Politica interna

Politica Interna

ERGASTOLO PER L'OSTETRICA CHE VENDEVA I BAMBINI

ERGASTOLO PER L OSTETRICA CHE VENDEVA I BAMBINI


di Eugenio Buzzetti
Twitter@Eastofnowest


Pechino, 14 gen. -  E' stata condannata a morte con sospensione della pena per due anni, Zhang Shuxia, l'ostetrica che aveva venduto sette bambini nati nell'ospedale in cui lavorava ai trafficanti di esseri umani. Lo ha rivelato la Corte Intermedia del Popolo della città di Weinan, nella Cina settentrionale, in un post sul proprio account Weibo. La donna era stata processata il 30 dicembre scorso. La condanna a morte con sospensione della pena per due anni equivale, generalmente, all'ergastolo, in Cina. "Zhang ha abusato della sua posizione di medico per fabbricare rapporti falsi sui neonati, diagnosticando difetti congeniti o malattie incurabili" ha dichiarato la Corte.

"In tribunale Zhang è rimasta in silenzio per tutto il tempo guardandosi intorno in cerca di qualcuno. E non ha dichiarato se intende ricorrere in appello" ha riferito la televisione nazionale CCTV.

La donna lavorava all'ospedale di Fuping, nella provincia settentrionale dello Shaanxi. Per sottrarre i bambini ai genitori, spesso diceva loro che i piccoli erano morti o li persuadeva ad abbandonarli spiegando loro che soffrivano di gravi malattie.

Zhang era stata accusata nel luglio scorso da una donna di nome Dong, di avere rapito il suo bambino, dopo essere stata informata che il figlio appena appena nato aveva problemi di salute. Il piccolo è stato successivamente ritrovato in buone condizioni di salute nella provincia settentrionale dello Henan. In un altro caso, la donna aveva consegnato ai trafficanti due gemelle: ai genitori aveva detto che una delle due era morta poche ore dopo il parto, mentre l'altra aveva problemi di mobilità sia alle braccia che alle gambe. Un altro bambino che la donna aveva venduto venne in seguito ritrovato morto. Per ogni bambina venduta ai trafficanti la donna riceveva ventimila yuan, poco più di 2400 euro, mentre per ogni maschietto ne prendeva 47000, circa 5700 euro.

Nei primi dieci mesi del 2013, secondo i dati ufficiali, sono stati 24mila i bambini salvati dai trafficanti, anche se il dato complessivo dei rapimenti di bambini potrebbe essere molto più elevato. Oltre alla donna e ad alcuni dei trafficanti suoi complici, sono finiti in manette anche altre cinque persone che lavoravano all'ospedale di Fuping. Zhang, secondo quanto scrive l'agenzia di stampa Xinhua, potrebbe essere responsabile, in totale di 26 casi di rapimenti di neonati per la vendita ai trafficanti di esseri umani.




14 gennaio 2014



ALTRI ARTICOLI:

 


INCENDIO NEL VILLAGGIO TIBETANO DI DUKEZONG

 

ZANONATO A PECHINO: "RILANCIARE RAPPORTI CON CINA"


SHARON TRA LUCI ED OMBRE NEL RICORDO CINESE

 

NASCE GFDC, VETRINA DI ONLY ITALIA PER IL MADE IN ITALY

 

PIÙ AUTO INGLESI IN CINA

 

RIPRESA DELL'INTERSCAMBIO ITALIA-CINA NEL 2013

 

PACE IN SUD SUDAN, UNA PRIORITA' PER LA CINA

 

INCIDENTI SUL LAVORO, CIRCA 20MILA SITUAZIONI A RISCHIO NELL'ENERGIA

 

CINA: VISITA DI ABE A YASUKUNI UN PROBLEMA DI TUTTI

 

DOPO IL NO DEL NYT, CHEN GUANGBIAO PUNTA AL WSJ

 

LA GIUSTIZIA AI TEMPI DI XI JINPING

 

TROVARE LA CINA NEL GANDHARA

 

PECHINO APRE SU BANCHE E TELECOMUNICAZIONI

 

"CINA IN PRIMA LINEA NELLA MISSIONE SIRIANA"

 

MEDIA: PAPA FRANCESCO TRA I 10 "UOMINI CHIAVE"

 

ADDIO A RUN RUN SHAW - Il pioniere del cinema di Hong Kong

 

MUORE PRESIDENTE DI CHINA RAILWAY, SI INDAGA SUL SUICIDIO 

 

APRE CONSOLATO ITALIANO A CHONGQING 

 

ATTENTATORE S. FRANCISCO: HO OBBEDITO ALLE 'MIE VOCI' 

 

IL SENSATO PARADOSSO CINESE

 

@ Riproduzione riservata


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci