Politica internazionale

Politica Internazionale

LI KEQIANG: COOPERARE NEL MAR CINESE MERIDIONALE

LI KEQIANG: COOPERARE NEL MAR CINESE MERIDIONALE


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Pechino, 9 ott.- Pace, amicizia e cooperazione nel Mare Cinese Meridionale. Sono le parole del primo ministro cinese Li Keqiang, giunto a Bandar Seri Begawan, capitale del Brunei, per prendere parte al summit dei Paesi dell'Asia orientale. "Un pacifico Mare Cinese Meridionale è una benedizione per tutti" ha commentato il premier cinese, che ha auspicato la collaborazione di tutti i Paesi della regione nella risoluzione delle dispute territoriali che contrappongono la Cina e quattro Paesi Asean, tra cui Vietnam e Filippine. Li Keqiang si è poi concentrato sui temi economici con i leader dei Paesi membri dell'Asean, l'associazione che riunisce i Paesi del Sud-Est Asiatico, chiedendo di aumentare gli scambi per raggiungere l'obiettivo di mille miliardi di dollari entro il 2020, una quota pari a più del doppio degli ultimi dati relativi al 2012, che vedevano gli scambi tra Cina e Paesi Asean a circa 400 miliardi di dollari.

Nei giorni scorsi la Cina aveva ammonito gli Stati Uniti dall'usare la propria influenza per intervenire nella disputa con Tokyo sulle isole contese nel Mare Cinese Orientale, le Senkaku, sotto amministrazione giapponese, che Pechino rivendica come Diaoyu. Toni molto più soft, invece, quelli usati oggi dal primo ministro cinese, ma il tema delle dispute territoriali sarà ancora al centro dei colloqui di questi giorni: soprattutto su iniziativa degli Stati Uniti, rappresentati dal segretario di Stato, John Kerry, arrivato oggi in sostituzione del presidente Usa Barack Obama nella capitale del Brunei per prendere parte al vertice. L'assenza di Obama ha lasciato mano libera alla Cina nella due giorni del vertice APEC, l'Asia Pacific Economic Cooperation, che si è concluso ieri a Bali, in Indonesia. Secondo le dichiarazioni alla Reuters di un alto funzionario Usa, Kerry porrà l'accento sul ruolo degli Stati Uniti come "referenti per la sicurezza e la stabilità nella regione" in contrapposizione all'assertivo ruolo cinese nell'area.

I passi in avanti più recenti verso la soluzione delle dispute risalgono al mese scorso, quando Pechino si è detta disponibile, anche se senza una deadline definita, alle consultazione per l'istituzione di un nuovo codice di condotta per tutti i Paesi coinvolti nelle dispute territoriali nel Mare Cinese Meridionale. La posizione cinese, espressa dallo stesso Li Keqiang, è quella della risoluzione pacifica delle dispute attraverso il dialogo e i negoziati. Allo stesso tempo, però, il premier cinese aveva affermato che la Cina sarà "inamovibile nella sua decisione di mantenere la sovranità nazionale e l'integrità territoriale" del Paese.

 

ARTICOLI CORRELATI


CINA: NO ALLEANZE INDIGESTE

 

ALTRI ARTICOLI

 

TAIWAN TEME INVASIONE CINESE ENTRO IL 2020

 

CAMPAGNA ANTI-RUMORS NELLO XINJIANG, 110 ARRESTI

 

Al VIA ASIATICA, 77 FILM PER CONOSCERE IL 'DIVERSO'

 

XI JINPING, PIENA FIDUCIA NELL'ECONOMIA CINESE


BANCA MONDIALE: CINA IN LINEA CON GLI OBIETTIVI

CINA E TAIWAN A COLLOQUIO DURANTE IL VERTICE APEC

BLCU:STUDENTESSA ITALIANA MUORE DOPO CADUTA DA OTTAVO PIANO


CINA: NO ALLEANZE INDIGESTE

 

XI JINPING IN MALAYSIA TRA ACCORDI E DIPLOMAZIA
Obama cancella tour asiatico

 

'EFFETTO NOBEL' A GAOMI, BOOM DI TURISTI NEL PAESE DI MO YAN

 

PMI UFFICIALE SERVIZI AI LIVELLI PIU' ALTI DA SEI MESI

 

ITALIA IN CRISI DI GOVERNO: LA VISIONE DEI MEDIA CINESI

 

TURISMO: NO ALLO SHOPPING FORZATO, SI AL GALATEO

 

L'AFFARE SINO-TURCO CHE FA ARRABBIARE GLI USA

 

SEGNALI INQUIETANTI

 

BATTAGLIE LEGALI PER IL PADRE DELLE SIGARETTE ELETTRONICHE

 

CHEN GUANGCHENG ENTRA IN THINK TANK AMERICANO

 

LE SETTE VITE DI ZHOU YONGKANG

 

ATTIVISTA CAO SHUNLI FORMALMENTE ARRESTATA

 

ATTACCO AD AMBASCIATA CINESE IN SIRIA, L'APPELLO DI PECHINO

 

INAUGURATA LA ZONA DI LIBERO SCAMBIO DI SHANGHAI

 

TRE ANNI A GONG AIAI, MILIONARIA CON RESIDENZA MULTIPLA

 

MORALITA' ALLA XI JINPING

 

LA CAMPAGNA DI CRITICA PARTE DA CHONGQING

 

XI JINPING, I BUONI E I CATTIVI DELLA LINEA DI MASSA

 

SCAMBI CINA-RUSSIA QUADRUPLICHERANNO

 

ANTI-TECTONICS: L'ITALIA ALLA DESIGN WEEK DI PECHINO

 

INTERNET LIBERO NELLA ZONA ECONOMICA DI QIANHAI

 

XIAOMI, IL MARCHIO CINESE CHE SBARAGLIA L’APPLE

 

FMI CONFERMA CRESCITA CINESE A 7,75% PER IL 2013

 

CONDANNATO A 10 ANNI PER STUPRO FIGLIO DI GENERALE

 

SHANGHAI: PEOPLE'S DAILY SMENTISCE APERTURA A INTERNET

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci