Politica internazionale

Politica internazionale

Mogherini, Ue e Cina per “rilancio del processo politico” in Corea del Nord, priorità de-escalation

Mogherini, Ue e Cina per “rilancio del processo politico” in Corea del Nord, priorità de-escalation


Pechino, 20 apr. - Unione Europea e Cina vogliono il "rilancio del processo politico" in Corea del Nord e puntano alla "de-escalation sia di azioni che di retorica" nella penisola coreana. Lo ha dichiarato la vice presidente della Commissione Europea, Federica Mogherini, oggi a Pechino, a margine di un incontro con gli studenti dell'università Tsinghua. "C'è piena coincidenza di visione tra Unione Europea e Cina" sulla Corea del Nord, ha spiegato l'Alto Rappresentante per le Politiche Estera e di Sicurezza dell'Ue, "e ne parlerò anche a Mosca, quando sarò lì, lunedì". Per Mogherini, "la priorità è la de-escalation sia di azioni che di retorica e lavorare per la denuclearizzazione della penisola".


La tensione nella penisola coreana è stato uno dei temi affrontati ieri, sempre a Pechino, nel corso del settimo Dialogo Strategico tra Cina e Unione Europea, a cui hanno preso parte Mogherini e Yang Jiechi, il diplomatico di più alto livello nella gerarchia cinese. "L'Unione Europea continua ad avere canali aperti con Pyongyang: alcuni dei nostri stati membri hanno le ambasciate lì. Abbiamo discusso con la Cina di come possiamo sostenere il rilancio del processo politico. Di più non posso dire", ha concluso Mogherini.

 

Leggi anche:

 

Nord Corea: Cina e Ue chiedono ritorno al dialogo per risolvere tensioni

 

20 APRILE 2017

 

@Riproduzione riservata