Politica internazionale

Politica internazionale

ASEAN: DA CINA PRESTITI PER 20 MLD DI DOLLARI

ASEAN: DA CINA PRESTITI PER 20 MLD DI DOLLARI


di Sonia Montrella
Twitter@SoniaMontrella

 

Roma, 14 nov.- Al vertice dell'Associazione dei Paesi del Sud-est asiatico (Asean) in corso in Myanmar, la Cina la fa da padrona. Prima Pechino, per bocca del premier Li Keqiang, offre un prestito da 20 miliardi di dollari per combattere la povertà ai 10 Paesi del blocco Asean:  Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore, Thailandia, Brunei, Vietnam, Laos, Birmania, Cambogia. Poi assicura il suo sostegno in progetti di infrastrutture e di sviluppo economico. E infine dopo l'accordo con i 21 Paesi Apec per una nuova zona di libero scambio appoggiata da Pechino - che si contrappone all'americana Trans Pacific Partnership (TPP), la quale, invece, esclude la Cina - continua a insistere su iniziative commerciali con i Paesi Asean, auspicando presto negoziazioni per un'ampliamento degli accordi di libero commercio.

Dal canto suo, Pechino promette di inaugurare le negoziazioni aprendo alle economie Asean quei settori precedentemente chiusi agli stranieri, a meno che non sia specificato negli accordi da siglare.

Principale partner commerciale dei Paesi Asean, la Cina incrementato i rapporti commerciali nel 2013, tanto che lo scambio bilaterale è cresciuto dell'11% fino a toccare i 444 miliardi di dollari (circa 520 mld di euro). E Altri 30 milioni di yuan (circa 3 milioni di euro) saranno stanziati per sostenere la cooperazione economica e tecnologica tra Pechino e il blocco. Infine altri 30 milioni di yuan saranno donati dal Gigante asiatico per costituire una piattaforma di cooperazione marittima. Proprio sui mari - quello Meridionale cinese - si erano concentrati ieri i colloqui con la Cina che ha proposto un trattato di amicizia per la risoluzione dei conflitti sulle acque contese, che ha ricevuto tiepida accoglienza, ma sottolineando al tempo stesso che con tutta probabilità le dispute continueranno a esserci e dovranno essere risolte "dIrettamente tra le nazioni coinvolte".

In generale, infatti, il Dragone sostiene che le sue acque territoriali si allargano a quasi tutto il Mar Cinese Meridionale, per un'area di circa 1,7 milioni di chilometri quadri, e tenta da tempo di gestire le controversie una per una con i singoli stati -  Vietnam, Filippine, Brunei e Malesia - anziché impegnarsi in negoziati multilaterali. Restano, insomma, le controversie e rivendicazioni territoriali che da tempo i vicini del Sud Est asiatico guardano con sospetto, temendo un aumento dell'assertività di Pechino. Una prospettiva che ha spinto diversi Paesi a rafforzare i rapporti diplomatici e militari con gli Stati Uniti. Mossa, questa, che non è andata giù al Dragone, il quale ha più volte intimato a Washington di stare alla larga dalle questioni interne alla regione.

 

14 novembre 2014


LEGGI ANCHE

 

ASEAN: FOCUS SU DISPUTE NEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

APEC: SOSTEGNO A PROGETTO CINESE AREA LIBERO SCAMBIO


 

ALTRI ARTICOLI:

 

CINA-USA, "STORICO ACCORDO" SU RIDUZIONE EMISSIONI

 

ASEAN: FOCUS SU DISPUTE NEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

CLIMA: AMBIENTALISTI, "ACCORDO E' SEGNALE MA NON BASTA"

 

APEC, PECHINO ACCENDE I RIFLETTORI
FOCUS SU RAPPORTI CINA-USA
 

 

APEC: SETTIMANA PROSSIMA PRIMO VERTICE XI-ABE

 

XI, PER FORBES TERZO UOMO PIU' POTENTE AL MONDO

 

VINITALY TORNA A HONG KONG ALLA WINE AND SPIRITS FAIR

 

BANCA CENTRALE INIETTA LIQUIDITA' PER OLTRE 750 MLD YUAN IN 2 MESI

 

APEC: CINA E USA DIVISE DAI PATTI COMMERCIALI REGIONALI 

 

HONG KONG: NUOVI SCONTRI A MONG KOK, TRE FERMI

 

CINA PROMETTE ALLARGAMENTO SETTORI APERTI A INVESTIMENTI STRANIERI

 

GLOBAL TIMES: BARACK OBAMA LEADER "INSPIDO"

 

CANNAVARO NUOVO TECNICO DEL GUANGZHOU EVERGRANDE

 

AMBASCIATA ITALIANA RICORDA CADUTI GRANDE GUERRA

 

PECHINO PROMETTE ARIA PULITA DAL 2022

 

NEL 2016 RETE COMUNICAZIONI QUANTISTICHE ANTI-HACKER 

 

NAVE DA CROCIERA COSTA SALVA 11 PESCATORI CINESI

 

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci