Politica internazionale

Politica internazionale

Cina: 57 nazioni approvate
come membri fondatori Aiib

Cina: 57 nazioni approvate <br />come membri fondatori Aiib


Di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Pechino, 15 apr. - Sono 57, tra cui l'Italia, le nazioni che hanno ricevuto l'approvazione a membri fondatori della nuova banca asiatica di sviluppo a guida cinese, la Asian Infrastructure Investment Bank, fondata ufficialmente nel novembre scorso a Pechino. Lo ha confermato oggi il Ministero delle Finanze cinese. Gli ultimi quattro Paesi a fare parte del gruppo, approvati nelle scorse ore sono Svezia, Israele, Polonia e Sudafrica, che avranno diritto di governance nel nuovo istituto finanziario regionale. A rimanere esclusa dalla lista dei membri fondatori - oltre a Stati Uniti e Giappone che non hanno presentato la candidatura - è Taiwan, nonostante abbia presentato richiesta in tempo utile. Lunedì scorso Taipei ha ricevuto il no ufficiale dalla Cina attraverso l'Ufficio che regola i rapporti tra i due lati dello Stretto. Taiwan potrà comunque rientrare tra i membri ordinari del nuovo soggetto finanziario in futuro.

In più occasioni, la Cina ha smentito i dubbi di chi ritiene che il nuovo soggetto finanziario possa essere in competizione con gli organismi esistenti, come il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale e la Asian Development Bank, che a turno hanno espresso la volontà di collaborare con il nuovo istituto regionale. Da Washington permangono invece i dubbi sugli standard di governance del nuovo soggetto finanziario. Nei giorni scorsi, da Singapore, aveva spiegato le caratteristiche dell'istituto il suo presidente ad interim, Jin Liqun. La Aiib sarà "snella, pulita e verde", aveva detto sottolineando la trasparenza e la tolleranza del nuovo soggetto bancario. "La Aiib - aveva aggiunto a garanzia - è una banca, non un'organizzazione o un'alleanza politica e questo garantisce che sarà impossibile operare in maniera non trasparente".

 

15 aprile 2014


@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci