Politica interna

Politica Interna

XI A LIEN RIBADISCE PRINCIPIO “UNA SOLA CINA”
Dialogo su intesa con Taiwan s’incaglia per differenti vedute

XI A LIEN RIBADISCE PRINCIPIO “UNA SOLA CINA” <br />Dialogo su intesa con Taiwan s’incaglia per differenti vedute


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


Pechino, 19 feb. - Il presidente cinese Xi Jinping e l'ex vice presidente di Taiwan, Lien Chan, si sono incontrati ieri per discutere i rapporti tra i due lati dello stretto, ma è polemica tra i media di Taiwan e quelli cinesi per la copertura mediatica dell'evento. Il presidente cinese ha ribadito il concetto "una sola Cina", su cui entrambi i Paesi convergono, anche se con le dovute differenze, e ha sottolineato l'importanza dei colloqui su base paritaria tra Pechino e Taipei. "Penso che il popolo di entrambe le parti abbia abbastanza saggezza per trovare una soluzione" ha dichiarato Xi Jinping riferendosi alle differenze che ancora segnano il rapporto tra Cina e Tawan. Già nei colloqui della scorsa settimana, i primi a livello governativo da 65 anni a questa parte, Pechino aveva messo in chiaro che l'indipendenza dell'isola era fuori discussione, e Xi Jinping ha ribadito l'importanza del "consenso del 1992" che regola le relazioni tra i due lati dello stretto. "Finché entrambe le parti aderiscono a questa idea, le relazioni tra lo stretto andranno verso un futuro radioso" ha affermato Xi Jinping.

Il fatto che i rapporti tra Pechino e Taipei siano un affare prettamente cinese è stato ribadito anche dallo stesso Lien Chan, che ha anche la carica di presidente onorario del Kuomintang, il partito a cui appartiene anche lo stesso Ma Ying-jeou, presidente di Taiwan sotto la cui leadership sono molto migliorati i rapporti tra i due Paesi, anche a detta dei media cinesi. "E' più chiaro che mai" scrive la Central News Agency di Taiwan riportando le parole di Lien, che i rapporti tra Pechino e e Taipei non costituiscono materia di politica internazionale. Nonostante la parziale identità di vedute sulla delicatezza dei rapporti, entrambe le parti sono consapevoli delle differenze storiche che si frappongono alla riunificazione, come ricordato dallo stesso Xi Jinping, che ha anche sottolineato come Pechino sia desiderosa di condividere con Taiwan il sogno cinese, concetto avanzato dallo stesso Xi già alla fine del 2012, nei primi giorni del suo mandato come segretario generale del Partito Comunista Cinese. "Siamo desiderosi -ha affermato Xi- di condividere le opportunità di sviluppo della madrepatria con i compatrioti di Taiwan".

L'intesa tra Pechino e Taipei non è però completa, e il dialogo si incaglia proprio sulle differenti vedute del concetto di "unica Cina". Taiwan non intende, in nome di questo principio, rinunciare al riconoscimento della propria identità, come dichiarato nei colloqui dallo stesso Lien Chan. "Il popolo dovrebbe guardare alla Repubblica di Cina con franchezza" ha affermato Lien, secondo quanto scrive la Central News Agency. E la Repubblica di Cina -nome ufficiale di Taiwan- rappresenta nella risoluzione delle differenze un "patrimonio" per entrambi, e non un "peso" per la Cina. "Solo con il consenso le due parti possono lavorare insieme per solidificare la pace e promuovere lo sviluppo" ha detto Chen. Se le differenze storiche pesano ancora nei rapporti tra le due Cine, la differenza tra Pechino e Taipei non è più di carattere ideologico. Xi Jinping ha dichiarato che la Cina rispetta il sistema sociale e lo stile di vita di Taiwan, che è un risultato delle peculiarità dello sviluppo dell'isola nel corso degli ultimi decenni, ma il principio di una sola nazione che "non è mai cambiato e non cambierà mai" rimane fondante nelle relazioni tra Pechino e Taipei.

Non sono mancate le polemiche tra Cina e Taiwan, dopo i colloqui di ieri. Taipei ha lamentato una copertura parziale dell'incontro, da cui sono state tolte le frasi del presidente onorario del Kuomintang che contenevano l'espressione "Repubblica di Cina". Secondo un portavoce dello stesso Lien -che era in Cina a capo di una delegazione di 80 persone- Pechino deve rispettare l'esistenza della Repubblica di Cina, frase "completamente ignorata" nella copertura mediatica cinese dell'evento. Lien viene citato per l'importanza dello sviluppo dei rapporti negli anni passati: il presidente onorario del Kuomintang è stato in Cina nel 2005, hanno ricordato alcuni analisti cinesi, quando presidente dell'isola era Chen Shui-bian del Partito Democratico Progressista e i rapporti tra i due Paesi erano molto più tesi di adesso. Ancora nessun accordo, invece, tra il possibile incontro tra Xi Jinping e Ma Ying-jeou, dopo che Pechino non ha reputato opportuna la sede del prossimo vertice APEC, il vertice delle economie dell'Asia-Pacifico, che si terrà il prossimo ottobre proprio nella capitale cinese. Nelle scorse ore Pechino aveva fatto parziale marcia indietro sull'incontro tra i due presidenti, dando la propria disponibilità, precisando però che non c'è fretta di stabilire il quando e il dove del primo incontro formale tra i leader politici dei due Paesi dal 1949 in avanti.

19 febbraio 2014


LEGGI ANCHE:


SUMMIT DAL GRANDE VALORE SIMBOLICO TRA CINA E TAIWAN

 

AL VIA INCONTRO STORICO TRA CINA E TAIWAN


Apertura uffici di rappresentanza dopo i colloqui

 

ALTRI ARTICOLI


INVESTIMENTI ESTERI IN CINA +16,1% A GENNAIO

INCHIESTA ONU SU PYONGYANG, CINA RIGETTA CRITICHE

BANCA CENTRALE DRENA FONDI PER 48 MILIARDI DI YUAN

ZHOU YONGKANG, INDAGATO EX SEGRETARIO PERSONALE

 

KERRY IN CINA, INTESA SU PYONGYANG E CLIMA

 

ORSO D'ORO AL CINESE "BLACK COAL, THIN ICE"


DONGGUAN, DIVENTA NAZIONALE LOTTA A PROSTITUZIONE

 

KERRY A PECHINO INCONTRA XI E WANG
Tra i temi, disputa Cina-Giappone e nucleare nordcoreano

 

CINA CONTRO ASTON MARTIN, NON E' COLPA DEL MADE IN CHINA

 

IL BALLETTO DELLA SCALA TORNA A HONG KONG

 

KERRY: CINA FACCIA PIU' PRESSIONI SU PYONGYANG

 

KERRY IN USA DA GIOVEDI', DA USA STOCCATA SU ADIZ

 

TOKYO NEGA SU MASSACRO NANCHINO, PECHINO S'INFURIA

 

STANZIATI 7,5 MILIARDI EURO A XINJIANG PER SVILUPPO


PECHINO, INCIDENTE IN FERRARI: 1 MORTO 2 FERITI

 

SMOG, PECHINO "QUASI INVIVIBILE PER L'UOMO"

 

CINA E TAIWAN, INCONTRO DAL GRANDE VALORE SIMBOLICO

 

CINA ABBANDONA AUTO-SUFFICIENZA PRODUZIONE GRANO

 

PREMIER LI: TOLLERANZA ZERO SU SPESE GOVERNATIVE EXTRA

 

BORSE ASIATICHE IN RIALZO FAVORITE DA DATI CINESI

 

TERREMOTO DI MAGNITUDO 6,8 FA TREMARE LO XINJIANG

 

AL VIA INCONTRO STORICO TRA CINA E TAIWAN

 

KERRY IN CINA DA GIOVEDI', DA USA STOCCATA SU ADIZ

 

DONGGUAN, 67 IN MANETTE PER PROSTITUZIONE


XI, SOCHI HA SUGGELLATO LE RELAZIONI SINO-RUSSE

 

CINA E TAIWAN A COLLOQUIO


OBAMA: NECESSARIA MAGGIORE LIBERTÀ DI CULTO IN CINA

 

XI E PUTIN A SOCHI


@ Riproduzione riservata

 

 


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci