Politica interna

Politica Interna

Pena capitale a gangster
alleato di Zhou Yongkang

Pena capitale a gangster <br />alleato di Zhou Yongkang


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 23 mag. - E' stato condannato a morte Liu Han, l'imprenditore e gangster del Sichuan, provincia del sud della Cina, il cui processo per omicidio, aggressione a mano armata e associazione mafiosa era cominciato il 31 marzo scorso. Liu è considerato un alleato di Zhou Yongkang, l'ex potentissimo capo degli apparati di sicurezza cinesi, oggi secondo diverse fonti agli arresti domiciliari. Il verdetto nei confronti di Liu è stato emesso oggi dalla Corte Intermedia del Popolo di Xianning, nella provincia centrale cinese dello Hubei. Liu Han, imprenditore a capo di un impero economico con ramificazioni nei settori dell'energia, dei servizi finanziari e dell'immobiliare era stato accusato a febbraio scorso. Oltre allo stesso Liu sono stato condannati altri 35 membri della sua gang, tra cui suo fratello, Liu Wei, anch'egli condannato alla pena capitale.

Liu Han è stato in affari con il figlio di Zhou Yongkang, Zhou Bin, agli inizi degli anni Duemila. Il figlio di Zhou Yongkang, imprenditore con forti interessi nel mondo dell'energia cinese, aveva aiutato Liu ad aggirare le normative provinciali di protezione ambientale per ottenere le licenze necessarie al suo gruppo, la Hanlong, il maggiore gruppo privato del Sichuan. Liu, in seguito, si sarebbe sdebitato acquistando da Zhou Bin una proprietà immobiliare in una località turistica a un prezzo molto più alto di quello di mercato. La vicenda di Liu Han è stata oggetto, al momento delle formulazioni delle accuse, di un esteso reportage dell'agenzia Xinhua, che ha raccontato alcuni dei retroscena della gang di cui Liu era a capo, fatti di spettacolari esecuzioni in pieno giorno, estorsioni, gioco d'azzardo e collusione con le forze dell'ordine locali, spesso a libro paga della gang di Liu.

Quello di Liu Han è l'ultimo caso di un ex alleato di Zhou Yongkang a cadere. Fino al 2012, Zhou era uno degli uomini politici più potenti di Cina, grazie all'appartenenza al Comitato Permanente del Politburo, il massimo organo decisionale della politica di Pechino. Negli scorsi mesi, le inchieste anti-corruzione della Commissione Disciplinare del Partito Comunista Cinese hanno fatto terra bruciata attorno agli ex alleati di Zhou, e gli organi di stampa cinesi hanno, in alcuni casi, accostato il nome di Zhou a quello dei suoi amici politici caduti in disgrazia. Nessun riferimento, invece, da parte degli uomini politici più importanti di Cina. Lo stesso primo ministro Li Keqiang, a marzo scorso, aveva fatto sapere ai giornalisti stranieri presenti alla conferenza stampa conclusiva dei lavori della Assemblea Nazionale del Popolo, il parlamento cinese, che non avrebbe risposto a domande sulla sorte dell'ex numero nove della gerarchia del PCC, tutt'oggi incerta. A fine marzo, secondo quanto riportato dal Financial Times, gli ex presidenti Jiang Zemin e Hu Jintao avrebbero mandato un messaggio all'attuale presidente, Xi Jinping, per convincerlo a mettere a freno la campagna anti-corruzione avviata dallo stesso Xi a fine 2012.

 

23 maggio 2014

 

 

LEGGI ANCHE:


AL VIA IL PROCESSO CONTRO LA MAFIA DEL SICHUAN

 

 

ALTRI ARTICOLI:

 

 

ATTENTATO NELLO XINJIANG, 31 MORTI E 94 FERITI


CRONOLOGIA DEGLI ATTENTATI


HSBC: PMI AI MASSIMI DA CINQUE MESI A MAGGIO

 

CINA A MONACI BUDDHISTI: FIRMATE LEALTA' A PCC

 

PMI IN LIEVE AUMENTO, YUAN AI MINIMI DAL 2012

 

 

FDI A +5,5% NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2014

 

PIL A +7,4% NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, AI MINIMI DA 18 MESI


CINA ESCLUDE RISCHIO HARD LANDING PER L'ECONOMIA

 

INFLAZIONE AL 2,4% A MARZO, PRIORITA' PER LA BANCA CENTRALE

 

BOAO, LI KEQIANG: NO A NUOVI STIMOLI ALL'ECONOMIA

 

AUMENTA L'INDICE PMI, BENE I MERCATI ASIATICI

 

STORICO ACCORDO CINA-RUSSIA SU GAS

 

OBIETTIVI 2014, PIU' REGOLE PER ENTI LOCALI

 

ALTRI 4 CINESI UCCISI IN PROTESTE ANTI-PECHINO

 

XINJIANG, 39 ARRESTI PER TERRORISMO

 

USA-CINA: ACCUSE DI CYBERSPIONAGGIO

 

PRESTO VIA LIBERA DI BOND DALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

 

MINISTRO ESTERI TELEFONA A OMOLOGO VIETNAMITA,
DURA CONDANNA DI PECHINO ALLE VIOLENZE

 

BAD LOAND AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 2015

 

PROTESTE IN VIETNAM, ALMENO 2 MORTI CINESI

Pechino: Hanoi "connivente" con violenze

 

PROTESTE IN VIETNAM, INCENDIATE 15 FABBRICHE CINESI

 

 


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci