Politica internazionale

Politica internazionale

Cina-Australia: siglata
intesa di libero scambio

Cina-Australia: siglata <br /> intesa di libero scambio


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 17 nov. - Cina e Australia hanno siglato una dichiarazione di intenti per un accordo di libero scambio oggi a Canberra che solleverà da tasse doganali  per quattro anni le esportazioni australiane in Cina di prodotti caseari per l'infanzia, le esportazioni di vino - finora gravate da tasse comprese tra il 14% e il 30% del valore delle esportazioni - e i prodotti agro-alimentari, per un totale del 93% delle merci australiane che entrano in Cina ogni anno. Solo per due anni, invece, saranno eliminate le tasse dalle importazioni cinesi di carbone australiano. L'accordo tra Pechino e Canberra arriva dopo circa dieci anni di trattative. La Cina è già oggi il primo partner commerciale dell'Australia: il commercio bilaterale lo scorso anno ha toccato i 130 miliardi di dollari. Il nuovo accordo "aggiungerà milioni all'economia, creerà posti di lavoro e porterà a più alti standard di vita", ha commentato il primo ministro australiano Tony Abbott.
 
Il presidente cinese, Xi Jinping, si trova in questi giorni in Australia, in visita ufficiale, dopo avere preso parte al G20 di Brisbane. Nel discorso pronunciato oggi al parlamento australiano a Canberra, Xi Jinping ha sottolineato l'importanza delle relazioni bilaterali tra Cina e Australia e ha annunciato l'accordo. Durante il discorso ha poi anche menzionato le questioni territoriali che la Cina ha in corso nel Mare Cinese Meridionale, spiegando che Pechino non intende usare la forza per dirimere le dispute in corso con gli altri Paesi della regione. A trarre beneficio dall'accordo saranno anche le grandi società di servizi finanziari australiane, come ANZ e IAG, che avranno accesso al mercato interno cinese con agevolazioni superiori a quelle delle loro concorrenti europee o statunitensi. Migliori condizioni di accesso al mercato interno cinese anche per altri settori della vita economica australiana, scrive oggi il quotidiano Sydney Morning Herald, tra cui l'industria del turismo, gli studi legali australiani presenti in Cina e le università. "Il governo australiano - sottolinea una nota del Ministero del Commercio di Canberra - si è assicurato il migliore accesso al mercato mai garantito dalla Cina a un Paese straniero sui servizi, con il proposito enorme di aumentare un mercato per le esportazioni che già vale sette miliardi di dollari australiani", pari a 4,89 miliardi di euro.

 

17 novembre 2014


ALTRI ARTICOLI:

 


ASEAN: DA CINA PRESTITI PER 20 MLD DI DOLLARI

 

DOPO ACCORDO CLIMA, CINA SPINGE SUL SOLARE

 

CINA-USA, STORICO ACCORDO SU RIDUZIONE EMISSIONI

 

CINA: MAGGIORE RUOLO NELLA GOVERNANCE PER IL G20

 

ASEAN: FOCUS SU DISPUTE NEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

CLIMA: AMBIENTALISTI, "ACCORDO E' SEGNALE MA NON BASTA"

 

APEC, PECHINO ACCENDE I RIFLETTORI
FOCUS SU RAPPORTI CINA-USA
 

 

APEC: SETTIMANA PROSSIMA PRIMO VERTICE XI-ABE

 

XI, PER FORBES TERZO UOMO PIU' POTENTE AL MONDO

 

VINITALY TORNA A HONG KONG ALLA WINE AND SPIRITS FAIR

 

BANCA CENTRALE INIETTA LIQUIDITA' PER OLTRE 750 MLD YUAN IN 2 MESI

 

APEC: CINA E USA DIVISE DAI PATTI COMMERCIALI REGIONALI 

 

HONG KONG: NUOVI SCONTRI A MONG KOK, TRE FERMI

 

CINA PROMETTE ALLARGAMENTO SETTORI APERTI A INVESTIMENTI STRANIERI

 

GLOBAL TIMES: BARACK OBAMA LEADER "INSPIDO"

 

CANNAVARO NUOVO TECNICO DEL GUANGZHOU EVERGRANDE

 

AMBASCIATA ITALIANA RICORDA CADUTI GRANDE GUERRA

 

PECHINO PROMETTE ARIA PULITA DAL 2022

 

NEL 2016 RETE COMUNICAZIONI QUANTISTICHE ANTI-HACKER 

 

NAVE DA CROCIERA COSTA SALVA 11 PESCATORI CINESI

 

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci