Politica interna

Politica Interna

DALLA SPAGNA MANDATO D'ARRESTO CONTRO JIANG ZEMIN
PECHINO REPLICA: DECISIONE "ASSURDA"

DALLA SPAGNA MANDATO D ARRESTO CONTRO JIANG ZEMIN <br /> PECHINO REPLICA: DECISIONE  ASSURDA


di Eugenio Buzzetti

Twitter@Eastofnowest

 

Pechino, 20 nov. - Nuovo capitolo della polemica a distanza tra Cina e Spagna. Dopo che il 9 ottobre scorso, la Audiencia Nacional, la Corte Nazionale Spagnola, aveva ammesso il ricorso contro alcuni leader cinesi con l'accusa di genocidio in Tibet, ieri il tribunale ha spiccato cinque mandati di arresto contro alcuni ex leader cinesi, tra cui l'ex presidente Jiang Zemin, accusato di genocidio in Tibet. Non si è fatta attendente la reazione di Pechino, che ha definito ieri "assurda" la possibilità di una decisione in tal senso del tribunale di Madrid. In base alla legge spagnola, l'ex presidente cinese Jiang Zemin e l'ex primo ministro Li Peng potrebbero essere arrestati qualora si trovassero su suolo spagnolo, o su un territorio di altro Paese che riconosce il diritto spagnolo. "Qualunque Paese si assumesse una decisione del genere - aveva dichiarato il presidente del Comitato per gli Affari Etnici e Religiosi, Zhu Weiqun - provocherebbe su di sè forte imbarazzo. Andate avanti se osate farlo". Anche l'ex presidente cinese Hu Jintao, che tra il 1988 e il 1992 aveva ricoperto la carica di capo del Partito Comunista Cinese in Tibet, era stato inserito il mese scorso tra gli indagati.

La motivazione dei mandati d'arresto, ha spiegato la Corte spagnola, è stata la presenza di "indizi di partecipazione" degli accusati  in Tibet all'epoca dei fatti che vengono loro contestati. Il tribunale di Madrid aveva accettato la richiesta presentata da un gruppo di esuli tibetani contro l'ex presidente cinese e altri leader perché uno tra coloro i quali avevano sporto denuncia, Thubten Wangchen, è cittadino spagnolo. In totale, sotto accusa dal tribunale di Madrid, si trovano due ex presidenti e altri tre alti funzionari che tra gli anni Ottanta e Novanta hanno avuto un ruolo nelle politiche cinesi in Tibet. Dal 2009, la Corte Nazionale ha limitato l'accettazione di casi per crimini contro l'umanità avvenuti al di fuori del proprio territorio solo ai casi in cui sia coinvolto un cittadino spagnolo. Già il mese scorso, il governo di Pechino aveva definito la decisione del tribunale spagnolo di accettare la richiesta del gruppo di tibetani in esilio come un'interferenza nei propri affari interni.

 

20 novembre 2013

 

LEGGI ANCHE 

 

TIBET, CORTE SPAGNOLA RIAPRE CAUSA GENOCIDIO 

 

ALTRI ARTICOLI

 

CINA STUDIA NUOVO METODO CALCOLO DEL PIL 

 

POST PLENUM, SUL TAVOLO LA RIFORMA DELLE IMPOSTE  

 

BANCA CENTRALE ACCELERA RIFORME FINANZIARIE

 

LA NUOVA CINA DI XI JINPING

 

BLOOMBERG: DOPO L'AUTOCENSURA SOSPESO IL GIORNALISTA

 

NOBEL LIU XIAOBO RICORRERA' IN APPELLO

 

ENTRO 12 ANNI CANCRO AI POLMONI PER UN MILIONE DI CINESI

 

RIFORME, IL PLENUM CONVINCE:
STUDIOSI CAMBIANO OPINIONE

 

COSA SARÀ DEI LAOJIAO

 

PLENUM: FINE DEI LAOJIAO E APERTURA A SECONDO FIGLIO

 

GAMBIA ROMPE CON TAIWAN, "INTERESSI PERSONALI"


MINISTRO CARROZZA IN CINA, FIRMATE 9 INTESE

COMUNICATO: UNA LETTURA VERDE


NYT: JP MORGAN IN AFFARI CON LA FIGLIA DI WEN JIABAO


CINA PRODURRÀ PIÙ ENERGIA DI USA E UE ENTRO IL 2035

 

PLENUM: PER CHI SONO LE RIFORME

 

PLENUM, È ARRIVATO GODOT

 

PLENUM PER CHI SONO LE RIFORME

 

CINA NEL CONSIGLIO DIRITTI UMANI ONU

 

HAIYAN: POCHI GLI AIUTI CINESI A FILIPPINE, PESANO LE DISPUTE

 

IL REBUS DEL TERZO PLENUM

 

CONCLUSO IL TERZO PLENUM APPROVATE LE RIFORME

 

TIFONE HAIYAN, OTTO MORTI E QUATTRO DISPERSI

 

ZHANGYE SFIDA PECHINO, SPACCATURA SU OGM

 

IL GIOCO DELLE COPPIE CINESI SBARCA IN ITALIA

 

TERZO PLENUM LA LINEA DI XI

 

"DETTAGLI CASO BO XILAI" NUOVA CIRCOLARE DEL PARTITO

 

SPECIALE TERZO PLENUM

 

@ Riproduzione riservata


每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci