Politica interna

Politica Interna

Dal Brazuca ai pannelli solari,
la Cina "conquista il mondiale"

Dal Brazuca ai pannelli solari, <br />la Cina  conquista il mondiale


di Sonia Montrella

Twitter@SoniaMontrella

 

Roma, 12 giu. - La sua nazionale di calcio non ha superato le qualificazioni, ma ai mondiali del Brasile, che prenderanno il via questa sera, la Cina è più presente che mai. Già dal calcio d'inizio: l'Adidas Brazuca, il pallone ufficiale del campionato è stato sviluppato proprio da una società di Shenzhen, la Forward Sport, e poi fatto testare da associazioni e football club nel mondo. Non solo merchandising, dunque, questa volta il Made in China è sinonimo di prodotti di qualità. Cinese è anche la Coppa del Mondo secondo quanto riferiscono i media ufficiali cinesi, fabbricata dalla  Dongguan Wagon Giftware Co Ltd. Mentre la Yingli Green Energy Holding ha fornito 27 strutture a pannelli solari per illuminare gli stadi in cui si disputeranno gli incontri e nei punti dedicati ai media. Per alleggerire il traffico nelle settimane di campionato le 10 città-ospiti mettranno in circolazione dei treni elettrici multi-unità (Emu) che collegheranno lo stadio alle varie aree urbane, anch'essi cinesi.

 

Infine la mascotte Tatu-bola, l'armadillo che si difende dai predatori rotolando come una palla: disegnato in Brasile e approvato dalla Fifa nel settembre del 2012, la mascotte (in tutte le sue forme e versioni) è prodotta dalla Kayford Holding, nella provincia del Jiangsu. "Attraverso i prodotti e le attrezzature, la Cina ha conquistato il campionato del mondo" ha osservato il quotidiano di stato cinese People's Daily.

 

Intanto tra la popolazione sale la febbre da mondiali. Nonostante il fuso orario e l'assenza della casacca cinese sul campo da calcio, le previsioni indicano un boom di ascolti dal gigante asiatico. Nel 2006 quasi 4 milioni di cinesi si sintonizzarono sulle partite, mentre nel 2010 i tifosi del Dragone salirono a 17 milioni, un numero destinato a salire ancora. Alcune aziende hanno deciso di 'correre ai ripari' a modo loro: la società di informatica fi Canton UCWeb offre ai suoi dipendenti mega schermi, birra fredda e snack gratis, e persino tre giorni di ferie per chi non si accontenta. Alcune compagnie permettono invece di iniziare il proprio turno di lavoro piu' tardi, mentre un'altra societa' informatica di Chongqing offre come benefit una maschera facciale per apparire riposati.

 

12 giugno 2014


@ Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci