Politica interna

Politica Interna

TRAGHETTO AFFONDATO, OLTRE 400 DISPERSI
Familiari furiosi con le autorità

TRAGHETTO AFFONDATO, OLTRE 400 DISPERSI<br />Familiari furiosi con le autorità


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

 

Pechino, 3 giu. - Sono ancora oltre quattrocento i dispersi dopo l'affondamento del traghetto 'Stella d'Oriente' nel fiume Yangtze, avvenuto nella serata di lunedì. L'imbarcazione turistica ospitava 456 persone a bordo, diciotto delle quali sono state dichiarate morte: quindici, finora, i superstiti. Molti dei passeggeri avevano un'età compresa tra i 50 e gli 80 anni: la nave è affondata capovolgendosi nel giro di due minuti in seguito a una tempesta improvvisa, secondo le prime ricostruzioni, all'altezza della località di Jianli, nella provincia interna cinese dello Hubei, mentre era diretta a Chongqing, nella Cina sud-occidentale. Tra i superstiti ci sono anche il comandante del traghetto e il capo macchinista, che sono da ieri a disposizione delle forze dell'ordine per ricostruire l'accaduto.

La mancanza di notizie tempestive sulla tragedia ha scatenato nelle scorse ore la rabbia dei familiari dei dispersi. Circa cento di loro, la notte scorsa, si sono radunati di fronte all'ufficio per le petizioni del distretto di Zhabei, a Shanghai, alcuni mostrando le foto dei loro cari, e davanti agli uffici della Xiehe, la compagnia che aveva organizzato il viaggio a bordo della 'Stella d'Oriente', senza ricevere notizie. Anche a Nanchino, da dove proveniva un'altra parte dei passeggeri, i familiari hanno lamentato l'assenza di informazioni rilevanti da parte delle autorità. Nelle scorse ore, il primo ministro cinese, Li Keqiang, giunto sul luogo della tragedia nella mattina di ieri, ha chiesto "aggiornamenti regolari e trasparenti" sulla vicenda e ha sottolineato l'importanza di dare la priorità al salvataggio delle vite umane.

Dopo l'arrivo delle prime squadre di soccorritori, nella notte tra lunedì e martedì, adesso sono oltre tremila tra membri della Marina, vigili del fuoco e agenti di polizia, ad essersi uniti ai soccorsi, scrive la stampa locale, e oltre cento le imbarcazioni per il salvataggio che si trovano nell'area dell'affondamento della 'Stella d'Oriente', secondo i calcoli del Ministero dei Trasporti. L'Esercito di Liberazione Popolare ha inviato a Jianli anche una squadra di 170 sommozzatori che sono all'opera per ritrovare i passeggeri rimasti incastrati sotto lo scafo capovolto. Inizialmente, secondo i risultati di una prima indagine, a bordo della nave c'erano sufficienti attrezzature di salvataggio, e la nave non era sovraccarica. Secondo alcune testimonianze dei sopravvissuti, in molti i casi i passeggeri non avrebbero avuto il tempo di indossare i giubbotti di salvataggio per la rapidità con cui si sono svolti gli eventi. La nave era entrata in attività nel 1993 e sarebbe stata ritirata dalla navigazione entro i prossimi tre anni, secondo fonti della compagnia marittima di cui faceva parte la 'Stella d'Oriente', la Chongqing Eastern Ship Company.

L'affondamento del traghetto viene già indicato come la più grande tragedia marittima della Cina contemporanea, con dimensioni ancora superiori a quella del traghetto sud-coreano affondato nell'aprile scorso, che ha causato la morte di 304 persone, in gran parte bambini. Prima della tragedia del 1 giugno scorso, la più grande sciagura nautica cinese in tempi recenti risale al 2012, quando scomparvero venti persone a bordo di un traghetto che stava solcando il fiume Xun, nella provincia meridionale del Guangxi. Per trovare una tragedia di proporzioni maggiori, bisogna risalire al 1948, quando esplose il battello a vapore Kiangya, sul fiume Huangpu, provocando la morte di oltre mille persone.

 

03 giugno 2015

 

LEGGI ANCHE

 

NAVE AFFONDA NELLO YANGTZE "ANCORA PERSONE VIVE A BORDO"

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

CINA E COREA DEL SUD FIRMANO TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO

 

NAVE AFFONDA NELLO YANGTZE "ANCORA PERSONE VIVE A BORDO"

 

CINA: 200 STUDENTI ROMANI ALLA SCOPERTA DI LINGUA E CULTURA

 

CINA: DA OGGI E' VIETATO FUMARE IN PUBBLICO A PECHINO

 

ISOLE CONTESE: CINA RIFIUTA DI SOSPENDERE LAVORI

 

XI JINPING: 13ESIMO PIANO QUINQUENNALE "CRUCIALE" PER LO SVILUPPO DELLA CINA 

 

CINA INVESTE 900 MLD DLR SULLA VIA DELLA SETA 

 

MERS, DONNA RICOVERATA A HONG KONG: PRIMO CASO ACCERTATO IN CINA

 

DALLA CINA 900 MILIARDI DI DOLLARI DI INVESTIMENTI SU VIA DELLA SETA 

 

XI JINPING CHIEDE PIANO B PER RISERVE GREGGIO

 

FIFA: ANCHE DA HONG KONG PASSAVA CORRUZIONE CALCIO MONDIALE   

 

SOTTO INDAGINE SEC  35 ALTI FUNZIONARI CINESI

 

SWIFT, YUAN VALUTA PIU' USATA NEI PAGAMENTI IN ASIA-PACIFICO


INCENDIO IN CASA DI RIPOSO, 12 ARRESTI

 

ISOLE CONTESE, CINA AL CONTRATTACCO ESTENDE AL "MARE APERTO" PROTEZIONE MARITTIMA

 

CORRUZIONE, VISITA IN CARCERE 70 FUNIONARI COME MONITO

 

NIENTE TARGHE ALTERNE PER AUTO ELETTRICHE PECHINO

 

ITALIA-CINA: GUIDI, NOSTRO PAESE PONTE LOGISTICO PRIVILEGIATO

 

CINA,TERROSISMO: ELIMINATE 181 CELLULE IN UN ANNO IN XINJIANG

 

CORRUZIONE, VISITA IN CARCERE 70 FUNZIONARI COME MONITO

 

CANNES: PREMIO PER LA REGIA AL TAIWANESE HOUW HSIAO-HSIEN

 

CINA: AIIB OPERATIVA ENTRO FINE 2015

 

HP CEDE 51% ALLA CINESE TSINGHUA, NASCE H3C

 

DOPO IKL BRASILE, LI IN COLOMBIA SUL TAVOLO LE INFRASTRUTTURE

 

ARTISTA ZHOU YI ALL'EXPO CON UN VIDEO

 

CINESI "MALE IN ITALIA", LINGUA,
RIMPIANTI E PREGIUDIZI TRA LE CAUSE

 

XI JINPING: "I NUOVI MEDIA AIUTINO IL RINGIOVANIMENTO NAZIONALE"

 

PREMIER LI IN BRASILE, CRESCITA AL 7% NEL 2015

ALLUVIONE NEL SUD DELLA CINA, ALMENO 16 I MORTI


CINA, LI KEQIANG IN BRASILE: ACCORDO PER INVESTIRE 53 MILIARDI DI DOLLARI

 

USA: 6 CINESI ACCUSATI DI FURTO INFORMATICO DI SEGRETI INDUSTRIALI

 

GREENPEACE, PESCA ILLEGALE AL LARGO DELLE COSTE AFRICANE

 

"MADE IN CHINA 2025", PECHINO SVELA PIANODECENNALE PER INNOVAZIONE MANIFATTURIERO

 

AIIB: MEMBRI FONDATORI DOMANI A SINGAPORE SU LINEE OPERATIVE

 

'BREAKING BAD': ARRESTATO PROFESSORE PER PRODUZIONE DROGHE

 

ASEAN: DAL GOVERNO MAGGIOR SOSTEGNO AL MADE IN ITALY

 

CINA-EMIRATI: RAGGIUNTO ACCORDO DA 330 MLN PER GIAGIMENTO MENDER

 

CINA-USA: XI "RAPPORTI "STABILI", KERRY "PESA TENSIONE NEI MARI"

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci