Politica interna

Politica Interna

Yunnan: arrestate 21 persone
per violenze per terreni

Yunnan: arrestate 21 persone <br />per violenze per terreni


di Sonia Montrella


Twitter@SoniaMontrella

 


Roma, 29 ott.- Ventuno persone sono finite in manette per i disordini provocati lo scorso 14 ottobre nello Yunnan su una disputa terriera che aveva provocato nove morti e 24 feriti. Nonostante la frequenza di incidenti legati a confische di terreni, la vicenda è la più drammatica degli ultimi anni  dopo che alcune persone sono state cosparse di benzina e date alle fiamme. 

Tra gli arrestati  sei impiegati della società di costruzione e 15 residenti di Fuyou, nella contea di Jinning, area semirurale sotto l'amministrazione della capitale Kunming. L'annuncio è arrivato ieri dopo il decesso della nona persona, un lavoratore che lottava tra la vita e la morte.

La disputa era scoppiata lo scorso maggio quando gli abitanti della zona bloccarono la costruzione dell'hub logistico per beni manifatturieri i cui lavori stavano inondando di acqua i terreni coltivati. Non solo. Gi abitanti di Fuyou  lamentavano il bassissimo compenso ricevuto in cambio della cessione dei terreni. Uno scenario non nuovo in Cina dove quello del land grab è un fenomeno che va avanti da tempo con il tacito assenso delle autorità. Di solito dietro le quinte ci sono società private o collegate allo stato che si appropriano di terreni per rivenderli sottocosto a promotori immobiliari che li usano per impiantarvi fabbriche.

Dopo gli appelli inascoltati, a Fuyou la rabbia è esplosa il 14 ottobre: centinaia di lavoratori in uniformi della polizia sono stati inviati sul posto con lacrimogeni e scudi antisommossa per reprimere i disordini. Alcuni residenti hanno catturato 8 lavoratori, legati, picchiati e arsi vivi.


 

 

29 ottobre 2014

 

 

ALTRI ARTICOLI

 


XI JINPING, SI' A NASCITA DI NUOVE FTZ COME A SHANGHAI

 

FORBES: JACK MA (ALIBABA) IL PIU' RICCO DELLA CINA


CINA E ITALIA, CONFRONTO SU ALFABETO E DIGITALIZZAZIONE A SHANGHAI



EBOLA: CINA SOTTO MINACCCIA, DICE LO SCIENZIATO PHIL PIOT


EX NUMERO DUE ESERCITO AMMETTE, "HO INTASCATO TANGENTI"

 

PENA DI MORTE, ALLO STUDIO ELIMINAZIONE PER 9 REATI

 

DA ANP PROPOSTA NUOVO CENTRO ANTI-TERRORISMO

 


MEMORANDUM CON ALTRI 20 PAESI PER BANCA ASIATICA

 

AMBASCIATA DI CINA SU HONG KONG: PROTESTA «ILLEGALE»

 

PIL AL 7,3%, BANCA MONDIALE RIFORME NON STIMOLI

 

CY LEUNG: "DEMOCRAZIA A HK SAREBBE DOMINATA DAI POVERI"

 

EBOLA: CINA PRONTA PER POTENZIALE EMERGENZA

 

HK: MANIFESTANTI, "ACCUSE DI INFILTRAZIONI RIDICOLE"

 

AL VIA QUARTO PLENUM PCC, AL CENTRO LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

 

SMOG A PECHINO, ATLETI ABBANDONANO LA MARATONA

 

YANG A BOSTON, CON KERRY 'CONFRONTO FRANCO'

 

I GESUITI IN UNA COLLANA DEL SOLE24ORE, INTERVISTA A MICHELA CATTO

 

XINJIANG 22 MORTI E DECINE DI FERITI IN ATTENTATO A KASHGAR

 

HONG KONG: ANCORA VIOLENZE NEL FINE SETTIMANA

 

ASEM: INCONTRO A MARGINE TRA PREMIER CINA E VIETNAM

 

ASEM: ENI CONSOLIDA 'STRATEGIA ASIA'

 

HK: POLIZIA SGOMBERA AREA DI MONG KOK

 

CINA E VIETNAM: ACCORDO SU DISPUTE MARITTIME

 

PREMIER LI INCONTRA RENZI AL POLITECNICO DI MILANO

 

AL VIA VERTICE ASEM, MOGHERINI: ASIA UN'ANCORA PER L'UE

 

HONG KONG: CY LEUNG, GOVERNO SI' A DIALOGO

 

QUARTO PLENUM DECIDERA' SU ZHOU YONGKANG

 

HONG KONG: POLIZIA RIMUOVE AGENTI PIU' VIOLENTI

 

RENZI, IERI ACCORDI PER 8 MLD CON CINA. ITALIA RIPARTE

 

POVERTA': OLTRE 82 MLN DI CINESI CON MENO DI 1 DOLLARO AL GIORNO

 

PREMIER LI RICEVUTO DA RENZI A PALAZZO CHIGI
Alla firma 20 accordi per 8 miliardi

 

CINA SORPASSA USA PER PIL A PARTIA' POTERE D'ACQUISTO

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci