Politica internazionale

Politica internazionale

AL VIA INCONTRO STORICO TRA CINA E TAIWAN
Apertura uffici di rappresentanza dopo i colloqui

AL VIA INCONTRO STORICO TRA CINA E TAIWAN<br />Apertura uffici di rappresentanza dopo i colloqui


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 11 feb. - Cina e Taiwan apriranno uffici di rappresentanza per le organizzazioni semi-ufficiali che si occupano dei rapporti tra i due lati dello stretto. Lo ha annunciato l'agenzia di stampa cinese Xinhua. E' il risultato più importante della prima giornata dei colloqui di Nanchino tra i due Paesi, e il primo passo diplomatico reciproco condotto da Pechino e Taipei dal 1949, quando nacque la Repubblica Popolare Cinese guidata da Mao Zedong e Taiwan prese il nome di Repubblica di Cina, guidata dal generale Chiang Kai-shek. Protagonisti degli incontri di questi giorni sono i responsabili delle relazioni tra i due Paesi: Zhang Zhijun per la Cina e Wang Yu-chi, per Taiwan.

 

"Essere seduti qui e parlare è un'opportunità molto importante - ha dichiarato Wang Yu-Chi - considerando il fatto che le due parti erano quasi in guerra un tempo". Il risultato raggiunto darà il via a uno scambio di rapporti più profondo di quello solamente commerciale, e segna un nuovo passo di avvicinamento nei rapporti tra Pechino e Taipei dopo l'accordo del 1992, anche se Zhang ha precisato che "la base politica per lo sviluppo pacifico delle relazioni nello stretto è l'opposizione alla dichiarazione di indipendenza da parte di Taiwan". Tra gli altri risultati raggiunti oggi Taiwan e Cina si sono dette d'accordo nell'approfondire i legami economici, che oggi vedono un interscambio commerciale vicino ai 200 miliardi di dollari, e si sono dette d'accordo nella gestione dell'assistenza sanitaria reciproca per gli studenti taiwanesi in Cina o cinesi a Taiwan.

 

A caldeggiare un riavvicinamento tra i due lati dello stretto era stato proprio il presidente cinese Xi Jinping che a ottobre si era incontrato a Bali con il delegato di Taiwan durante lo scorso vertice delle economie dell'Asia-Pacifico (APEC). Xi, a colloquio con Vincent Siew, aveva parlato di una risoluzione delle divergenze tra Pechino e Taipei per evitare che i problemi si trascinassero "di generazione in generazione". Wang Yu-chi, nei giorni scorsi, aveva ventilato l'ipotesi di un incontro tra Xi e il presidente di Taiwan, Ma Ying-jeou, nel corso del prossimo vertice APEC che si terrà a Pechino, il prossimo ottobre, pur specificando che l'ipotesi non sarebbe stata ufficialmente presentata formalmente a questo round di incontri.

 

La novità degli incontri di questi giorni è stata molto sentita sia in Cina che a Taiwan: nell'accogliere il delegato di Taipei, non erano presenti bandiere nazionali, né targhe con i nomi e le cariche dei due rappresentanti, come rilevato dalla France Press, per non urtare i sentimenti di alcuna delle due parti. Prima di partire per la Cina continentale, Wang ha ricordato alla stampa che gli incontri di questi giorni sono il frutto di anni di tentativi. Nei giorni che hanno preceduto l'incontro, era stato sottolineato che non sarebbero state toccate questioni sensibili, ma proprio la questione della libertà di stampa è un nodo chiave per Taiwan. Ieri, Wang l'aveva definita fondamentale per intrattenere uno scambio di informazioni "libero e uguale" tra i due lati dello stretto. Un primo risultato della giornata di oggi è il raggiungimento di un'intesa sull'avvio di comunicazioni regolari tra i dipartimenti che si occupano degli affari con la controparte, ha annunciato la Xinhua, per "promuovere gli scambi, la comprensione e la fiducia reciproca".

 

Gli organi di stampa cinesi hanno usato toni concilianti per descrivere l'incontro e lo hanno paragonato, come fa il Global Times nella prima pagina di oggi, all'inizio delle relazioni tra organi non governativi di Pechino e Taipei, nel 1993, primo significativo passo verso l'ammorbidimento dei rapporti. A rovinare, almeno parzialmente, il clima di riconciliazione e l'accordo sullo scambio di informazioni di oggi è il quotidiano Taipei Times, che pubblica la notizia dell'accusa di spionaggio nei confronti di un ex giornalista della Central News Agency di Taiwan. Kou Mei Lan, questo il nome del cronista, avrebbe cercato di corrompere un funzionario del Ministero della Giustizia dell'isola nel 2007 per convincerlo a vendergli informazioni su argomenti sensibili da girare a Pechino.

11 febbraio 2014

 

LEGGI ANCHE:

CINA E TAIWAN DA DOMANI A COLLOQUIO

 

ALTRI ARTICOLI:

DONGGUAN A LUCI ROSSE, 67 IN MANETTE PER PROSTITUZIONE

 

XI, SOCHI HA SUGGELLATO LE RELAZIONI SINO-RUSSE

 

CINA E TAIWAN A COLLOQUIO

 

OBAMA: NECESSARIA MAGGIORE LIBERTÀ DI CULTO IN CINA

 

XI E PUTIN A SOCHI

 

MAX BAUCUS, NUOVO AMBASCIATORE USA IN CINA

 

XI A SOCHI PER RINSALDARE PARTNERSHIP CON PUTIN

 

TOKYO NEGA SU MASSACRO NANCHINO, PECHINO S'INFURIA

 

CINA-MYANMAR: MANCATI STANDARD, NUOVI GUAI CONDOTTA

 

FIRENZE, INCENDI: A FUOCO CAPANNONE GESTITO DA CINESI

 

DUBBI SU CRESCITA CINA, BORSE IN PICCHIATA

 

SPESE MILITARI IN CRESCITA, CINA SECONDA DOPO USA

 

ACQUISTO RISO, CINA ANNULLA AFFARE CON THAILANDIA

 

TOCHINA BUSINESS PROGRAM, AL VIA LA SECONDA EDIZIONE

 

PECHINO DURA SU RAPPORTO HUMAN RIGHTS WATCH:
"NEGA PROGRESSI CINA SU RIFORMA GIUSTIZIA

 

FRENANO MANIFATTURIERO E SERVIZI, MA ANCORA IN CRESCITA

 

MISSILE, CINA O NATO: TURCHIA PRENDE TEMPO

 

CINA E INDIA, GARA A CHI HA L'ARIA PEGGIORE

 

RAMZY (NYT) AL DESK DI TAIPEI DOPO IL RIFIUTO DEI VISTO CINESE

 

AVIARIA: PERDITE PER CIRCA 2,5 MILIARDI DI EURO

 

L'ANNO DEL CAVALLO SENZA FUOCHI D'ARTIFICIO


ESPULSO DAL PARTITO L'EX SINDACO DI NANCHINO

 

ECFR: NEL 2013 UE DEBOLE NEL RAPPORTO CON CINA

 

RAMZY (NYT) AL DESK DI TAIPEI DOPO IL RIFIUTO DEL VISTO


OBAMA: CINA SCALZATA DA USA COME DESTINAZIONE PER INVESTIMENTI

 

TENNIS: LA VITTORIA DI LI NA, E' POLEMICA SL DENARO PUBBLICO


ATTIVISTA ANTI-CORRUZIONE CONDANNATO A 18 MESI

 

MOTORI DI RICERCA DI CARNE UMANA, LA PAURA DEL LINCIAGGIO ON LINE

 

SPEDIZIONE ESPLORA FONDALI MAR CINESE MERIDIONALE

 

UNDICI ORE DI TRATTATIVA, EVITATO DEFAULT CHINA CREDIT TRUST

 

BAIDU MAPPA LA MASSICCIA MIGRAZIONE DEL CAPODANNO

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci