bene e conduce vita normale"" /> agiChina - Cina: Panchen Lama "sta <br />bene e conduce vita normale"

Politica interna

Politica Interna

Cina: Panchen Lama "sta
bene e conduce vita normale"

Cina: Panchen Lama  sta <br />bene e conduce vita normale


Pechino, 6 set. - Il Panchen Lama - il piccolo tibetano,che era stato scelto dal Dalai Lama come seconda figura piu' importante del buddismo, sparito vent'anni fa perche' prelevato dalle autorita' cinesi- conduce "una vita normale" e non vuole essere disturbato: lo ha reso noto il governo cinese, con una inusuale dichiarazione a proposito del bimbo di 6 anni, Gendun Choekyi Nyima, sparito nel nulla e che ora dovrebbe avere 26 anni. "Il Panchen Lama e' stato educato, conduce una vita normale, sta bene e non vuole essere disturbato", ha detto un funzionario governativo, Norbu Dunzhub, rispondendo alla stampa nel corso della presentazione del rapporto sul Tibet.

Il Panchen Lama ha il compito, dopo la morte del Dalai Lama, di riconoscerne la nuova reincarnazione. Gendun Choekyi Nyima aveva appena 6 anni quando fu prelevato dalle autorita' cinesi, insieme alla sua famiglia, proprio poco dopo esser stato identificato dal Dalai Lama come l'XI Panchen Lama. Norbu Dunzub ha tuttavia accusato il Dalai Lama di aver fatto la sua scelta "ignorando i costumi storici e distruggendo i rituali religiosi". "L'identificazione e' stata fatta senza autorizzazione, e' stata illegale e non legittima". Il governo cinese ha sempre detto che Choekyi Nyima non e' "il Panchen Lama vero" e nel 1995 ha scelto un altro tibetano come XI Panchen Lama, che i tibetani non hanno mai riconosciuto. I tibetani temono che la Cina usera' la questione della successione del Dalai Lama per spaccare i buddisti tibetani, da una parte il Dalai Lama nominato dalla comunita' in esilio, dall'altra quello prescelto dal governo. Pechino e il Dalai Lama sono arrivati addirittura a discutere sulla reincarnazione e nell'ultimo anno, il Dalai Lama, esiliato in India, ha dichiarato che questa tradizione potrebbe finire con la sua morte: parole che hanno provocato l'ira di Pechino, che ha sostenuto che sara' il governo cinese a "dire l'ultima parola".

 

7 settembre 2015

 

 

LEGGI ANCHE:

 


ESERCITO TRA RIFORMA E TAGLI

 

PREMIER LI A DALIAN PER FORUM ECONOMICO 9 E 10 SETTEMBRE

 

EX VICE PRESIDENTE ALLA PARATA, SCOPPIA LA POLEMICA A TAIWAN

 

LA GRANDE PARATA: SETTANTA ANNI DALLA VITTORIA SUL GIAPPONE XI PROMETTE SVILUPPO PACIFICO

 

NUOVE ARMI PER PECHINO, MA TAGLIATI 300MILA SOLDATI

 

TURISMO: MSC LIRICA SBARCA A SHANGHAI

 

FMI: RALLENTAMENTO CINA, IMPATTO PIU' AMPIO DEL PREVISTO

 


GENTILONI A PECHINO «PRESENZA A PARATA SEGNALE ATTENZIONE»

 

GENTILONI: SVALUTAZIONE YUAN NON CAMBIA RISCHI PER L'ITALIA

 

GIORNALISTA FA 'MEA CULPA' IN TV, TONFO BORSE "COLPA SUA"

 

BORSE VOLATILI DOPO APERTURA NEGATIVA


MANIFATTURIERO AI MINIMI DA 6 ANNI, MERCATI IN RIBASSO

 

ESPLODE IMPIANTO CHIMICO A DONGYING, 1 MORTO


BLOCCO VPN, AUMENTA LA CENSURA IN VISTA DELLA PARATA

 

VERSO LA PARATA DEL 3 SETTEMBRE, GENTILONI PER L'ITALIA


WO-LAP LAM: IL MIRACOLO CINESE E' FINITO

 

LA CINA FA PAURA, LUNEDI' NERO PER I MERCATI

 

NUOVO CROLLO PER LE BORSE, SHANGHAI -6,15%
Pesano timori per deprezzamento yuan
 

 

 

 

@Riproduzione riservata

每日意大利

LE VIE DEL BUSINESS

Le vie del business
ABO About Oil
medi telegraph
Guida Monaci