prestiti per oltre 10 miliardi"" /> agiChina - Premier Li in Etiopia, "all'Africa <br />prestiti per oltre 10 miliardi"

Politica internazionale

Politica internazionale

Premier Li in Etiopia, "all'Africa
prestiti per oltre 10 miliardi"

Premier Li in Etiopia,  all Africa <br />prestiti per oltre 10 miliardi


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


Pechino, 5 mag. – Pechino promette all'Africa nuovi prestiti per oltre 10 miliardi di dollari. E' quanto assicurato oggi dal premier Li Keqiang nel corso del suo intervento al quartier generale dell'Unione Africana, finanziato proprio dalla Cina, ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia.  Il primo ministro cinese è da ieri in visita in quattro Paesi africani, per il suo primo viaggio nel continente da quando occupa la carica di capo del governo cinese. Li sarà in Etiopia, Nigeria, Angola e Kenya durante i sette giorni di visite in Africa, e incontrerà le maggiori autorità dei Paesi di cui si recherà in visita.

Pechino opera in 50 dei 54 Paesi africani e lo scorso anno, secondo i dati ufficiali, l'interscambio con il continente è stato pari a 210 miliardi di dollari, con oltre 2500 aziende cinesi che operano su suolo africano, e investimenti diretti cinesi per oltre 25 miliardi di dollari. La cooperazione tra Cina e i Paesi africani non è però senza lati oscuri, e proprio prima di partire per il viaggio nei quattro Paesi sub-sahariani, il primo ministro cinese ha ricordato che il rapporto Cina -Africa soffre di "crescenti sofferenze". LI ha chiesto alle imprese cinesi di rispettare le leggi del Paese in cui operano e di dimostrarsi affidabili nello sviluppo dei propri progetti e nel rispetto dell'ambiente.

Li ha poi tentato di minimizzare i dissapori tra le aziende cinesi in Africa e le autorità del continente, parlando di "casi isolati", ma negli scorsi anni, si sono verificati diversi casi di tensione, sfociati anche in incidenti sui luoghi di lavoro, tra popolazione e autorità locali da una parte, e imprese cinesi dall'altra, ree di non assumere personale locale o di non mettere in atto misure sulla sicurezza sul lavoro. Dal governo cinese, si tenta di ridurre al minimo le polemiche. "E' una visita importante, orientata all'intero continente" ha spiegato il vice ministro degli Esteri, Zhang Ming, "e mette in luce l'importanza che attribuiamo al rapporto tra Cina e Africa". Il viaggio di Li Keqiang arriva a poco più di un anno da quello del presidente cinese, Xi Jinping, che a marzo 2013, all'indomani dell'insediamento nella carica di capo di Stato aveva visitato quattro Paesi del continente, nel suo primo viaggio da leader cinese.

La visita di Li Keqiang prevede tappe in due tra i Paesi a maggiore crescita del continente, Nigeria e Angola, che produce circa due milioni di barili al giorno, e che occupa un posto importante nell'approvvigionamento energetico di Pechino, che mira alla diversificazione delle sue fonti. Gli accordi energetici saranno al centro delle visita in Kenya, l'ultima tappa del viaggio del primo ministro cinese. In Kenya è poi previsto anche l'accordo per il maxi-progetto infrastrutturale della ferrovia che unisca il Paese da est a ovest, fino al confine con l'Uganda. Non ci saranno, però, solo gli accordi energetici, rassicura Pechino, che in Nigeria prevede di firmare oltre a contratti di "cooperazione economica e tecnica", anche accordi nel settore bancario, dell'aviazione e nel settore sanitario per combattere la malaria.

ALTRI ARTICOLI:

 

CINA PRONTA A SORPASSO USA, PRIMA ECONOMIA MONDO GIA' NEL 2014

 

MERCATO CARBONIO, PECHINO ESTENDE PROGETTO PILOTA

 

TEHERAN ANNULLA CONTRATTO DA 2.5 MLD DI DOLLARI CON CINA

 

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

 

XI A KASHGAR, "FRONTE DELLA LOTTA AL TERRORISMO"

 

OBAMA ALLA CINA: SOSTEGNO USA A MANILA E' BLINDATO

 

MUORE CAPOREDATTORE XINHUA, PROBABILE SUICIDIO

 

UCRAINA, CINA DICE NO A NUOVE SANZIONI ALLA RUSSIA

 

PECHINO E SANTA SEDE, A S.PIETRO C'ERA ANCHE LA CINA

 

NUOVA STRETTA AL WEB, AL BANDO 4 SERIE USA


MALAYSIA: RICERCHE SUL FONDALE, "FORSE NON LO TROVEREMO"

 

RIAPRE YUE YUAN, OPERAI TORNANO A LAVORO


80 PROGETTI PILOTA APERTI AI PRIVATI,PRIORITA' AL SETTORE ENERGETICO

 

OBAMA IN GIAPPONE, SI' AD ALLEANZA SU ISOLE

 

PMI IN LIEVE AUMENTO, YUAN AI MINIMI DAL 2012

 

PMI IN LIEVE AUMENTO, YUAN AI MINIMI DAL 2012

 

OBAMA IN ASIA, PECHINO ESCLUSA "USA ANACRONISTICI"

 

RITIRATE PRESS CARD A OLTRE 14MILA FALSI GIORNALISTI

 

HK: BIMBA CINESE FA BISOGNI IN STRADA, POLEMICA SUL WEB

 

IN ARRIVO NUOVE LEGGI PER L'AMBIENTE

 

STUDENTESSI IN TOPLESS CONTRO DISCRIMINAZIONI SU ACCESSO AL LAVORO

 

AUTOCHINA 2014, FOCUS SU AUTO ELETTRICHE

 

FIAT: AL VIA PRODUZIONE DI TRE NUOVI SUV PER LA CINA

 

SCIOPERI A DONGGUAN, DECINE DI MIGLIAIA CONTRO LA FABBRICA DI SCARPE YUE YUEN

 

BLOGGER CONDANNATO A 3 ANNI PER RUMORS ONLINE

 

FDI: +5,5% PER IL PRIMO TRIMESTRE DEL 2014

 

PIL A +7,4% NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, AI MINIMI DA 18 MESI

 

XI RIUNISCE COMMISSIONE SICUREZZA, "STABILITA'"

 

LAVROV: "PECHINO IMPARZIALE SU UCRAINA"

 

VISTI SEMPLIFICATI PER I CITTADINI CINESI: INTERVISTA ALL'AMBASCIATORE BRADANINI

 

MEGA SCIOPERO IN FABBRIZA SCARPE, TEMONO I GRANDI MARCHI

 

SCANDALO NELLA SANITA': 114 ARRESTI E 500 TRUFFATI

 

MEGA SCIOPERO IN FABBRICA SCARPE, TEMONO I GRANDI MARCHI

 

HU YAOBANG A 25 ANNI DALLA MORTE, IL FIGLIO AL SCMP

 

ITALIA PREMIATA PER LA FIERA SULLE TECNOLOGIE

 

CINA ESCLUDE RISCHIO HARD LANDING PER L'ECONOMIA

 

ZHOU YONGKANG, ALTRI DUE ALLEATI INDAGATI PER CORRUZIONE

 

NUOVE SEMPLIFICAZIONI PER IL RILASCIO DEI VISTI ITALIANI

 

INFLAZIONE AL 2,4% A MARZO, PRIORITA' PER LA BANCA CENTRALE

 

RESPINTA RICHIESTA DI APPELLO PER ATTIVISTA XU ZHIYONG

 

BENZENE IN ECCESSO NELL'ACQUA POTABILE, PANICO A LANZHOU

 

FUNZIONARI PCC, 54 MORTI INNATURALI DA INIZIO 2013


DAI "TRE NO" AI "TRE LINK" NELLO STRETTO DI TAIWAN

 

BOAO, LI KEQIANG: NO A NUOVI STIMOLI ALL'ECONOMIA

 

TAIWAN: FINE OCCUPAZIONE PARLAMENTO, NON DELLA PROTESTA

 

SEQUESTRO TURISTA CINESE, RISCATTO DA 11 ML DI DOLLARI

 

HAGEL CONCLUDE VISITA IN CINA, XI: 'AMPLIARE COOPERAZIONE'

 

FMI: CRESCITA CINA AL 7,5% PER IL 2014

 

ALLEATO DI ZHOU YONGKANG ESPULSO DAL PCC

 

CINA AMMONISCE USA SU RIARMO TAIWAN

 

HAGEL IN CINA: "MAGGIORE SICUREZZA INFORMATICA"

 

NAPOLITANO CONFERISCE PREMIO AI VERTICI DI MANDARIN CAPITAL

 

EX FEDELISSIMO DI BO XILAI SI SUICIDA A CHONGQING

 

NUOVO ACCORDO AGI-XINHUA SU INFORMAZIONE ECONOMICA

 

SEGRETARIO DIFESA USA IN VISITA ALLA LIAONING

 

RICERCHE AEREO MALAYSIA, SEGNALI "PROMETTENTI"

 

BANCA MONDIALE RIDUCE PREVISIONI DI CRESCITA CINESE

 

AL VIA PARTNERSHIP ITALO-CINESE PER STUDIO TERREMOTI

 

BERTUCCIOLI-MASINI, "ITALIA E CINA"

 

CHIESA A RISCHIO DEMOLIZIONE, I FEDELI LOTTANO PER SALVARLA


AUTHORITY BANCARIA PIANIFICA STRESS TEST

 

USA A CINA:NO AD AZIONI STILE CRIMEA


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci