Politica interna

Politica Interna

Principi rossi chiedono
rilascio di Liu Xiaobo

Principi rossi chiedono <br />rilascio di Liu Xiaobo


di Sonia Montrella

Twitter@SoniaMontrella

 

Roma, 12 mag.- Liberate Liu Xiaobo. L'appello (privato) per il rilascio dell'attivista e premio Nobel per la Pace è arrivato questa volta dai "principi rossi", i figli dell'aristocrazia del partito, che hanno motivato la loro proposta di "scarcerazione per buona condotta" evidenziando come la mossa migliorerebbe l'immagine della Cina all'estero. Lo hanno riferito due fonti anonime con forti legami con l'attuale leadership.

L'ex leader delle proteste di Tiananmen e promotore insieme ad altri del manifesto "Charta 08", che contiene una serie di proposte per riformare lo stato cinese in senso multi-partitico e democratico, è in carcere dal 2009 dove ha scontato metà della pena comminata e per tanto è qualificato per la buona condotta. Il suo rilascio – osserva la Reuters – non è in cima all'agenda del governo, ma l'appello dei principi rossi lascia intendere due punti fondamentali: il fatto che sulla questione "Liu Xiaobo" un dibattito c'è e, di conseguenza, l'ennesima conferma che il partito comunista cinese non è un monoblocco.

"Per molti principini i pro superano i contro nella liberazione"
riferisce una delle due fonti. Entrambe rifiutano di spiegare come l'appello sia giunto fino ai leader di Pechino o chi siano i mittenti. Unica indiscrezione: la maggior parte di loro sono di seconda o terza generazione, nati tra gli anni '60 e '70 e alcuni molto vicini al presidente Xi Jinping.

Secondo le fonti decisivo per il rilascio dell'attivista potrebbe essere Zhou Yongkang, l'ex zar degli apparati di Pubblica Sicurezza: proprio lui avrebbe "voluto la reclusione di Liu Xiaobo". Zhou Yongkang è stato fino al 2012, ai vertici dello Stato: membro del Comitato Permanente del Politburo, era uno dei nove uomini più potenti di Cina. Molti suoi protetti, negli ultimi mesi sono stati accusati di corruzione dalla Commissione Disciplinare, tra cui anche il suo ex segretario personale, Ji Wenlin, che ha ricoperto la carica di vice governatore della provincia di Hainan, l'isola nel Mare Cinese Meridionale, famosa per i suoi resort di lusso. Zhou stesso si troverebbe agli arresti domiciliari nella sua casa di Pechino da almeno dicembre scorso
"Il timore più grande è quello che una volta in libertà forze ostile possano usare Liu Xiaobo" riferisce la seconda fonte. Inoltre è assai improbabile che il rilascio "porterà il governo a riabilitare il dibattito politico che portò al 4 giugno del 1989".

Nonostante il presidente cinese sia figlio di Xi Zhongxun, ex vice premier cinese riformatore, non ha mostrato alcun segnale di allentamento del sistema politico; appena lo scorso mese, in Belgio, Xi ha dichiarato che la Cina ha già sperimentato una democrazia multipartitica ma non ha funzionato con riferimento agli esperimenti seguiti al crollo della dinastia dei Qing (nel 1911) .

 

12 maggio 2014

ALTRI ARTICOLI:


INTERVISTA AL CONSOLE DI SHANGHAI STEFANO BELTRAME

 

PECHINO PENSA A FERROVIA ALTA VELOCITA' CINA-USA

 

CINA BLOCCA NOAH PER RISPETTO A MUSULMANI

 

XINJIANG, CINQUE CONDANNE PER SEPARATISMO

 

ANSALDO ENERGIA: SHANGHAI ELECTRIC
COMPRA 40% PER 400 MILIONI

 

"HA RIVELATO SEGRETI DI STATO", ARRESTATA CELEBRE ATTIVISTA

 

EXPORT RIPRENDE VIGORE AD APRILE E SALE +0,9%


ALLARME SMOG, E I CINESI PENSANO IN VERDE

In Cina più ambientalisti di Usa e Ue

 

FILIPPINE SEQUESTRANO PESCHERECCIO CINESE

 

ALIBABA PUNTA A WALL STREET, IPO DA 1 MILIARDO DI DOLLARI

 

INTERNET: BIBBIA BATTE LIBRETTO ROSSO, PAPA SUPERA PREMIER

 

ATTACCO A CANTON, PER LA POLIZIA UN SOLO ASSALITORE

 

NEL 2013 SPESO LO 0,91% DEL PIL IN PRODOTTI DI LUSSO

 

STAMPA CONTRO VIETNAM PER AZIONI IN ACQUE CONTESE

 

LA CINA E' VICINA, IL LIBRO DI VINCENZO COMITO

 

PREMIER LI IN ETIOPIA, "ALL'AFRICA PRESTITI PER OLTRE 10 MILIARDI"

 

MANIFATTURIERO ANCORA IN CALO AD APRILE

 

TAGLIA DI 100MILA YUAN SU ATTENTATORI URUMQI

 

CINA PRONTA A SORPASSO USA, PRIMA ECONOMIA MONDO GIA' NEL 2014

 

MERCATO CARBONIO, PECHINO ESTENDE PROGETTO PILOTA

 

TEHERAN ANNULLA CONTRATTO DA 2.5 MLD DI DOLLARI CON CINA

 

PRESIDENTE XI, PUGNO DI FERRO DOPO ATTENTATO URUMQI

 

IL LUNGO SCIOPERO DELLA YUE YUEN

 

 

@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci