Politica interna

Politica Interna

IL VERTICE DI BEIDAIHE E LE SFIDE DELLA POLITICA CINESE

IL VERTICE DI BEIDAIHE E LE SFIDE DELLA POLITICA CINESE


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 6 ago. - Agosto per la politica cinese vuol dire soprattutto una cosa: Beidaihe. La località sul mare nello Hebei, a poche ore di treno da Pechino, è il luogo dove ogni estate si ritrovano i leader per discutere in maniera informale del futuro del Paese. E l'estate del 2013 non fa eccezione. Le consultazioni sono iniziate, dopo che le misure di sicurezza attorno alle strade che ospitano le ville dei leader si sono intensificate già da alcune settimane. Ad aprire le danze è Liu Yunshan, membro del Comitato Permanente del Politburo e capo della segreteria del Partito, che ieri, assieme al vicepremier Ma Kai e al capo del dipartimento organizzativo Zhao Leji, ha incontrato importati figure del mondo scientifico cinese. L'incontro è stato ripreso dalle telecamere della CCTV.

 

Gli argomenti di dibattito tra i leader nel vertice di quest'anno -un'agenda vera e propria non viene divulgata- verteranno presumibilmente sulle riforme in campo economico che il governo intende varare e sul caso Bo Xilai, tornato di recente all'attenzione dell'opinione pubblica, dopo che il 25 luglio scorso sono state formalizzate le accuse di corruzione, appropriazione indebita e abuso di potere nei suoi confronti. A suo carico, probabilmente, ci sarà anche una villa a Cannes, che formalmente appartiene a Patrick Henri Devilliers, di nazionalità francese e amico della famiglia Bo dagli anni Novanta. La casa, spiega il New York Times, sarebbe collegata anche a un altra vecchia conoscenza della famiglia Bo: Neil Heywood, l'uomo d'affari britannico che operava come uomo di fiducia della famiglia dell'ex leader di Chongqing e la cui morte, nel novembre 2011, ha dato il via alla vicenda che ruota attorno a Bo.

 

Devillers era finito nello scandalo legato al caso Bo Xilai lo scorso anno: a lui è stata attribuita una relazione sentimentale con la moglie dell'ex leader cinese, Gu Kailai, ma soprattutto Devillers aveva registrato nel 2006 una società in Lussemburgo, la D2 Properties, allo stesso indirizzo della Ang Dao Law Firm, lo studio di cui faceva parte la stessa Gu, avvocato. Devillers, di cui si erano perse le tracce, è stato ritrovato a Phnom Penh nel 2012, dove viveva da anni e, arrestato dalle autorità cambogiane nel luglio scorso, è poi stato poi consegnato alla Cina. Per il processo all'ex segretario politico di Chongqing ed ex membro del Politburo del partito non c'è ancora una data precisa, anche se dopo la formalizzazione delle accuse, l'udienza dovrebbe essere tra qualche settimana o addirittura tra qualche giorno.

 

In agenda, per i colloqui di Beidaihe, ci potrebbero essere anche le riforme politiche, che risultano tradizionalmente più scomode per i leader da affrontare, mentre nelle prossime settimane, e soprattutto a ottobre, si attendono le riforme economiche di cui sia il presidente Xi Jinping che il primo ministro Li Keqiang parlano da tempo. Il dibattito politico è intanto affrontato dagli organi di stampa ufficiali, e le visioni in campo sono molto differenti tra loro. Nella giornata di ieri, un lungo articolo del Quotidiano del Popolo, organo ufficiale del PCC, ha ancora una volta messo in guardia sugli influssi occidentali in materia di costituzionalismo. L'editoriale si è concentrato soprattutto sul ruolo del "socialismo democratico" che assieme al costituzionalismo sono state, a detta del massimo giornale cinese, le "armi" utilizzate dall'Occidente per fare cadere l'Unione Sovietica, e dalle quali la Cina non deve farsi trarre in inganno.

 

Lo spettro dell'Unione Sovietica -forse il maggiore timore di Xi Jinping- è presente anche un altro editoriale, pubblicato dal Global Times, il tabloid dai toni nazionalisti edito dallo stesso Quotidiano del Popolo, secondo il quale, la dissoluzione dell'URSS ha avuto come conseguenza la fine del primato sulle scena internazionale della Russia e definisce "naive" l'idea che la fine del regime sovietico abbia avuto effetti benefici sul popolo russo. Di parere diverso, invece, è Study Times, rivista della Scuola centrale del PCC, che promuove invece riforme politiche perché il paese è arrivato a un momento critico. Study Times si spinge fino a parlare di "riforme democratiche" per favorire il processo di partecipazione popolare all'attività legislativa.

 

Se la possibilità di riforme, e quali, è ancora sottoposta a colloqui tra le varie correnti, una cosa sembra certa: la campagna contro la corruzione non si fermerà. L'importanza della lotta al malcostume nel partito è stata sottolineata ancora una volta dalla Xinhua, che in un editoriale cita i casi minori, come quello di ieri dei quattro giudici sospesi per i loro incontri con le prostitute, e i casi maggiori, tra cui quello di Liu Zhijun, l'ex ministro delle Ferrovie condannato alla pena di morte sospesa alcune settimane fa, e anche quello di Bo Xilai. Politica, riforme e campagne politiche si intrecciano a Beidaihe. E mentre i leader sono riuniti per discutere in tranquillità del futuro della Cina, la lotta alla corruzione sembra essere una delle poche certezze su cui contare.

 

ARTICOLI CORRELATI

 

XI JINPING, EDUCARE I GIOVANI AL MAOSIMO

 

XI XINPING, MAGGIORI RIFORME E SLANCIO ECONOMIA 

 

LA CORRUZIONE AI TEMPI DI XI JINPING

 

DOCUMENTO NUMERO NOVE

 

IL SOGNO MAOISTA DI XI JINPING


IL SOGNO DEL COSTITUZIONALISMO

 

BO XILAI ACCUSATO DI ABUSO DI POTERE E CORRUZIONE

 

DOSSIER: IL CASO BO XILAI

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

HSBC: SETTORE DEI SERVIZI STABILE A LUGLIO 

 

FONTERRA CHIEDE SCUSA PER BATTERIO NEL LATTE 

 

QUATTRO GIUDICI SOSPESI PER AVER INCONTRATO PROSTITUTE

 

AUTOBUS PRENDE FUOCO IN XINJIANG, 1 MORTO E 6 FERITI  

 

INQUINAMENTO E GIRO DI VITE SUI VISTI, TURISTI STRANIERI IN CALO DEL 14,3%

 

CINA-UE, E' PACE SUI PANNELLI SOLARI

 

ESECUZIONI, CINA RESTA PRIMA, MA CALTE DEL 75% IN 10 ANNI  

 

CASO XU, ARRESTATO GIORNALISTA CHE CHIEDEVA RILASCIO ATTIVISTA  

 

RILASCIATA CANTANTE CHE AVEVA POSTATO MINACCE DI BOMBE ON LINE

 

CINA-GIAPPONE: ABE RINUNCIA A VISITA CADUTI IN GUERRA

 

CINQUE RAGAZZI ANNEGATI PER SFUGGIRE AL CALDO

 

CINA-GIAPPONE: ABE RINUNCIA A VISITA CADUTI IN GUERRA  

 

FMI: YUAN SOTTOSTIMATO DEL  5-10%   

 

CASO XU ZHIYONG, ARRESTATO GIORNALISTA CHE CHIEDEVA RILASCIO ATTIVISTA    

INDICE PMI IN CRESCITA A LUGLIO, MA PER HSBC E' IN CALO

 

MAXXI: ALLA GUIDA IL CINESE HOU CON IL CUORE A SAN FRANCISCO

 

GLI 86 ANNI DELL'ESERCITO

 

PENG LIYUAN TRA I PIU' ELEGANTI DEL 2013 SECONDO VANITY FAIR

 

HUNAN, IN 4 ANNI 26 MORTI PER CADMIO

 

COSTO DELL'URBANIZZAZIONE SFIORA 80 MILIARDI EURO ALL'ANNO

 

© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci