Politica internazionale

Politica internazionale

Missione nel Guangdong, al centro ambiente e urbanizzazione

Missione nel Guangdong, al centro ambiente e urbanizzazione


di Eugenio Buzzetti



Pechino, 08 set. - L'Italia al fianco del Guangdong nella tutela ambientale e nell'urbanizzazione. La provincia sud-orientale cinese, tra le più dinamiche e tecnologicamente all'avanguardia del Paese, è stata al centro di una missione di sistema compiuta dall'ambasciatore d'Italia a Pechino, Ettore Sequi, che ha visitato le città di Shenzhen e di Canton, assieme ai rappresentanti delle altre istituzioni italiane in Cina, tra cui il console generale a Canton, Laura Egoli, il direttore dell'ufficio Ice di Canton, Paolo Quattrocchi, e il presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina, Davide Cucino.

Al centro della missione è stata la giornata dedicata all'Italia dell'edizione di quest'anno del "Low Carbon City Forum" di Shenzhen, dove sono intervenuti lo stesso Sequi e il direttore generale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, Francesco La Camera, assieme all'ospite d'onore dell'Italian Day, il presidente della Compagnia di San Paolo, Francesco Profumo. L'Italian Day del forum di Shenzhen è stata l'occasione per presentare alle istituzioni e agli imprenditori locali le brochure realizzate dalla Camera di Commercio Italiana in Cina, con il sostegno del Ministero dell'Ambiente, dell'agenzia Ice e della stessa Ambasciata d'Italia, dedicate alla promozione delle aziende italiane e dei loro punti di forza nei settori dell'ambiente, dell'energia e dell'urbanizzazione.

A Shenzhen, Sequi ha incontrato anche il segretario del Partito Comunista della città, Wang Weizhong, con cui ha discusso delle relazioni bilaterali tra Italia e Cina e degli effetti che le relazioni tra i due Paesi potranno avere su Shenzhen, in particolare nei settori, dell'energia, dell'ambiente, dell'urbanizzazione, della sanità e del design. Nel corso della missione, Sequi ha incontrato anche i rappresentanti della comunità imprenditoriale italiana, sia a Shenzhen che a Canton, con cui ha discusso delle prospettive e delle opportunità economiche per le imprese italiane nel Guangdong.

 

08 SETTEMBRE 2017

 

@Riproduzione riservata