Politica interna

Politica Interna

Liberata giornalista cinese
Die Zeit, copriva Occupy

Liberata giornalista cinese<br /> Die Zeit, copriva Occupy


Di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 10 lug. - E' stata liberata dopo nove mesi la giornalista cinese che aveva collaborato con il settimanale tedesco Die Zeit nella copertura del movimento di protesta di Occupy Hong Kong dello scorso anno. Zhang Miao, questo il nome della donna, si trovava in stato di detenzione dall'ottobre scorso, dopo essere tornata a Pechino all'indomani delle prime manifestazioni alimentate dalle sigle studentesche dagli attivisti di Hong Kong. La notizia è stata diffusa oggi dalla stessa giornalista, mentre si trovava su un autobus di ritorno a casa. La sua liberazione coincide, però, con la presa in consegna del suo avvocato, Zhou Shifeng, secondo quanto confermato dal fratello di Zhang e da un amico di famiglia.

La vicenda della giornalista cinese aveva ricevuto un'eco internazionale nel gennaio scorso, quando l'ex corrispondente in Cina del Die Zeit, Angela Koeckritz, in un lungo articolo aveva dichiarato che avrebbe lasciato il Paese a causa di forti pressioni nei suoi confronti: la corrispondente del settimanale tedesco era stata accusata di spionaggio, ed era stata ripetutamente minacciata di mancato rinnovo del visto. La decisione di lasciare la Cina era stata motivata anche come la necessità di "non complicare gli sforzi diplomatici per il rilascio" di Zhang.

 

10 luglio 2015

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci