Politica internazionale

Politica internazionale

Apec: Xi, Cina resiste
a dolori per riforme

Apec: Xi, Cina resiste <br />a dolori per riforme


Di Eugenio Buzzetti


Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 18 nov. (aggiornato il 19 novembre) - Incertezze e instabilità pesano sulla crescita mondiale, ma la Cina è ancora in grado di mostrare capacità di ripresa. Lo ha dichiarato il presidente cinese, Xi Jinping, oggi a Manila, nelle Filippine, per partecipare al vertice Apec che riunisce le economie dell'Asia-Pacifico. L'economia cinese ha "grande capacità di ripresa e potenziale" e ha "un ampio margine" in cui agire, ha spiegato ancora Xi, con fondamentali economici "inalterati". Il rischio per l'economia globale, secondo il presidente cinese, è quello di "perdere velocità in più motori" della crescita, un tema a cui lo stesso Xi aveva fatto riferimento durante il vertice del G20 ad Antalya, in Turchia.

 

Xi Jinping ha poi parlato della nuova banca di sviluppo asiatica, la Asian Infrastructure Investment Bank che, ha detto, dovrebbe essere operativa entro la fine del 2015 e finanziare un grande numero di progetti. La Cina, ha poi promesso il presidente, ridurrà le limitazioni agli investimenti stranieri, mentre "non cambierà" il livello di protezione dei legittimi interessi degli investitori stranieri. Sui temi regionali, Xi ha poi sottolineato l'importanza di accelerare la costruzione della Ftaap, la Free Trade Zone caldeggiata da Pechino che riunisce le economie dell'Asia-Pacifico. Secondo calcoli pubblicati ieri dall'agenzia Xinhua, le economie dell'Apec hanno segnato una flessione su base annua nel secondo trimestre di quest'anno, con una crescita del 3,1%, contro un +3,4% dello stesso periodo dello scorso anno. 

 

Apec: condanna al terrorismo e sì ai principi del Wto



Pechino, 19 nov. - I leader dei Paesi membri dell'Apec, l'organizzazione che riunisce i leader delle economie dell'Asia-Pacifico, hanno condannato il terrorismo, dopo le stragi di Parigi di venerdì scorso, e hanno rinnovato l'impegno al rispetto delle regole dell'Organizzazione Mondiale del Commercio, il Wto. Sono queste le due conclusioni del meeting dei leader dei ventuno Paesi dell'Asia-Pacifico che si sono incontrati ieri e oggi in occasione del vertice Apec di Manila, nelle Filippine. "Condanniamo con forza tutti gli atti, i metodi e le pratiche del terrorismo in tutte le loro forme e manifestazioni" hanno dichiarato i leader, e "non permetteremo che il terrorismo minacci i valori fondamentali che sono alla base delle nostre libere e aperte economie".

La condanna più forte al terrorismo è arrivata oggi dalla Cina, dopo la conferma da parte del ministero degli Esteri di Pechino dell'uccisione da parte dello Stato Islamico dell'ostaggio cinese, identificato come Fan Jinghui, cinquantenne consulente freelance residente a Pechino. Il presidente Xi Jinping ha condannato con forza il gesto nella mattina di oggi, ora locale, e le milizie dello Stato Islamico, che per la prima volta hanno annunciato l'uccisione di un cittadino cinese. "Il terrorismo è il nemico comune dell'umanità - ha detto il presidente in un messaggio ripreso dall'emittente televisiva cinese Cctv - La Cina si oppone fermamente al terrorismo in ogni forma e combatte con risolutezza contro le attività criminali, violente e terroristiche che sfidano l'umanità".

Sul versante economico, i presidenti dei ventuno Paesi dell'Apec hanno poi rinnovato il rispetto delle norme della World Trade Organization (Wto). I leader presenti alla due giorni di Manila hanno "riaffermato il valore, la centralità il primato del sistema di commercio multilaterale sotto gli auspici del Wto - si legge nel comunicato finale dei leader dell'Apec - Continueremo a lavorare insieme da vicino per rafforzare il sistema di commercio multilaterale fondato sulle regole, non discriminatorio, aperto e inclusivo rappresentato dal Wto". L'edizione di quest'anno ha visto Cina e Stati Uniti contrapposti su questo versante, con Pechino che ha promosso la zona di libero di scambio regionale, la Ftaap (Free trade Area Asia-Pacific) e ha chiesto di "evitare la frammentazione" tra i Paesi della regione, mentre gli Stati Uniti hanno invece promosso la Trans-Pacific Partnership - la Tpp, che attualmente esclude la Cina - siglata ad Atlanta il 5 ottobre scorso tra i dodici Paesi dell'area che ne faranno parte.

I ventuno Paesi dell'Asia-Pacifico che prendono parte al vertice Apec sono tra le economie più dinamiche al mondo: contano per il 40% della popolazione mondiale, per il 48% dei commerci e per il 57% della produzione globale. Il tema dell'edizione di quest'anno, la ventitreesima, è stato "Costruire economie inclusive, costruire un mondo migliore". Le economie dell'Asia-Pacifico, ha dichiarato Xi al termine del vertice che si è tenuto al Philippines International Convention Center di Manila, "sono ancora la locomotiva dell'economia mondiale" e ha sottolineato il ruolo dell'Apec come piattaforma per la cooperazione internazionale e per continuare a guidare la crescita globale da parte dei Paesi che ne fanno parte. Al vertice c'è stato spazio anche per le discussioni sui cambiamenti cimatici, in vista della Conferenza di Parigi sul clima che partirà il 30 novembre prossimo: dai leader dei venuto Paesi rappresentati al vertice è arrivato un nuovo invito alla cooperazione per evitare il surriscaldamento globale.

18 NOVEMBRE 2015 (AGGIORNATO IL 19 NOVEMBRE)

 

ALTRI ARTICOLI

 

GIANNINI APRE FORUM SINO-ITALIANO SU INNOVAZIONE

 

APEC: XI NELLE FILIPPINE, OBAMA RINSALDA ALLEANZA CON MANILA

 

INVESTIMENTI IN AFRICA CALANO OLTRE 40% IN PRIMI SEI MESI

 

XI AL G20 CONDANNA STRAGE PARIGI
; CINA CRESCERA' DEL 7%

 

GIANNINI, ITALIA E CINA INSIEME NELLA SFIDA DELLA SOSTENIBILITA'

 

DAL 9 DICEMBRE VOLO DIRETTO XI'AN E ROMA

 

MINISTRO GIANNINI INCONTRA STUDENTI ITALIANI A SHANGHAI

 

ATTENTATI PARIGI, XI: FORTISSIMA CONDANNA PER ATTI BARBARICI

 

PARIGI:  GIANNINI A SHANGHAI, NO A VIOLENZA, SOSTENIAMO TOLLERANZA E DEMOCRAZIA

 

G20 IN TURCHIA: IL RALLENTAMENTO CINESE
E LE INCERTEZZE SULL' ECONOMIA MONDIALE 

 

AL VIA MISSIONE GIANNINI, A SHANGHAI SI PARLA DI EXPO

 

RECORD ALIBABA NELLA FESTA DEI SINGLE Vendite +14,3 miliardi di dollari

 

PECHINO EMETTE NUOVA BANCONOTA DA 100 YUAN

 

PRODUZIONE INDUSTRIALE +5,6%, MINIMO DA MARZO

 

INDAGATA PER CORRUZIONE VICE CAPO OCC DI PECHINO

 

SMOG RECORD AL NORD, ANDRA' AVANTI PER 5 GIORNI

 

RIFORME ECONOMICHE PER YUAN - Moneta internazionale 2020

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci