Nell'immagine i due prigionieri vengono ripresi in tenuta gialla con sotto la scritta "in vendita" e un numero a cui rivolgersi "per chiunque voglia pagare il riscatto per il rilascio e il trasferimento" dei due ostaggi. "Abbiamo preso visione del servizio", ha spiegato il portavoce Hong Lei aggiungendo che la Cina è al lavoro per verificare la situazione. Hong ha infine concluso spiegando che "il governo cinese si oppone fermamente a qualsiasi violenza ai danni di cittadini innocenti".

 

Isis: anche un cinese tra i due ostaggi in vendita

 

di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 set. - C'è anche un cittadino cinese tra i due  ostaggi dell'Isis di cui viene chiesto il riscatto. Le immagini dei due  ostaggi, l'altro è un norvegese, sono comparse sull'ultimo numero del magazine on line Daqib. L'uomo di nazionalità cinese è un consulente  freelance pechinese di cinquanta anni di nome Fan Jinghui, mentre  l'altro prigioniero proviene da Oslo si chiama Ole Johan  Grimsgaard-Ofstad. Nel magazine del sedicente Stato Islamico alle foto  dei due prigionieri in tenuta gialla con la scritta "for sale" è  affiancato un numero a cui rivolgersi "per chiunque voglia pagare il  riscatto per il rilascio e il trasferimento" dei prigionieri.

Crudo il giudizio sul prigioniero cinese che, secondo la rivista, "è  stato abbandonato dal proprio governo, che non ha fatto tutto il  possibile per comprare la sua libertà". Il magazine non rileva la data  della cattura dei due uomini, e nessuna reazione è per ora pervenuta  dal governo cinese sul riscatto dell'uomo. Non è la prima volta che gli  uomini dell'autoproclamatosi califfo detengono prigionieri cinesi. Nel  febbraio scorso tre jihadisti cinesi erano stati giustiziati dagli  uomini di Abu bakr Al-Baghdadi, secondo quanto scriveva il quotidiano  cinese Global Times, mentre a marzo era stato reso noto l'arresto di un  numero non precisato di membri dell'Isis di nazionalità cinese che  erano ritornati in Cina dopo un periodo di addestramento nei territori  di Al Baghdadi.

10 SETTEMBRE 2015

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

PREMIER LI: RISCHI DELL'ECONOMIA SOTTO CONTROLLO

 

INFRASTRUTTURE E RIFORME DEL FISCO PER CRESCERE

 

NUOVO METODO CALCOLO PIL PIU' SENSIBILE A FLUTTUAZIONI

 

BORSE DI NUOVO IN RIALZO, SHANGHAI +2,92%

 

AD AGOSTO EXPORT A  -6,1%, IMPORT -14,3%, SURPLUS +20,1%

 

INTERRUTTORE DI INDICI, L'ARMA CONTRO TURBOLENZE MERCATI   

 

G20, RASSICURAZIONI SULLA TENUTA DELL'ECONOMIA, BORSE ANCORA GIU' DOPO  LA RIAPERTURA

 

CINA: PANCHEM LAMA "STA BENE E CONDUCE VITA NORMALE"

 

AL VIA SCUOLA ITALIANA D'AMBASCIATA, PRIMA IN ASIA

 RIVISTO PIL AL RIBASSO: DAL +7,4% AL +7,3% NEL 2014
 


ESERCITO TRA RIFORMA E TAGLI

 

PREMIER LI A DALIAN PER FORUM ECONOMICO 9 E 10 SETTEMBRE

 

EX VICE PRESIDENTE ALLA PARATA, SCOPPIA LA POLEMICA A TAIWAN

 

LA GRANDE PARATA: SETTANTA ANNI DALLA VITTORIA SUL GIAPPONE XI PROMETTE SVILUPPO PACIFICO

 

NUOVE ARMI PER PECHINO, MA TAGLIATI 300MILA SOLDATI

 

TURISMO: MSC LIRICA SBARCA A SHANGHAI

 

FMI: RALLENTAMENTO CINA, IMPATTO PIU' AMPIO DEL PREVISTO

 


GENTILONI A PECHINO «PRESENZA A PARATA SEGNALE ATTENZIONE»

 

GENTILONI: SVALUTAZIONE YUAN NON CAMBIA RISCHI PER L'ITALIA

 

GIORNALISTA FA 'MEA CULPA' IN TV, TONFO BORSE "COLPA SUA"

 

BORSE VOLATILI DOPO APERTURA NEGATIVA


MANIFATTURIERO AI MINIMI DA 6 ANNI, MERCATI IN RIBASSO

 

ESPLODE IMPIANTO CHIMICO A DONGYING, 1 MORTO


BLOCCO VPN, AUMENTA LA CENSURA IN VISTA DELLA PARATA

 

VERSO LA PARATA DEL 3 SETTEMBRE, GENTILONI PER L'ITALIA


WO-LAP LAM: IL MIRACOLO CINESE E' FINITO

 

LA CINA FA PAURA, LUNEDI' NERO PER I MERCATI

 

NUOVO CROLLO PER LE BORSE, SHANGHAI -6,15%
Pesano timori per deprezzamento yuan
 

 

@Riproduzione riservata



每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci