Politica interna

Politica Interna

Separatisti uiguri rivendicano
attentato a Urumqi

Separatisti uiguri rivendicano <br />attentato a Urumqi


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 15 mag. - Il governo cinese ha chiesto sostegno contro il terrorismo, dopo la diffusione di un video in cui la sigla di separatisti uighuri TIP (Turkestan islamic Party) ha rivendicato l'attentato del 30 aprile scorso alla stazione di Urumqi, capoluogo regionale dello Xinjiang, la regione autonoma nord-occidentale cinese dove vive la minoranza uighura, turcofona e musulmana, che lamenta forti discriminazioni da parte del governo centrale. Nell'attentato erano rimaste uccise tre persone e altre 79 erano rimaste ferite. Il video di rivendicazione è stato diffuso sul sito web della società di intelligence statunitense SITE, che in passato aveva diffuso altri video di elogio agli atti terroristici, o di aperta rivendicazione, avvenuti in Cina da parte del TIP.

"Speriamo che chiunque possa vedere chiaramente la natura e le intenzioni dei violenti gruppi terroristici e sostenere gli sforzi della Cina per combattere le attività terroristiche, salvaguardare l'ordine sociale e la stabilità e proteggere le vite e le proprietà delle persone" ha commentato la portavoce del Ministero degli Esteri, Hua Chunying. Il video, della durata di dieci minuti, mostra la realizzazione di una bomba che può essere contenuta in una valigetta, come quella usata per l'esplosione alla stazione di Urumqi. La Cina è stata colpita nelle ultime settimane da una serie di attentati alle stazioni, il più sanguinoso dei quali è quello alla stazione di Kunming, nel sud del Paese, del 1 marzo scorso, in cui sono morte 29 persone, e altre 143 sono rimaste ferite dai colpi di coltello della banda di assalitori, di etnia uighura, secondo quanto riferito dalle fonti di polizia locali. La sigla TIP è poco nota nella galassia terroristica, e non se ne conosco di preciso le dimensioni. C'è anche chi dubita della sua esistenza, anche se, nel marzo scorso, in un'intervista esclusiva all'agenzia Reuters, il leader del gruppo Abdullah Mansour, comparso in altri video diffusi dal SITE, aveva dichiarato che combattere la Cina era un dovere sacro.

L'attentato di Urumqi era avvenuto apache ore di distanza dalla fine della visita nello Xinjiang del presidente cinese, Xi Jinping. A Kashgar, nel sud della regione, Xi aveva parlato con le forze di polizia locali chiedendo di aumentare gli sforzi contro il terrorismo. Proprio durante i giorni della visita di Xi Jinping, tre funzionari locali di una località della Xinjiang sarebbero stati uccisi mentre si trovavano in una battuta di pesca. Lo hanno riferito al sito web finanziato dagli Stati Uniti Radio Free Asia, alcune fonti di polizia locale. Radio Free Asia cita un certo Enver Tursun, vice capo della stazione di polizia di Janggilieski, dove è avvenuto il fatto di sangue.

Intanto, in tutto il Paese, sono aumentate le misure di sicurezza. Ieri, il Ministero della Pubblica Sicurezza ha annunciato la decisione di inviare una squadra di trenta esperti di anti-terrorismo e di armi da fuoco nella regione per un corso di aggiornamento delle forze dell'ordine locali. Nelle più grandi città del Paese, compresa la capitale, è poi aumentata la presenza di gruppi paramilitari, con la presenza di squadre anti-terrorismo negli snodi più importanti. I corpi paramilitari hanno il compito di individuare e fermare gli individui sospetti, e di agire prontamente sulle segnalazioni ricevute dai cittadini o dalle autorità, riguardo a episodi di violenza.

 

15 maggio 2015

 

LEGGI ANCHE:


XINJIANG: OLTRE 200 ARRESTI IN SEI SETTIMANE


XINJIANG, CINQUE CONDANNE PER SEPARATISMO

TAGLIA DI 100MILA YUAN SU ATTENTATORI URUMQI

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

 

ALTRI ARTICOLI:

 


PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 

 

NASCE L'INDICE DELL'ARMONIA SOCIALE NELLE CAMPAGNE

 

GSK, CONFERMATA L'ACCUSA DI TANGENTI

 

SETTORE BANCARIO OMBRA VALE 4.400 MLD DI DOLLARI

 

DETENUTO PER FALSE NOTIZIO SUL SITO BOXUN


DISORDINI PER PROTESTE INCENERITORE, 60 GLI ARRESTI

 


PECHINO: USA I PROVOCATORI DEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

PECHINO RALLENTA SHOPPING DEI GIGANTI ENERGETICI

 

OPERAZIONE SICUREZZA A PECHINO FORZE ANTI-TERRORISMO

 

XINJIANG: OLTRE 200 ARRESTI IN SEI SETTIMANE

 

PRINCIPI ROSSI CHIEDONO IL RILASCIO DI LIU XIAOBO

 

ASEAN: ALLARME SU CONTESE NEL MARE CINESE MERIDIONALE

 

CRESCITA ECONOMICA, XI: “CINA ALLA RICERCA DI NUOVA NORMALITA'”


INTERVISTA AL CONSOLE DI SHANGHAI STEFANO BELTRAME

 

PECHINO PENSA A FERROVIA ALTA VELOCITA' CINA-USA

 

CINA BLOCCA NOAH PER RISPETTO A MUSULMANI

 

XINJIANG, CINQUE CONDANNE PER SEPARATISMO

 

ANSALDO ENERGIA: SHANGHAI ELECTRIC
COMPRA 40% PER 400 MILIONI

 

"HA RIVELATO SEGRETI DI STATO", ARRESTATA CELEBRE ATTIVISTA

 

EXPORT RIPRENDE VIGORE AD APRILE E SALE +0,9%


ALLARME SMOG, E I CINESI PENSANO IN VERDE

In Cina più ambientalisti di Usa e Ue

 

FILIPPINE SEQUESTRANO PESCHERECCIO CINESE

 

ALIBABA PUNTA A WALL STREET, IPO DA 1 MILIARDO DI DOLLARI

 

INTERNET: BIBBIA BATTE LIBRETTO ROSSO, PAPA SUPERA PREMIER

 

ATTACCO A CANTON, PER LA POLIZIA UN SOLO ASSALITORE

 

NEL 2013 SPESO LO 0,91% DEL PIL IN PRODOTTI DI LUSSO

 

STAMPA CONTRO VIETNAM PER AZIONI IN ACQUE CONTESE

 

LA CINA E' VICINA, IL LIBRO DI VINCENZO COMITO

 

PREMIER LI IN ETIOPIA, "ALL'AFRICA PRESTITI PER OLTRE 10 MILIARDI"

 

MANIFATTURIERO ANCORA IN CALO AD APRILE

 

TAGLIA DI 100MILA YUAN SU ATTENTATORI URUMQI

 

CINA PRONTA A SORPASSO USA, PRIMA ECONOMIA MONDO GIA' NEL 2014

 

MERCATO CARBONIO, PECHINO ESTENDE PROGETTO PILOTA

 

TEHERAN ANNULLA CONTRATTO DA 2.5 MLD DI DOLLARI CON CINA

 

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

 

IL LUNGO SCIOPERO DELLA YUE YUEN

 

 

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci