Politica internazionale

Politica internazionale

Nave cinese affonda
peschereccio vietnamita

Nave cinese affonda <br />peschereccio vietnamita


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

 

Pechino, 27 mag. - Un peschereccio vietnamita con dieci uomini a bordo è stato speronato e affondato da una nave da pesca cinese nelle acque del Mare Cinese Meridionale. L'incidente è avvenuto intorno alle 16 di ieri, le 11 del mattino in Italia, in una zona che Hanoi rivendica come Zona Economica Esclusiva e parte della propria zolla continentale. Secondo le ricostruzioni dell'evento comparso sui media vietnamiti, i primi a dare la notizia, il peschereccio è stato in un primo momento accerchiato da quaranta navi da pesca cinesi e poi "deliberatamente attaccato" da una di loro, scrive oggi il Viet Nam News, quotidiano ufficiale in lingua inglese di Hanoi. I dieci pescatori finiti in acqua sono stati tutti riportati a riva da un altro peschereccio vietnamita che si trovava nelle vicinanze, e sono ora al sicuro.

"Confermo che il peschereccio vietnamita è stato speronato - ha rivelato un funzionario del governo di Hanoi che ha parlato in forma anonima - I dieci pescatori a bordo si trovano a terra ora. Sono al sicuro. La nave è affondata". Molto diversa la versione ufficiale cinese dell'incidente, comparsa più tardi sull'agenzia Xinhua. Il peschereccio vietnamita si sarebbe capovolto dopo avere effettuato manovre di disturbo nei confronti di un’imbarcazione cinese e dopo essere entrato in collisione con essa.

I rapporti tra Vietnam e Cina sono tesi da settimane, da quando il gruppo petrolifero cinese China National Offshore Oil Corporation (CNOOC) ha deciso di installare una piattaforma per le esplorazioni in acque profonde al largo delle coste delle isole Paracel, contese tra Hanoi e Pechino, e a poche decine di miglia nautiche dalle coste vietnamite. Nelle scorse settimane, in 22 delle 63 province del Vietnam si sono tenute diverse manifestazioni contro la piattaforma di CNOOC che sono sfociate in incendi alle fabbriche e in atti di violenza che hanno portato a centinaia di arresti e alla morte di sei cittadini cinesi. Numerosi i casi di cittadini cinesi residenti in Vietnam o che si trovavano in quel momento nel Paese, che hanno deciso di recarsi, in Cambogia per sfuggire alle violenze dei manifestanti: sarebbero almeno 1600, secondo fonti ufficiali di Phnom Penh. Le proteste avevano provocato lo sdegno degli alti vertici cinesi che hanno accusato il governo vietnamita di avere lasciato dilagare le manifestazioni.

L'ultimo scambio di accuse tra funzionari cinesi risale ai giorni scorsi, dopo le dichiarazioni del primo ministro vietnamita Nguyen Tang Dun, che la scorsa settimana si era detto pronto ad adire le vie legali "in linea con la legge internazionale" nei confronti della Cina per la decisione cinese di installare una piattaforma in acque che Hanoi annovera tra le aree di propria esclusiva pertinenza. Proprio ieri, il governo cinese aveva definito "ridicole" le rivendicazioni vietnamite sulle aree che Pechino considera come proprie nel Mare Cinese Meridionale.


27 maggio 2014

 

LEGGI ANCHE:

 

ALTRI 4 CINESI UCCISI IN PROTESTE ANTI-PECHINO

 

MINISTRO ESTERI TELEFONA A OMOLOGO VIETNAMITA,
DURA CONDANNA DI PECHINO ALLE VIOLENZE

 

PROTESTE IN VIETNAM, ALMENO 2 MORTI CINESI

Pechino: Hanoi "connivente" con violenze

 


PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 


ALTRI ARTICOLI:

 

XINJIANG: IN UN MESE DISCIOLTI 23 GRUPPI TERRORISTICI

 

ADIZ, TORNA LA TENSIONE TRA CINA E GIAPPONE

 

PROTESTE DALL'EGITTO, SFINGE CINESE SARA' DISTRUTTA

 

ONORIFICENZA STELLA D'ITALIA A JENNY GAO (MANDARIN)

 

ATTENTATO DI URUMQI, SOSPETTI SU 5 KAMIKAZE

 

SIRIA: RUSSIA E CINA NO A ONU PER DEFERIMENTO ALL'AJA

 

PENA CAPITALE A GANGSTER ALLEATO DI ZHOU YONGKANG


CLARKE: MODELLO AL QAEDA PER TERRORISMO UIGHURO

 

ATTENTATO NELLO XINJIANG, 31 MORTI E 94 FERITI

 

CRONOLOGIA DEGLI ATTENTATI


HSBC: PMI AI MASSIMI DA CINQUE MESI A MAGGIO

 

CINA A MONACI BUDDHISTI: FIRMATE LEALTA' A PCC

 

PMI IN LIEVE AUMENTO, YUAN AI MINIMI DAL 2012

 

FDI A +5,5% NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2014

 

PIL A +7,4% NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, AI MINIMI DA 18 MESI


CINA ESCLUDE RISCHIO HARD LANDING PER L'ECONOMIA

 

INFLAZIONE AL 2,4% A MARZO, PRIORITA' PER LA BANCA CENTRALE

 

BOAO, LI KEQIANG: NO A NUOVI STIMOLI ALL'ECONOMIA

 

AUMENTA L'INDICE PMI, BENE I MERCATI ASIATICI

 

STORICO ACCORDO CINA-RUSSIA SU GAS

 

OBIETTIVI 2014, PIU' REGOLE PER ENTI LOCALI

 

ALTRI 4 CINESI UCCISI IN PROTESTE ANTI-PECHINO

 

XINJIANG, 39 ARRESTI PER TERRORISMO

 

USA-CINA: ACCUSE DI CYBERSPIONAGGIO

 

PRESTO VIA LIBERA DI BOND DALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

 

MINISTRO ESTERI TELEFONA A OMOLOGO VIETNAMITA,
DURA CONDANNA DI PECHINO ALLE VIOLENZE

 

BAD LOAND AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 2015

 

PROTESTE IN VIETNAM, ALMENO 2 MORTI CINESI

Pechino: Hanoi "connivente" con violenze

 

PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci