Politica interna

Politica Interna

Le domande a cui dovrà rispondere
il congresso del Partito comunista cinese

Le domande a cui dovrà rispondere<br />il congresso del Partito comunista cinese


di Eugenio Buzzetti

 

Pechino, 09 ott. - Mancano otto giorni alla prevista apertura del Congresso del Partito Comunista Cinese, a Pechino, che sancirà il ricambio di gran parte della classe dirigente del Paese. Cinque dei sette membri della cerchia ristretta del potere dell'attuale Comitato Permanente (tutti tranne il segretario generale, Xi Jinping, e il primo ministro, Li Keqiang) dovranno lasciare il posto per raggiunti limiti di età, ovvero per avere oltrepassato i 67 anni. Oltre a loro, undici membri del Politburo dovranno lasciare il posto a nuovi dirigenti, sempre per lo stesso motivo. Il Congresso sarà preceduto dal settimo plenum del Comitato Centrale del partito, l'organo di vertice con il maggiore numero di membri, circa duecento, il cui inizio è previsto per l'11 ottobre. CONTINUA A LEGGERE SU AGI

 

@ Riproduzione riservata