Politica interna

Politica Interna

Xinjiang, oltre 200
arresti in sei settimane

Xinjiang, oltre 200 <br />arresti in sei settimane


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest



Pechino, 12 mag. - E' di 232 arresti in sei settimane il bilancio della lotta al terrorismo nella regione autonoma dello Xinjiang, nel nord-ovest della Cina. Tutti gli arrestati sono accusati di avere diffuso video con contenuti violenti o inneggianti al terrorismo, scrive oggi il quotidiano Global Times, che cita un rapporto comparso sul giornale Legal Daily. Secondo i risultati delle indagini, iniziate alla fine del mese di marzo - dopo che le autorità regionali avevano emesso il divieto di diffusione di questo tipo di immagini - sono state trovate 2229 pagine web riconducibili al separatismo nello Xinjiang. Tra gli arrestati, 71 dovranno rispondere di reati penali, mentre altri 107 si trovano in regime di detenzione amministrativa. Trentaquattro di loro, infine, sono stati giudicati colpevoli da un tribunale, cinque dei quali nella giornata di venerdì scorso.

"L'uso di pagine web, microblog, e chatroom via internet è diventato sempre più importante nella diffusione dell'ideologia estremista che porta agli atti terroristici" scrive oggi il Global Times, che cita l'applicazione di messaggistica istantanea WeChat tra i social media più utilizzati dai gruppi separatisti che vivono nella regione autonoma cinese e rivendicano l'indipendenza dello Xinjiang da Pechino per le discriminazioni subite dalla popolazione di etnia uighura, turcofona e musulmana, che vi abita. La diffusione dei video estremisti è aumentata esponenzialmente proprio nello scorso anno, segnato da oltre 110 morti accertate negli scontri etnici tra uighuri e han, l'etnia maggioritaria in Cina. Sono stati in tutto 107 i video rilevati dal Legal Daily, una cifra che supererebbe il totale di quelli diffusi negli ultimi anni, ma l'operazione in chiave anti-terroristica condotta dalle autorità dello Xinjiang, secondo il Congresso Mondiale Uighuro, che difende i diritti della popolazione originaria dello Xinjiang, avrebbe come scopo quello di reprimere il dissenso di chi diffonde notizie sulle discriminazioni subite dagli uighuri stessi nella regione.

Gli ultimi risultati della lotta all'estremismo nello Xinjiang arrivano dopo una serie di attacchi alle stazioni ferroviarie in Cina. L'episodio più sanguinoso risale al 1 marzo scorso, quando a Kunming, capitale della provincia meridionale dello Yunnan, sono morte 29 persone e altre 143 ferite dopo un attacco compiuto da otto persone armate di lunghi coltelli. Il 30 aprile scorso, sono morte tre persone e altre 79 sono rimaste ferite dopo un attacco condotto con esplosivi e coltelli alla stazione di Urumqi, capoluogo regionale dello Xinjiang. Settimana scorsa, invece, sei persone sono rimaste ferite dopo un attacco in pieno giorno alla stazione di Canton, nella provincia sud-orientale del Guangdong.

 

12 maggio 2014 

 

ALTRI ARTICOLI:


INTERVISTA AL CONSOLE DI SHANGHAI STEFANO BELTRAME

 

PECHINO PENSA A FERROVIA ALTA VELOCITA' CINA-USA

 

CINA BLOCCA NOAH PER RISPETTO A MUSULMANI

 

XINJIANG, CINQUE CONDANNE PER SEPARATISMO

 

ANSALDO ENERGIA: SHANGHAI ELECTRIC
COMPRA 40% PER 400 MILIONI

 

"HA RIVELATO SEGRETI DI STATO", ARRESTATA CELEBRE ATTIVISTA

 

EXPORT RIPRENDE VIGORE AD APRILE E SALE +0,9%


ALLARME SMOG, E I CINESI PENSANO IN VERDE

In Cina più ambientalisti di Usa e Ue

 

ILIPPINE SEQUESTRANO PESCHERECCIO CINESE

 

ALIBABA PUNTA A WALL STREET, IPO DA 1 MILIARDO DI DOLLARI

 

INTERNET: BIBBIA BATTE LIBRETTO ROSSO, PAPA SUPERA PREMIER

 

ATTACCO A CANTON, PER LA POLIZIA UN SOLO ASSALITORE

 

NEL 2013 SPESO LO 0,91% DEL PIL IN PRODOTTI DI LUSSO

 

STAMPA CONTRO VIETNAM PER AZIONI IN ACQUE CONTESE

LA CINA E' VICINA, IL LIBRO DI VINCENZO COMITO

 

PREMIER LI IN ETIOPIA, "ALL'AFRICA PRESTITI PER OLTRE 10 MILIARDI"


MANIFATTURIERO ANCORA IN CALO AD APRILE

 

TAGLIA DI 100MILA YUAN SU ATTENTATORI URUMQI

 

CINA PRONTA A SORPASSO USA, PRIMA ECONOMIA MONDO GIA' NEL 2014

 

MERCATO CARBONIO, PECHINO ESTENDE PROGETTO PILOTA

 

TEHERAN ANNULLA CONTRATTO DA 2.5 MLD DI DOLLARI CON CINA

 

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

IL LUNGO SCIOPERO DELLA YUE YUEN

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci