Politica interna

Politica Interna

Smog ai massimi, generale:
"difesa contro laser Usa"

Smog ai massimi, generale:<br /> difesa contro laser Usa


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest



Pechino, 24 feb. – L'inquinamento torna a livelli di allerta sulle aree settentrionali e centrali della Cina, e si moltiplicano le iniziative a livello centrale e locale per ridurre le emissioni. Il governo ha dato il via alle ispezioni anti-inquinamento in 12 città del Paese, tra le aree maggiormente colpite dall'alta concertazione di polveri sottili nell'atmosfera.

Ma non tutti i mali vengono per nuocere, almeno stando alle prime dichiarazioni di Zhang Zhaozhong, generale della Marina delle forze armate cinesi (PLA), che ha osservato durante un programma televisivo che lo smog è la migliore difesa contro le armi laser degli Stati Uniti. Il generale ha poi parzialmente fatto marcia indietro rispetto alle parole pronunciate durante il programma andato in onda sulla CCTV, l'emittente televisiva statale. "Volevo solo spiegare la debolezza delle armi laser - ha detto - Non sopporto lo smog". Non è la prima volta che lo smog viene visto come un'arma di difesa nel caso di un possibile attacco militare. Nei mesi scorsi era stato il tabloid Global Times a ipotizzare questa sorta di utilità dell'inquinamento atmosferico, attirando le critiche degli utenti di Weibo, il social network più popolare in Cina. Il Global Times all'epoca scriveva che lo smog avrebbe potuto evitare attacchi missilistici mirati da parte di forze ostili.

Intanto nelle principali città cinesi è già corsa alle mascherine anti-smog e ai purificatori d'aria, mentre per la giornata di oggi il livello di allerta è tornato giallo, in diminuzione rispetto agli ultimi giorni. Secondo le previsioni dei meteorologi, l'ondata di smog dovrebbe continuare fino a giovedì, ma intanto sono già comparse le prime polemiche.
Lo scorso fine settimana è stato particolarmente intenso con quattro giorni di seguito oltre i livelli considerati nocivi per la salute dell'uomo, e venerdì scorso, i meteorologi hanno segnalato il livello arancio di allerta, il secondo più alto dopo quello rosso. Il livello di inquinamento atmosferico, avevano detto le autorità nei giorni scorsi, dopo la fine delle festività del capodanno, contrassegnate dai tradizionali fuochi d'artificio per salutare il nuovo anno che aumentano le polveri presenti nell'atmosfera.

In base al nuovo livello di allerta, sono state sospese le attività degli impianti più inquinanti, quelle legate all'edilizia, e anche quelle dei venditori ambulanti di spiedini, popolari in grandi città come Pechino, e già colpiti da provvedimenti simili negli scorsi mesi. Tra le altre misure varate per ridurre l'inquinamento atmosferico, c'è stato il blocco della circolazione per le vetture le cui targhe terminano per 1 o per 6, nella giornata di ieri. Quest'ultimo provvedimento è stato preso dalla municipalità di Shijiazhuang, capoluogo dello Hebei, la provincia che confina con Pechino e dove hanno sede molte tra le maggiori acciaierie del Paese. Simili misure sono previste anche per le città di Tianjin e per la capitale, Pechino, che aveva introdotto il sistema delle targhe alterne già nel 2007, in via sperimentale, per migliorare la qualità dell'aria in vista dei Giochi Olimpici dell'anno successivo. Molto colpite dalla recente ondata di smog anche le province settentrionali e orientali di Henan, Hebei, Shanxi, Shandong e Liaoning. Gli ispettori inviati da Pechino si sono concentrati soprattutto sulle attività più inquinanti, come acciaierie, cementifici, e industrie per la trasformazione del carbone.

L'inquinamento ha provocato anche diverse polemiche nei giorni scorsi. L'Accademia di Scienze Sociali di Shanghai ha definito la capitale cinese "quasi invisibile per l'uomo" a causa dell'alto tasso di smog e tra le peggiori città della Cina per vivibilità. Sempre nei giorni scorsi, il governo centrale ha deciso lo stanziamento di dieci miliardi di yuan, circa 1,2 miliardi di euro, come premio per i più validi progetti di miglioramento della qualità dell'aria. Sotto accusa, negli ultimi giorni, anche l'amministrazione locale di Pechino: un servizio della CCTV accusava la municipalità della capitale di non fare abbastanza contro lo smog, nonostante l'impegno preso il mese scorso dal sindaco, Wang Anshun, per ridurre le emissioni inquinanti.

 

24 febbraio 2014

 

 

 

LIU HAN, MAFIOSO DEL SICHUAN SOTTO ACCUSA

 

OBAMA-DALAI LAMA, CINA: "USA ANNULLINO INCONTRO"

 

ESPULSA DA ORGANO CONSULTIVO UNA DELLE DONNE PIU' RICCHE

 

ECONOMIA CINESE RALLENTA E BORSE APRONO IN ROSSO


MOGLIE DI LIU XIAOBO RICVERATA IN OSPEDALE


RELAZIONI CINA-TAIWAN, E' POLEMICA DA TOKYO

 

DA CINA E PAKISTAN UNA 'COMUNITA' DI DESTINI CONDIVISI'

 

XI A LIEN RIBADISCE PRINCIPIO "UNA SOLA CINA"

Dialogo su intesa con Taiwan s'incaglia per differenti vedute

 

NORDCOREA, ESPERTI: "CINA RICONOSCA STATUS RIFUGIATI"

 

PBOC, SI A PAGAMENTI IN YUAN NELLA FTZ DI SHANGHAI

 

ZHOU YONGKANG, INDAGATO EX SEGRETARIO PERSONALE


KERRY IN CINA, INTESA SU PYONGYANG E CLIMA

 

ORSO D'ORO AL CINESE "BLACK COAL, THIN ICE"


DONGGUAN, DIVENTA NAZIONALE LOTTA A PROSTITUZIONE

 

KERRY A PECHINO INCONTRA XI E WANG
Tra i temi, disputa Cina-Giappone e nucleare nordcoreano

 

CINA CONTRO ASTON MARTIN, NON E' COLPA DEL MADE IN CHINA

 

IL BALLETTO DELLA SCALA TORNA A HONG KONG

 

KERRY: CINA FACCIA PIU' PRESSIONI SU PYONGYANG

 

KERRY IN USA DA GIOVEDI', DA USA STOCCATA SU ADIZ

 

TOKYO NEGA SU MASSACRO NANCHINO, PECHINO S'INFURIA

 

STANZIATI 7,5 MILIARDI EURO A XINJIANG PER SVILUPPO


PECHINO, INCIDENTE IN FERRARI: 1 MORTO 2 FERITI

 

SMOG, PECHINO "QUASI INVIVIBILE PER L'UOMO"

 

CINA E TAIWAN, INCONTRO DAL GRANDE VALORE SIMBOLICO

 

CINA ABBANDONA AUTO-SUFFICIENZA PRODUZIONE GRANO

 

PREMIER LI: TOLLERANZA ZERO SU SPESE GOVERNATIVE EXTRA

 

BORSE ASIATICHE IN RIALZO FAVORITE DA DATI CINESI

 

TERREMOTO DI MAGNITUDO 6,8 FA TREMARE LO XINJIANG

 

AL VIA INCONTRO STORICO TRA CINA E TAIWAN

 

KERRY IN CINA DA GIOVEDI', DA USA STOCCATA SU ADIZ

 

DONGGUAN, 67 IN MANETTE PER PROSTITUZIONE


XI, SOCHI HA SUGGELLATO LE RELAZIONI SINO-RUSSE

 

CINA E TAIWAN A COLLOQUIO


OBAMA: NECESSARIA MAGGIORE LIBERTÀ DI CULTO IN CINA

 

XI E PUTIN A SOCHI

 



@ Riproduzione riservata

 

 


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci