Politica internazionale

Politica internazionale

HONG KONG: CONDANNATI PER CORRUZIONE
PALAZZINARO E EX NUMERO DUE DELL'ISOLA

HONG KONG: CONDANNATI PER CORRUZIONE <br />PALAZZINARO E EX NUMERO DUE DELL ISOLA


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 23 dic. - Sono stati condannati i protagonisti del processo di corruzione di più alto profilo a Hong Kong, durato sette mesi, che ha visto alla sbarra l'ex numero due del governo di Hong Kong, Raphael Hui, e l'imprenditore immobiliare a capo del gruppo Sun Hung Kai, Thomas Kwok. Hui è stato condannato a sette anni e mezzo di carcere e al pagamento di una multa da 11,1 milioni di dollari di Hong Kong (1,1 milioni di euro) per cinque capi di accusa, che ne fanno il più alto funzionario della storia di Hong Kong a essere condannato per corruzione. Kwok, è stato condannato a cinque anni di carcere con l'accusa di corruzione in atti d'ufficio riguardo a una serie di pagamenti nei confronti di Hui per 8,5 milioni di dollari di Hong Kong, circa 850mila euro al cambio attuale. L'ex presidente di Sun Hung Kai è stato condannato anche al pagamento di una multa di 500mila dollari di Hong Kong, circa 50mila euro.

 

Assieme a loro, sono stati condannati anche altri due intermediari coinvolti negli affari di corruzione all'ex numero due di Hong Kong: Thomas Chan, che ricopriva la carica di direttore in Sun Hung Kai, è stato condannato a sei anni di carcere e al pagamento di una multa di 500mila dollari di Hong Kong, mentre Francis Kwan, ex direttore non esecutivo della società di investimenti New Environmental Energy Holdings, è stato condannato a cinque anni di carcere.

 

La sentenza di colpevolezza arriva in un momento di forte risentimento a Hong Kong nei confronti della corruzione e del legame stretto tra l'elite imprenditoriale della città e l'amministrazione politica, con un numero sempre più alto di cittadini, soprattutto tra i giovani, che lamentano forti diseguaglianze sociali. "Sapere che l'ex numero due del governo ha ricevuto tangenti deve essere una grossa delusione per molte persone a Hong Kong - ha commentato il giudice, Andrew Macrae, al momento di emettere il verdetto - E' di importanza vitale che il governo di Hong Kong e la business community rimangano e vengano visti lontani dalle tangenti, in particolare quando la madrepatria sta prendendo forti decisioni per sradicare il cancro della corruzione nella propria giurisdizione". La vicenda di Hui e Kwok era cominciata nel 2008, quando erano partite le prime indagini, su segnalazione anonima, nei confronti dei fratelli Thomas e Raymond Kwok, quest'ultimo poi scagionato. I due erano stati arrestati nel 2012 con l'accusa di concorso in corruzione dell'ex numero due di Hong Kong per essere il loro referente nell'amministrazione di Hong Kong: il processo nei loro confronti, che prendeva in esame tangenti per 34 milioni di dollari di Hong Kong (circa 3,5 milioni di euro) era cominciato a maggio scorso.

23 dicembre 2014

 

ALTRI ARTICOLI

 


CASO ATTACCO SONY PICTURES, CINA:
"NO A OGNI FORMA DI CYBERTERRORISMO"
 

 

VILLAGGIO VOLEVA ESPELLERLO, GOVERNO CURERA' BIMBO CON HIV  

 

OMOSESSUALITA' NON E' MALATTIA, DA PECHINO SENTENZA STORICA 

 

ASIA SOCIETY: CALO DEL  GREGGIO UN REGALO ALLA CINA

 

IL RUOLO DELLA CINA NELLA CRISI DEL RUBLO

 

CINA RIVEDE PIL 2013 IN AUMENTO DEL 3.4%

 

OMOSESSUALITA' NON E' MALATTIA, DA PECHINO SENTENZA STORICA

 

WASHINGTON RIARMA TAIWAN, CINA PROTESTA FORMALMENTE

 

CINA SPERA IN FINE EMBARGO A CUBA DOPO RIPRESA RELAZIONI BILATERALI  

 

ECFR: FUTURO RIFORME SI GIOCA SU RIVALITA' TRA GRUPPI  

 

BIMBO CHIEDE A XI DI DIMAGRIRE, LETTERA CENSURATA

 

LI IN SERBIA, FONDO DA 3 MILIARDI PER INVESTIMENTI IN EUROPA DELL'EST

 

CORRUZIONE, 20 ANNI ALL'AMANTE DELL'EX MINISTRO FERROVIE

 

CINA, BAIDU INVESTIRA' IN UBER

 

TIBETANO SI IMMOLA PER PROTESTA CONTRO PECHINO, E' 134MO

 

SORPASSO CINA-USA, I TRANELLI DEL PIL CINESE

 

NE' MATRIMONI, NE' FUNERALI, DA PECHINO STRETTA SULL'INNO

 

PECHINO AMMETTE, NEL 1996 GIUSTIZIATO RAGAZZO INNOCENTE

 

DALAI LAMA, CAPISCO CHE IL PAPA NON MI ABBIA RICEVUTO

 

BANCHE CINESI PUNTANO A EUROPA, MPS FRA I TARGET


AL VIA NUOVE FZT A TIANJIN, NEL GUANGDONG E NEL FUJIAN

 

DALAI LAMA, CAPISCO CHE IL PAPA NON MI ABBIA RICEVUTO


LA NUOVA NORMALITA' DI XI JINPING


INVESTIGATORI ANTI-CORRUZIONE ANCHE NEL PCC E IN PARLAMENTO


VEZZOLI PER LA PRIMA VOLTA A SHANGHAI CON VIDEO ANTICHITA'

 

HONG KONG TORNA ALLA NORMALITA' DOPO 74 GIORNI DI OCCUPY

 

LI: IN FUTURO ECONOMI A VELOCITA' MEDIO-ALTA

 

LIMA, PECHINO VUOLE LOTTA A CAMBIAMENTO CLIMATICO

 

INTERNET: MEDIA IN CRISI, STAMPA PUNTA AL MULTIMEDIALE

 

HK: OCCUPY, POLIZIA SMANTELLA ULTIMO SITO, 10 GLI ARRESTI

 

HONG KONG: POLIZIA SMANTELLA ULTIMO SITO OCCUPY, 6 ARRESTI

 

DALAI LAMA A ROMA DAL 12 AL 14 DICEMBRE,
SEGUACI CULTO SHUGDEN LO CONTESTERANNO

 

CORRUZIONE: ERGASTOLO ALL'EX NUMERO DUE DI NDRC

 

EMISSIONI RECORD PER OLTRE 1000 IMPRESE

 

DAGONG EUROPE: MANDARIN CEDE 40% A DAGONG GLOBAL

 

IL PCC SERRA I RANGHI SUL CASO ZHOU YONGKANG

 

DIRITTI UMANI: CINA A UE "FELICE L'85% DEI CINESI"

 

CROLLA BORSA SHANGHAI, IN CHIUSURA PERDE IL 5,43%

 

LEADER RIUNITI PER TRACCIARE LE LINEE ECONOMICHE 2015

 

XI: MODERNIZZARE ARMAMENTI PER RINNOVARE LA CINA

 

CINA-GIAPPONE: DOPO 3 ANNI LI INCONTRA COMITATO AMICIZIA

 

LIMA: PECHINO CONTRO FONDO CLIMA, BACCHETTA AUSTRALIA

 

ZUMA A PECHINO: FIRMATI ACCORDI SU ENERGIA E COMMERCIO

 

OBAMA SU XI: ASCESA RAPIDA, MA PREOCCUPANTE

 

OLTRE CENTRO MILIONI DI TURISTI CINESI ALL'ESTERO

 

CINA RIBADISCE OPPOSIZIONE A INTERFERENZE STRANIERE

 

PRIMA GIORNATA DELLA COSTITUZIONE, XI JINPING PROMUOVE SPIRITO COSTITUZIONALE

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci