Politica interna

Politica Interna

Permessi di residenza
a 13 milioni di cittadini

Permessi di residenza <br />a 13 milioni di cittadini


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 dic. - Il governo cinese darà il permesso di residenza a tredici milioni di cittadini oggi senza documenti e renderà più equo il sistema di copertura sanitaria. Lo ha annunciato l'agenzia Xinhua. Con lo hukou, il permesso di residenza, i cittadini che oggi ne sono sprovvisti potranno accedere ai servizi di base come l'istruzione o avere la possibilità di aprire un conto in banca e di sposarsi. Per rendere più egualitario l'accesso al servizio sanitario, il governo ha annunciato anche il piano di fondere i due diversi schemi oggi esistenti, quello per i residenti urbani e e quello per i residenti nelle aree rurali. La concessione dello hukou a tutti i cittadini è uno dei problemi sociali più sentiti in Cina e colpisce soprattutto le fasce più deboli, a cominciare dai lavoratori migranti che dalle campagne si spostano nelle grandi città in cerca di un posto di lavoro, perdendo però le garanzie sotto il profilo sociale.

L'accelerazione del processo di riforma del sistema di registrazione è stato sottolineato anche dallo stesso presidente cinese, Xi Jinping, durante lo scorso quinto plenum del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, in cui sono state decise le linee di riforma economiche per i prossimi cinque anni che rientreranno nel prossimo piano quinquennale 2016-2020. Entro la fine del decennio, il governo cinese mira a estendere a tutti i cittadini il diritto alle cure sanitarie, soprattutto nel caso di malattie gravi, come il cancro. Attualmente in Cina, solo un cittadino su due può permettersi una copertura sanitaria di questo tipo, circa 650 milioni di persone. Contemporaneamente, il governo ha promesso anche di sollevare dalla soglia della povertà oltre settanta milioni di cittadini che oggi vivono con meno di 2300 yuan all'anno, l'equivalente di circa un dollaro al giorno. 

 

10 DICEMBRE 2015

 

ALTRI ARTICOLI



GRASSO, PUNTI CONTATTO E PONTI DA EDIFICARE
Italia-Cina: 45 anni di rapporti diplomatici
 

 

CINA TAGLIA TASSO CAMBIO YUAN AI MINIMI DAL 2011  

 

HAINAN AIRLINES, DA OGGI NUOVO VOLO NO-STOP ROMA-XI'AN  

 

ITALIA-CINA
GRASSO, MOSTRIAMO ALLA CINA L'ECCEZIONALITA' DI CUI SIAMO CAPACI


 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci