Politica internazionale

Politica internazionale

Li Keqiang in Germania,
accordi su innovazione

Li Keqiang in Germania, <br />accordi su innovazione


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 ott. - Il primo ministro cinese Li Keqiang è oggi in Germania, alla sua seconda visita nel Paese da quando si è insediato come premier, nel marzo dello scorso anno. Quello tedesco è il principale mercato per la Cina all'interno dell'Unione Europea e la Germania è uno dei Paesi europei più presenti in Cina, con sette visite della cancelliera Angela Merkel dal 2005, quando ha assunto per la prima volta l'incarico.

Al centro della missione del premier cinese ci sono gli accordi commerciali tra Berlino e Pechino. Poche ore prima del suo arrivo, nella pomeriggio di ieri, Li aveva sottolineato in un editoriale comparso sul quotidiano Die Welt, l'importanza per entrambi i mercati ad aprirsi e a puntare sull'innovazione. Proprio l'innovazione guiderà i rapporti tra Cina e Germania, per i prossimi dieci anni, scrive l'agenzia Xinhua in un editoriale e coprirà le aree produttive più diverse: industria, agricoltura, scienza, tecnologia, educazione, welfare, protezione ambientale e sanità. "E' raro vedere nella storia dei rapporti Cina-Germania una tale frequenza di visite di altissimo livello in un anno - ha commentato l'agenzia ufficiale cinese - che mostra la sentita interazione tra le leadership dei due Paesi e rappresenta il più alto livello del suo tipo tra Cina e l'Occidente". Solo tre mesi fa Angela Merkel era stata in Cina per accordi commerciali miliardari nel settore dell'automotive e della produzione di elicotteri, mentre a marzo c'era stata la visita ufficiale del presidente cinese, Xi Jinping, durante la quale era stata istituita la prima clearing bank per le transazioni finanziarie in yuan in Germania, a Francoforte.

Nei prossimi giorni, il premier cinese sarà in Russia, dove incontrerà il suo omologo Dmitry Medvedev, e poi in Italia, a partire da lunedì, in una visita che avrà al centro, oltre agli impegni istituzionali, come la partecipazione, il 16 e 17 ottobre prossimi, al vertice Asem (Asia-Europe Meeting Summit) a Milano, ancora una volta l'innovazione, con "nuove partnership tra gruppi hi-tech e dell'innovazione, centri di ricerca e istituzioni scientifiche di Italia e Cina", scrive oggi la Xinhua, in riferimento alla Settimana della Scienza della Tecnologia e dell'Innovazione che comincerà lunedì prossimo, a Napoli, e che ospiterà incontri tra aziende, workshop e seminari. In Italia dal 14 al 17 ottobre prossimo, Li Keqiang incontrerà anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

L'arrivo di Li Keqiang in Germania coincide anche con l'annuncio della risoluzione in tempi brevi della disputa tra Cina e Unione Europea sulle compagnie di telecomunicazioni che divide i due blocchi. L'annuncio è arrivato oggi da Berlino direttamente da Karel De Gucht, Commissario Europeo al Commercio, che ha confermato i progressi nella risoluzione della disputa sulle esportazioni cinesi in Ue di attrezzature per telefonia cellulare, per un valore annuale di circa un miliardo di euro. La disputa vede al centro la rapida ascesa del gruppo Huawei nel mercato europeo negli scorsi anni, con l'accusa che il successo del popolare marchio cinese nell'Eurozona sia stato possibile solo grazie a sussidi statali provenienti dal governo di Pechino. "Confidiamo che le procedure relative ai sussidi contro i network provider possano essere risolte la prossima settimana" ha dichiarato De Gucht.

Intanto, la Cina è sulla strada per diventare la più grande economia del pianeta. Il sorpasso sugli Stati Uniti è atteso per la fine dell'anno, secondo le ultime stime del Fondo Monetario Internazionale. Il prodotto nazionale lordo cinese a fine anno dovrebbe ammontare a 17600 miliardi di dollari, contro i 17400 miliardi di dollari degli Stati Uniti. Il sorpasso statunitense entro fine anno era già stato ventilato come possibilità ad aprile scorso dal Financial Times in base a un rapporto dello International Comparison Program che aveva anticipato proprio alla fine di quest'anno il superamento. Il Fondo Monetario Internazionale prevede però un calo di mezzo punto nel prodotto lordo cinese rispetto ai livelli attuali per il prossimo anno: dal 7,5% di stima per il 2014, il 2015 vedrà un rallentamento dell'economia al 7%, secondo l'istituto diretto da Christine Lagarde.

10 ottobre 2014

 

 

LEGGI ANCHE:

PREMIER LI  PARTE PER TOUR IN GERMANIA, RUSSIA E ITALIA


ALTRI ARTICOLI:

 

PREMIER LI  PARTE PER TOUR IN GERMANIA, RUSSIA E ITALIA

 

HK: GOVERNO CANCELLA COLLOQUI CON GLI STUDENTI

 

TORNA L'ALLARME SMOG A PECHINO

 

HONG KONG: MEDIA AUSTRALIA,
LEUNG ACCUSATO DI PAGAMENTI ILLECITI

 

AI CINESI L'OLIO ITALIANO SALOV

 

HONG KONG, AL VIA VENERDI' COLLOQUI CON GOVERNO

 

TERREMOTO NELLO YUNNAN, ALMENO 5 MORTI

 

IL FUTURO DELLE CONTESTAZIONI A HONG KONG Intervista a Joshua Wong, leader di Scholarism

 

HK: TUTTE LE RICHIESTE DEGLI STUDENTI DI OCCUPY

 

AI CINESI IL WALDORF-ASTORIA, UNO DEI SIMBOLI DI NEW YORK

 

BANCA MONDIALE TAGLIA STIME CRESCITA CINA

 

HONGKONG: 37 ARRESTI DOPO SCONTRI A MONG KOK
Contro inazione 275 lamentele

 

HK: STUDENTI APRONO A COLLOQUI CON GOVERNO

 

SCONTRI A HONG KONG, STUDENTI "NO DIALOGO"

 

INTERVISTA A JOSEPH CHENG, HK: STUDENTI E GOVERNO DOPO LE DECISIONI DI CY LEUNG

 

PREMIER CINESE IN ITALIA DAL 14 AL 17 OTTOBRE

 

DALAI LAMA TRATTA CON PECHINO PER PELLEGRINAGGIO INFORMALE

 

HK, MANIFESTANTI FILOCINESI ATTACCANO OPPOSIZIONE

 

HK: CY LEUNG NON SI DIMETTE

 

CY LEUNG: L'UOMO DI PECHINO CHE NESSUNO VUOLE A HONG KONG - La scheda


HONG KONG: POLIZIA NON ESCLUDE USO DELLA FORZA

 

HONG KONG, "IMPOSSIBILI DIMISSIONI DI LEUNG"


ANONYMUS MINACCIA GOVERNO HONG KONG, SOLIDARIETA' AI MANIFESTANTI


HONG KONG: STUDENTI A CY LEUNG, DIMISSIONI O SARA' ESCALATION

 

OCCUPY CENTRAL CHIEDE COLLOQUIO CON CY LEUNG

 

PROTESTE HONG KONG: PECHINO NON CAMBIERA' IDEA

 

FORCHIELLI: NESSUNA SPERANZA PER HK, POLITICI MARIONETTE

 

WONG: "CONFRONTO CON STUDENTI NOCIVO PER PECHINO"

 

HONG KONG, DECINE DI MIGLIAIA IN PIAZZA
NEL SECONDO GIORNO DI PROTESTE

 

DILAGA LA PROTESTA ANTI-PECHINO A HK, MIGLIAIA DI MANIFESTANTI PER LE STRADE

 

TIMORE ISIS: VARATE PRIME NORMATIVE ANTI-TERRORISMO

 

PECHINO RESPINGE CRITICHE UE SU CONDANNA TOTHI

 

WSJ: ZHOU XIAOCHUAN PRESTO VIA DA BANCA CENTRALE

 

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci