Politica interna

Politica Interna

Guerriglia in Myanmar, Cina
addestra truppe al confine

Guerriglia in Myanmar, Cina<br />addestra truppe al confine<br />


di Sonia Montrella

Twitter@SoniaMontrella



Roma, 27 feb.- Pechino addestra le sue truppe nello Yunnan lungo il confine con il Myanmar. Obiettivo: essere preparati a qualsiasi emergenza con la guerriglia alle porte del Paese che si fa sempre più intensa tra il gruppo ribelle armato separatista Kachin, formato nel 1961, e le truppe governative birmane.

 

Al momento i combattimenti si concentrano attorno alla città di Laiza, vicina a quella cinese di Nabang, ma secondo molti potrebbero sconfinare da un momento all'altro. Eventualità cui - riferisce l'agenzia di stampa cinese Xinhua - l'esercito sarà più che preparato. L'area, invece, è quella delle colline, delle giungle e delle aree aride che i Kachin considerano la loro patria ancestrale e che al contrario, le truppe armate birmane conoscono poco.  Motivo per cui – sostengono diversi analisti – il governo avrebbe deciso di impiegare le forze aeree per combattere i ribelli; misura che ha visto aumentare i contrasti con i Kachin. Non solo: a riaccendere la miccia, l'intento di creare uno stato democratico con l'imposizione di un unico apparato militare e il progetto della Diga di Myistone, che potrebbe inondare diverse città Kachin. I lavori della diga, largamente finanziati dalla Cina, sono stati al momento sospesi.

Nonostante i colloqui di pace che si sono tenuti a Chiang Mai, in Thailandia, e nella città cinese di Ruili, la tregua è ancora lontana. E a più di un mese dallo scoppio delle ostilità, mentre la tensione si fa sempre più alta, i civili del Myanmar cercano rifugio da parenti e amici che vivono dall'altra parte del confine. Intanto la polizia cinese ha aumentato i controlli sui cittadini che vivono lungo la frontiera fermando un gran numero di persone e chiedendo loro i documenti d'identità.

 

ARTICOLI CORRELATI

Myanmar, la Cina invia 200 soldati al confine

 

 

ARTICOLI PRECEDENTI

 

26 febbraio

 

Elezioni, Pechino scettica: "Italia chiusa in se stessa" 

 

Ministero: "segreto di stato" sulle cifre dell'inquinamento

 

Bbc accusa, segnale radio 'silenziato' da Pechino


 

25 Febbraio

 

Principi rossi acclamano Xi Jinping. E a Pechino si discute il rimpasto di governo

 

Abe cerca sostegno su Diaoyu Basso il profilo degli Usa

 

Stime Pmi, stabile  a 50,4 a febbraio


© Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci