Politica interna

Politica Interna

Terremoto Yunnan, sale
a 410 bilancio vittime

Terremoto Yunnan, sale<br /> a 410 bilancio vittime


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 5 ago. - Sale a 410 il numero delle vittime del terremoto di magnitudo 6.5 che domenica scorsa ha colpito l'area di Zhaotong, nella provincia meridionale cinese dello Yunnan. Tra questi, scrive l'agenzia China News Service, anche un militare dell'Esercito Popolare di Liberazione cinese, colpito da una frana mentre stava guadando un fiume durante un 'operazione di salvataggio. Sul posto si trovano diciottomila soccorritori, tra personale dell'esercito, dei corpi paramilitari, della polizia e dei vigili del fuoco. La località più colpita è stata la città di Ludian, a circa 300 chilometri dal capoluogo provinciale di Kunming, con oltre trecento vittime, il collasso di circa dodicimila edifici, e danni ad altri trentamila, secondo le ultime stime. il Ministero delle Finanze cinese ha annunciato ieri lo stanziamento di 600 milioni di yuan, 72,3 milioni di euro, a favore delle popolazioni colpite dal sisma.

 

YUNNAN, SALE A 398 VITTIME

IL BILANCIO DEL TERREMOTO

 

Pechino, 4 ago. - Sale a 398 vittime il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito nel pomeriggio di ieri, quando era mattina in Italia, la provincia meridionale cinese dello Yunnan, in un'area dove vivono circa 980mila persone. I soccorsi, iniziati già ieri, vedono all'opera settemila tra funzionari dell'esercito e dei corpi paramilitari, e undicimila tra agenti di polizia e vigili del fuoco per salvare i dispersi e i feriti. Questi ultimi sono al momento circa 1800, secondo le ultime stime. Le operazioni di salvataggio si concentrano nelle aree di Zhaotong, epicentro del sisma, e di Ludian, che si trovano a circa 300 chilometri a nord-est del capoluogo provinciale di Kunming, ma sono rese difficoltose dalle piogge torrenziali che stanno colpendo la regione da diversi giorni.

Ludian, che conta 429mila abitanti, rimane, con oltre trecento morti, la città più colpita dal sisma: il terremoto ha provocato il collasso di circa dodicimila edifici in mattoni, e in totale danni a 42mila abitazioni, secondo un sito web locale, yunnan.cn. Le scosse di ieri sono state le più violente degli ultimi quattordici anni, secondo i calcoli del China Earthquake Network Center, di intensità superiore anche a quelle del settembre 2012, che avevano causato la morte di 80 persone e oltre 800 feriti. Sul posto, a coordinare i soccorsi, è giunto questa mattina anche il primo ministro cinese, Li Keqiang, mentre il presidente cinese, Xi Jinping ha chiesto di fare ogni sforzo possibile per salvare il maggiore numero di vite umane. Il Ministero delle Finanze ha stanziato 600 milioni di yuan, pari a 72,3 milioni di euro, per aiutare le popolazioni colpite. I fondi, scrive l'agenzia Xinhua, verranno utilizzati per continuare le ricerche dei dispersi, dare un alloggio alle persone rimaste senza casa, e provvedere al trattamento medico dei feriti.

 

4 agosto 2014

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci